12°

lettere al direttore

I senatori a vita

I senatori a vita
6

 

Signor direttore,
adesso che Berlusconi è andato all'opposizione, il governo Letta al Senato ha una maggioranza molto risicata, mi pare che in tv abbiano detto di appena 6 voti. Per restare in piedi avrà bisogno quindi anche del voto dei senatori a vita. 
Infatti alcuni di loro, che non si facevano mai vedere, si sono subito presentati a votare a favore della decadenza di Berlusconi. Mi sembra che siamo tornati ai tempi del governo Prodi, col governo che ad ogni fiducia rischiava di cadere per colpa di un senatore bloccato a casa dall'influenza o di un altro che distrattamente era uscito a far pipì. 
Ma è possibile che siamo condannati ad avere governi così deboli da reggersi sul voto determinante dei senatori a vita? 
Vittorio Spotti
Signor direttore,adesso che Berlusconi è andato all'opposizione, il governo Letta al Senato ha una maggioranza molto risicata, mi pare che in tv abbiano detto di appena 6 voti. Per restare in piedi avrà bisogno quindi anche del voto dei senatori a vita. Infatti alcuni di loro, che non si facevano mai vedere, si sono subito presentati a votare a favore della decadenza di Berlusconi. Mi sembra che siamo tornati ai tempi del governo Prodi, col governo che ad ogni fiducia rischiava di cadere per colpa di un senatore bloccato a casa dall'influenza o di un altro che distrattamente era uscito a far pipì. Ma è possibile che siamo condannati ad avere governi così deboli da reggersi sul voto determinante dei senatori a vita? 

 

Vittorio Spotti

Gentile lettore,
dopo lo strappo di Forza Italia il governo effettivamente è più debole, almeno numericamente, ma non tanto da doversi reggere sui senatori a vita. Infatti ha 6 voti di maggioranza più quelli, eventuali, dei senatori a vita.
La presenza di alcuni neo senatori a vita alla seduta sulla decadenza è stata duramente stigmatizzata da Forza Italia. In particolare Bondi e Gasparri hanno apostrofato così Carlo Rubbia e Renzo Piano: «Non ci siete mai, adesso venite qua per partecipare alla gogna». Rubbia ha fatto spallucce. Piano, avvicinato dai giornalisti per una replica, ha risposto così: «Essere attaccato da Bondi e Gasparri è sublime, è pura beatitudine».
Anche il quotidiano «Libero», con la consueta sobrietà, si è occupato della questione con un articolo intitolato «Becchini, spuntano i senatori a morte». I giornali vicini a Berlusconi avevano già attaccato pesantemente Napolitano per la nomina di senatori a vita tutti schierati a sinistra.
Per chiudere, mi permetta una digressione sul tema. Ero al «Giornale» quando Indro Montanelli ricevette la telefonata dell'allora presidente Cossiga che gli offriva il laticlavio. Era il 19 maggio del 1991, poco dopo mezzogiorno. Eravamo in riunione, Montanelli entrò e ci disse: «Ragazzi, mi ha chiamato Cossiga per farmi senatore a vita. L'ho ringraziato ma gli ho detto di no. Sono matto?». Montanelli poi spiegò ai lettori i motivi della sua decisione, peraltro coerente col modello di giornalista «assolutamente indipendente, anzi estraneo al Palazzo, che per sessant'anni ho perseguito e, spero, realizzato».
Ma Montanelli non fu il primo e non fu l'unico a dire di no. Molti anni prima a dire no al presidente Einaudi fu un grande parmigiano, Arturo Toscanini: «Schivo da ogni accapparamento di onorificenze, titoli accademici e decorazioni, desidererei finire la mia esistenza nella stessa semplicità in cui l'ho sempre percorsa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Margherita

    30 Novembre @ 14.10

    Trovo ormai sorpassata e forse incostituzionale la nomina dei senatori a vita, considerato che siamo (?) in democrazia e che la vita media si è notevolmente allungata. Per il riconoscimento nei confronti di un italiano eccellente basterebbe un'orificenza come il cavalierato oppure, se indigente, un vitalizio . Non capisco perchè un non eletto possa sedere tra i banchi del senato ed esprimere con un voto le sue preferenze.

    Rispondi

  • 30 Novembre @ 06.13

    Alle marionette ammaestrate Gasparri, Bondi & C., che strillano arrampicandosi su specchi e specchiere contro la presenza in aula dei senatori a vita Piano e Rubbia per il voto sulla decadenza del loro puparo, è opportuno ricordare che proprio Silvio Berlusconi, protagonista dell’ordine del giorno, ha registrato il 99% di assenze e su 1.856 votazioni effettuate da inizio legislatura non ha partecipato a nessuna.

    Rispondi

  • Biffo

    30 Novembre @ 03.56

    Pattysmith, ma lo ha fatto con viva e vibbrante soddishfazzzione?

    Rispondi

  • Silvano

    29 Novembre @ 22.39

    Silvano. Sig. direttore, non sono i Senatori a vita lo scandalo è l'istituto che è uno scandalo. Dovrebbe essere abolito, punto. Che poi Bondi e Gasparri facciano la reprimenda è tutto da ridere. Se guardano al loro ex leader, Berlusconi, quante volte è stato presente in Senato, dovrebbero avere il buon gusto di starsene zitti.

    Rispondi

  • Maurizio

    29 Novembre @ 21.22

    Pattysmith ma dove le trovi ste notizie, a parte il fatto che Napolitano ha rinunciato agli ultimi due aumenti, l'aumento per il 2014 sarebbe stato di circa 500 euro al mese scaris.....

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

gossip

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Video Gigi Pacifico Fidenza

fidenza

"Io non so" l'ultimo video di Gigi Pacifico

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Auto si ribalta  e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti

viale mentana

Auto si ribalta e sbatte contro altre vetture: donna incastrata, 5 feriti Foto Video

viale fratti

Duc, cinque piani allagati: uffici chiusi per due giorni Video 1-2 Foto

Attivati due sportelli per le emergenze. Ed è corsa a salvare più documenti possibili

4commenti

FelegarA

Auto distrutta dai vandali nella notte

I teppisti sapevano come agire, hanno usato una candela da automobile: rompe il vetro facilmente e fa poco rumore

anteprima gazzetta

Ranieri esonerato: "Pro e contro", tra sport e costume

maltempo

Allerta meteo Protezione civile: forti temporali in Emilia Romagna

Allerta arancione per il rischio idrogeologico

arresti

Trafficanti seguiti da Fidenza a Parma: avevano in auto un kg di eroina

tg parma

Legionella, Comune e Ausl varano un protocollo di intervento Video

9commenti

tg parma

Parma, rinnovi per Baraye e Nocciolini. Scaglia in attacco a Salò?

Ospedale Maggiore

La nuova vita di Denis inizia a Parma

POLizia

Campagna antitruffe “Non siete soli #chiamatecisempre” I consigli

1commento

scuola

Contro le bufale dei social, educare a informarsi bene

Incontro all'Ipsia Primo Levi con gli studenti di sei medie superiori di Parma e provincia

musica

Ottima prova zero: Parma dà il la a Elio e le Storie tese Video

CRIMINALITA'

Via Venezia, pensionata scippata

4commenti

Finto tecnico

Truffa del termosifone: un'altra anziana raggirata

1commento

CARABINIERI

Sid, il cane antidroga a caccia di dosi nel greto della Parma

1commento

Salsomaggiore

Gli ambulanti protestano: «Troppo sacrificati»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

EDITORIALE

Anche i robot dovranno fare il 730?

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

svezia

Sesso in pausa pranzo: proposta choc in un comune artico

roma

Caso Cucchi: sospesi dal servizio i tre carabinieri accusati di omicidio

WEEKEND

L'INDISCRETO

Da Presley a Hemingway: nipoti d'arte

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Calciomercato

Ranieri: "Il mio sogno è morto"

intervista

Arancio: "Campionato d'Eccellenza ad hoc per  il rugby a 7"

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia