22°

34°

Il direttore risponde

Berlusconi è finito?

Ogni giorno Giuliano Molossi risponde ai lettori

Giuliano Molossi

Giuliano Molossi

13

 

Signor direttore,
finalmente è calato il sipario sul Ventennio più nero della nostra storia dopo quello fascista. Io credo che questa volta Silvio Berlusconi, cacciato dal Parlamento e interdetto dai pubblici uffici, sia davvero finito e che non ne sentiremo più parlare. Anche se non lo arresteranno per qualche altra faccenda di donne o di soldi, ormai non può più condizionare il governo ed è completamente fuori dai giochi. E' d'accordo con me?
Mario Bandini
Parma, 29 novembre
Signor direttore,
finalmente è calato il sipario sul Ventennio più nero della nostra storia dopo quello fascista. Io credo che questa volta Silvio Berlusconi, cacciato dal Parlamento e interdetto dai pubblici uffici, sia davvero finito e che non ne sentiremo più parlare. Anche se non lo arresteranno per qualche altra faccenda di donne o di soldi, ormai non può più condizionare il governo ed è completamente fuori dai giochi. E' d'accordo con me?
Mario Bandini
Parma, 29 novembre

 

Gentile lettore,
no, non sono d'accordo. Indubbiamente la botta che ha preso questa volta fa più male della statuetta del Duomo che gli scagliarono in faccia una sera d'inverno di quattro anni fa, ma non dimentichi che Berlusconi, pur non potendo mettere piede in Senato, resta il leader incontrastato di una forza politica che ha ancora un largo seguito nel Paese. I sondaggi fatti subito dopo lo strappo degli alfaniani lo confermano.
E poi, quante volte lei ha già fatto il funerale a Berlusconi? Quando due anni fa, nel pieno della bufera spread, Napolitano lo costrinse a dimettersi, molti dissero che non si sarebbe mai più risollevato. E invece è tornato in campo, ha impedito la vittoria di Bersani, data per scontata, e poi, visto lo stallo che si era venuto a creare, ha addirittura portato il suo partito al governo col «nemico». E ancora prima, quando Fini gli voltò le spalle e cercò di farlo sfiduciare dal Parlamento, si ricorda come andò a finire?
E' possibile che presto o tardi, quando andremo a votare, il primo nome sulle liste di Forza Italia sarà ancora quello di Berlusconi. Non il suo, ma quello della figlia. E la lista potrebbe prendere molti voti solo per la presenza di quel nome.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giorgiop

    04 Dicembre @ 15.11

    giorgiop

    Ripeto quello che ho detto altrove: diventa difficile rispondere a delle controbattute anonime quale è, per esempio, la n.1. La seconda invece ha mittente ben definito, vero Bifani ?, ma la serie di nomi che hai indicato potrebbe essere contropartita di una ulteriore serie di nomi alternativi della quale capofila rimane Prodi e, per chiudere in stretto ordine di valore decrescente, ultimo della fila il Pecoraro Scanio che fu. Vale quindi la pena ritornare a parlare di corti di miracoli di cui ogni guru che si rispetti, si circonda? Berlusconi, Prodi, Renzi, Grillo, Napolitano stesso si sono circondati da personaggi criticabili, ma si guardano solo alcuni ed altri no. Allora facciamone un fascio di tutti e bruciamoli ma smettiamola di ricorrere ai luoghi comuni e vediamo, se si potesse, il valore del solo guru. E' un concetto così difficile da digerire...?

    Rispondi

  • 02 Dicembre @ 19.11

    Egregio "giorgiop", se a lei piace essere "governato" da un personaggio privo di qualunque visione del bene comune, che odia lo Stato, disprezza le istituzioni, calpesta ogni regola democratica, cambia le leggi a suo uso e consumo, ordisce e commette frodi, corrompe giudici, compra consensi, vende frottole e panzane a cui credono ormai solo gonzi e babbei e si circonda di una corte di marionette miracolate della politica che sanno solo strillare (a comando) per difendere l'impunità del loro capo ma tacciono (obbedienti) su qualunque principio di democrazia e legalità, almeno abbia il buon gusto di non cercare altrove le cause della fogna civile e morale in cui Berlusconi e il berlusconismo hanno sprofondato la politica di questo paese.

    Rispondi

  • Biffo

    02 Dicembre @ 16.38

    giorginop, capisco che i miei eccesi ti possao procurare pruriti fastidiosi, ma invece di liquidare i miei commenti ed altri con due frasette, prova a contestarmi, parola per parola, su quanto ho scritto. Certe schifezze da Quinto Mondo si sono viste, qui da noi, solo sub Silvio. Dove mai puoi trovare, persino negli Stati a livello di clan e tribù di analfabeti preistorici, personaggi della levatura infima di Brunetta, Santanchè, Gasparri, Capezzone, Bondi, Razzi, Biancofiore, Minetti, Carfagna, guidati dal loro guru da Arcore? Sono più competenti e serii gli sciamani, gli stregoni ed i capitribù della Papuasia e dell'Amazzonia, se non altro sanno che cosa e come fare e stanno entro i loro limiti, evitando di portare alla rovina il loro popolo.

    Rispondi

  • giorgiop

    02 Dicembre @ 12.08

    giorgiop

    Al di là degli eccessi alla Bifani, non commentabili se non cadendo di stile,delle battutine scopiazzate quà e là sul web,alcuni apprezzamenti sull'editoriale del Direttore e sulla base reale con cui risponde sulla fine di Berlusconi,si possono fare. Al signore che disserta sul conflitto di interessi riferito al possesso di reti televisive,vorrei chiedere quale sia la differenza a livello propagandistico fra le reti Mediaset e quelle saldamente in mano alla sinistra,fra le quali spicca raitre foraggiata anche dal canone di chi di sinistra non è,e a quello che parla di gestione aziendale dello stato, vorrei chiedere se poi sarebbe stato così deleterio avere amministratori che pagano di tasca propria gli errori o dipendenti che vengono cacciati se battono la fiacca. Ma credo che che come diceva Dylan le risposte saranno "blowing in the wind"... quanto allo spread, beh....se il cetaceo tedesco ordina alle sue banche di vendere i BOT in giacenza, lo spread sale come un missile. Semplice.

    Rispondi

  • Biffo

    02 Dicembre @ 11.32

    Luca, Le vorrei precisare che, se dovesse risorgere, Berlusconi lo farebbe non dopo tre giorni, ma dopo sole tre ore; ma vogliamo mettere, tra lui e Gesù Cristo?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scarpa italiana inguaia Ivanka,dal giudice per plagio

GOSSIP

Scarpa italiana inguaia Ivanka, dal giudice per plagio

fori imperiali

degrado

Sesso (degrado) ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

La presentazione dei volumi in vendita in abbinamento con la Gazzetta di Parma

NOSTRE INIZIATIVE

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

Lealtrenotizie

Ferrara rovente: temperatura percepita 48 gradi

Non s'attenua l'allerta caldo

Meteo

Ferrara rovente: temperatura percepita 49°. Parma (da podio) non scherza, 41°

La città emiliana è la più calda d'Italia

METEO

La Protezione civile E-R: "Allerta temporali per domenica"

Previsti forti precipitazioni su pianura, fascia collinare, e rilievi occidentali

ballottaggio

Parma al voto per decidere il nuovo sindaco Video: le info

corniglio

Signatico: si ribalta con la Jeep, grave un ottantenne

calcio

Il Parma si tuffa nel mercato: Faggiano punta Bianco e Piccolo. Cassano spera Video

arresto

Taccheggiatore picchia l'addetto alla sicurezza dell'Ovs per scappare

2commenti

FURTI

Ladri in azione in un'azienda di via Borsari: rubati 400kg di barre d'acciaio

fidenza

Catena di soccorsi e affetto salva un capriolo investito

traffico intenso

Autocisa: dopo una mattinata difficile, coda esaurita

Al Campus

Ladri in azione a Biologia e Fisica

3commenti

L'AGENDA

Il primo sabato d'estate da vivere nel Parmense

DUE FOSCARI

Busseto piange il ristoratore Roberto Morsia

Langhirano

I 5 stelle contro il fuoriuscito: proteste in consiglio

Fidenza

Ballotta, un restyling da 200mila euro

Suore

Due vietnamite diventano Orsoline

Lutto

Colorno piange Cadmo Padovani

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Accoglienza senza limiti. Un rischio per tutti

di Francesco Bandini

1commento

ITALIA/MONDO

Ramiseto

Ciclista muore dopo una caduta nel Reggiano

Pil

Cgia: cresce il divario Nord-Sud. Nel Meridione, uno su due a rischio povertà

2commenti

SOCIETA'

il disco

“Amused to death”, ha 25 anni il disco di Roger Waters

ferrovie

Lavori sulla Bologna-Rimini, sabato 24 e domenica 25. Ripercussione sui collegamenti con la Riviera Romagnola.

SPORT

paura

Spaventoso incidente per Baldassari in Moto2: il pilota è cosciente Video

FORMULA 1

A Baku la Mercedes torna super. Le Ferrari inseguono

MOTORI

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande

MINI SUV

Citroën: C3 Aircross in tre mosse