19°

il direttore risponde

Lo Stato sanguisuga

Giuliano Molossi risponde a una lettera del sindaco di Berceto Luigi Lucchi

2

Signor direttore,mi dica una buona parola, mi serve qualche incoraggiamento; penso, infatti, di poter impazzire, come sindaco, visto che non sono un qualunquista e credo nel primato della politica. Non posso scaricare la mia rabbia dicendo, come può dire la gente, ormai esasperata: “Tutti ladri, tutti venduti!” riferendosi alla nostra classe politica, alla casta. Il Governo pur sapendo che da un Comune come Berceto, dai suoi contribuenti, dalle tasse e imposte comunali, prende, direi scippa, soldi dalle loro tasche: 30 centesimi a mq di ogni abitazione come sovrappiù della Tares; il 30,75% di quanto il Comune incassa dall’Imu seconda casa, quindi, per Berceto, circa 387.000; oltre a 108.000 per l’Imu riguardante i fabbricati, censiti in categoria D, produttivi; tutta l’Iva che per il Comune è un costo, circa 400.000 euro l’anno ci restituisce, come Stato, a fronte di un prelievo forzoso di circa 1.150.000 solo, come per l’anno in corso, 147.000 (centoquarantasettemilaeuro) come trasferimento, fondo di solidarietà, per il ridicolo federalismo fiscale. Nonostante tutto questo, continua, imperterrito a dettare norme burocratiche, fare leggi, decreti, circolari che dimostrano, senza un ragionevole dubbio, che il Governo e il Parlamento sono su Marte e comunque fuori dal pianeta Terra o più semplicemente fuori di testa. Inoltre usa il personale comunale, pagato unicamente e totalmente dai cittadini di Berceto, per oltre l’80% del loro tempo sottraendolo, quindi, a chi lo paga e legittimamente dovrebbe averlo a propria disposizione. Siamo arrivati, se dovessimo seguire le indicazioni del Governo, a fare il bilancio di previsione per l’anno 2013 nel novembre 2013 (un bilancio che di preventivo avrebbe non un anno ma trenta giorni) ma soprattutto saremmo indotti, come per la Tares, a prendere in giro i nostri cittadini, i nostri contribuenti generando una sfiducia ancora più grande e ormai ingestibile. Succede, infatti, che dopo averci fatto emettere a ruolo la Tares con tutti i nuovi criteri per far pagare la tassa raccolta e smaltimento rifiuti, dopo aver fatto spendere per nuovi programmi informatici il Comune e impazzire l’ufficio tributi e la Giunta Comunale per riuscire a far quadrare il cerchio e non far fallire le attività produttive, i ristoranti ed i negozi, dopo che i contribuenti, diligentemente, hanno pagato, pur imprecando, adesso, il 29 ottobre 2013 (Legge 28/10/2013 n. 124), il Governo e il Parlamento ci comunicano che i Comuni sono liberi di applicare la vecchia Tarsu dei precedenti anni. Non contento di tutto questo ha calcolato, con il patto di stabilità, che il Comune di Berceto deve far fronte a tutte le sue spese con 689.000 euro in meno, rispetto alle proprie disponibilità, conteggiando Lui questa cifra vincolata per farsi bello in Europa. In definitiva lo Stato impoverisce, ogni anno, i bercetesi, per 1.692.000 (1.150.00 + 689.000 – 147.000) che equivalgono a una tassa statale occulta, incassata attraverso i sindaci ridotti ad essere dei gabellieri, di Euro 769 per ogni cittadino residente a Berceto all’anno, oltre alle tasse e accise che il cittadino versa direttamente allo Stato. Quanti articoli della Costituzione si contravvengono per raggiungere questo risultato? Sarà possibile appellarci ai diritti dell’uomo? A chiedere la condanna di uno Stato tiranno e vergognoso? Che dire? Dica Lei, signor direttore, sono pazzo? Debbo farmi ricoverare?

 Luigi LucchiSindaco di Berceto 

Caro sindaco,effettivamente io credo che un pizzico di pazzia, per fare il sindaco nell'Italia del 2013 sia necessario. Tanti oneri e pochi onori, tante responsabilità e nemmeno un grazie, tante ore di lavoro e uno stipendio irrisorio. Lei ha sbagliato mestiere, caro Lucchi. Avrebbe dovuto fare il commesso alla Camera, ad esempio, o il portaborse di un parlamentare. Lo sa che guadagnano più di un primario? Quanto al suo sconfortante racconto, penso che molti altri suoi colleghi potrebbero sottoscriverlo. E' vero, siete, vostro malgrado, dei gabellieri. E i cittadini, non solo quelli di Berceto, sono spremuti come dei limoni. La pressione fiscale è arrivata a livelli intollerabili: per i primi sei mesi dell'anno si lavora per pagare le tasse. Arriverà un giorno che la gente non accetterà più di venir derubata da questo Stato sanguisuga e dirà basta. Come? C'è solo da augurarsi che i sudditi tartassati si limitino a disertare in massa le urne e che la protesta non sfoci in disordini di piazza o in violenze.Ma quel che è peggio, caro sindaco, è che il contribuente non è solo vessato ma è anche preso per i fondelli, offeso, umiliato. E così anche i Comuni, costretti a fare i salti mortali per districarsi nelle follie della giungla burocratica delle decisioni annunciate, poi modificate, poi rinviate, poi annullate, poi ripristinate. Un caos, nel quale sguazzano solo furbi e disonesti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Lanfranco

    16 Dicembre @ 12.16

    Lucida disamina, molto apprezzabile per la chiarezza dei dati esposti.Complimenti

    Rispondi

  • Francesco

    24 Novembre @ 08.24

    brundofrancesco@libero.it

    Non si può continuare a giustificare delle persone per nulla corrette come i nostri amministratori e governanti, il sindaco di Berceto ha pienamente ragione, per me lo Stato come si comporta mi sembra una potente associazione a delinquere, che quando deve dare, non ti da, quando chiede ti manda i "picciotti" a casa. Facciamola finita una volta per tutte, tanto tutto qui è finito, anche la pazienza !

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Milano

E' morto Cino Tortorella, il Mago Zurlì dello Zecchino d'Oro

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande bellezza dell'Oltretorrente: 17 film per un quartiere, i video dei ragazzi

CONCORSO

La grande bellezza dell'Oltretorrente: tutti i video dei ragazzi e le video-interviste

Lealtrenotizie

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

BORGOTARO

Cassiera si intasca 150mila euro del supermercato. A processo

anteprima gazzetta

L'emergenza droga ancora in primo piano. E i lettori ci ringraziano

Da San Leonardo alle scuole nuovi episodi. Intervista all'assessore Casa

1commento

VIA VOLTURNO

Ospedale, rispunta un parcheggiatore abusivo. Fermato un nigeriano

Identificate e sanzionate altre sette persone

6commenti

Incidente

Auto sbanda a Fontanellato: un ferito, vettura distrutta

3commenti

Tg Parma

Il drammatico bollettino degli incidenti: da San Secondo a Parma Video

Due giovani donne investite in via Emilia Ovest e in via Traversetolo. Illeso un anziano dopo un terribile botto a Fontanellato

Incidente

Auto fuori strada fra San Secondo e Soragna: la vittima è un 50enne moldavo

Droga

San Leonardo ostaggio dei pusher: ecco come funziona "il rito"

18commenti

Gazzareporter

Vetri in frantumi: auto prese di mira nel parcheggio di via Palermo Foto

3commenti

tg parma

Giornate del Fai: 3 tappe per celebrare la storia parmense Video

Fiere di Parma

MecSpe, il cuore del salone è l'Industria 4.0

Controlli

Hashish e marijuana: sequestri di droga a scuola e nel parcheggio fra viale dei Mille e viale Vittoria Foto

Stupefacenti anche nel parco Falcone e Borsellino

4commenti

Viabilità

Il Comune: corsie per bus, traffico ridotto fra Lungoparma e ponte di Mezzo

Annunciati controlli della Municipale in via Farnese

1commento

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

3commenti

Tg Parma

Distretto Sud-Est, parte il progetto Staff per assistenza agli anziani Video

I FUNERALI

L'addio a Fadda. «Giovanni adesso è insieme a Dio»

Carcere

Pagliari interroga il Governo: "Serve un direttore a tempo pieno"

Il senatore replica alle accuse del sindaco

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

1commento

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

MILANO

"Ho rotto il femore a un'anziana per allenarmi": primario accusato di lesioni

1commento

terrorismo

Londra, l'attentatore si chiamava Khalid Massood

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

GAZZAREPORTER

Che bell'arcobaleno a Langhirano

SPORT

motogp

Qatar, prime libere: domina Vinales. Rossi solo nono

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

MOTORI

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery