-3°

lettere al direttore

Carceri made in Italy

Carceri made in Italy
Ricevi gratis le news
2

Egregio direttore,
penso che Lei abbia, senza meno, sentito parlare del comportamento del boss mafioso Totò Riina, che si permette, dal carcere, al 41bis, di minacciare di morte il pm Di Matteo e di lanciare avvisi di attentati mortali, tramite gli ordini che impartisce ad un altro carcerato, che ha la possibilità di propalarle, poi, all’esterno. Si pensa, addirittura, che, dal carcere, stia ristrutturando e riorganizzando Cosa Nostra. A Di Matteo hanno suggerito persino di spostarsi su un'autoblindo, per non cadere sotto i colpi di qualche killer professionista, come tanti altri suoi colleghi. A Genova, un serial killer, in licenza-premio (!), esce, evade, ed ora se ne gira indisturbato, chissà dove. E il direttore del carcere di Marassi, tale Salvatore Mazzeo, serenamente, candidamente, confessa di non sapere affatto di che razza di criminale si fosse arricchita la casa circondariale che egli dirige. Ma ora, la Cancellieri, Rosy Bindi ed Alfano si sono mossi, per far contro al nemico una barriera. Lei, Direttore, che ne pensa, di questo spettacolo vergognoso del nostro panorama giudiziario e carcerario?

Franco Bifani


 

Penso che la realtà supera la fantasia. Penso che a un boss mafioso, condannato a morire in carcere, non possa in alcun modo essere consentito impartire direttive, lanciare minacce, annunciare stragi imminenti. Penso che a un magistrato bravo e coraggioso come Nino Di Matteo e ai giovani carabinieri che lo proteggono e lo scortano 24 ore su 24, lo Stato abbia il dovere di fare di tutto e di più per garantire la sicurezza. E' vero, si era addirittura pensato di utilizzare un carrarmato Lince, come in Afghanistan o in Iraq, per i suoi spostamenti a Palermo, ma Di Matteo ha respinto la proposta: «Avrei rischiato di rendermi ridicolo agli occhi della gente, ed è proprio quello che la mafia vuole».
Ma ancora più sorprendente è l'episodio che lei cita dell'evasione del serial killer dal carcere di Genova. Non tanto per la fuga (la sesta) del criminale dal penitenziario, quanto per le incredibili ammissioni del direttore: «Per noi era solo un rapinatore....». Forse al direttore di Marassi sarebbe bastato andare su Google o chiedere al suo barista o al suo tabaccaio per sapere qualcosa di più sul pluriomicida Bartolomeo Gagliano, responsabile di tre omicidi, soprannominato dai giornalisti il «mostro di San Valentino», una vita intera dentro e fuori dal carcere. Dopo aver ammazzato una prostituta nell'81 venne arrestato ma fuggì otto anni dopo e uccise altre due persone. Riacciuffato, evase un'altra volta dal manicomio criminale dedicandosi a rapine ed estorsioni. Ripreso, si è comportato così bene da meritarsi vari permessi premio. Non era la prima volta infatti che usciva di prigione. Solo che a differenza delle altre, questa volta all'ultimo momento ci ha ripensato: ha minacciato con una pistola un panettiere, si è impossessato della sua auto ed è sparito. Il direttore del carcere è cascato dalle nuvole: «Davvero era un serial killer? Sembrava una persona così perbene...».
Sembra un film, ma non lo è.

P.S. Lei pensa che in un altro Paese il direttore del carcere di Marassi oggi sarebbe ancora al suo posto?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • bichouk

    21 Dicembre @ 08.27

    Penso che il caso Gagliano sia abbastanza emblematico circa il divario carceri-magistratura. Dopo la cattura il direttore del carcere è stato allontanato per salvare la faccia,come ha fatto capire tra le righe la Cancellieri,mentre il magistrato che ha firmato il permesso premio si sente tradita nella fiducia mostrata nei confronti del detenuto. Ma chi l'ha firmato il permesso premio?

    Rispondi

  • Biffo

    21 Dicembre @ 05.37

    Direttore, io ricordo un racconto di SF, dove un omino , munito di astronave ad hoc, portava in giro, per le galassie, una specie di zoo itinerante, composto da esemplari di esseri di varii pianeti, regolarmente tenuti dietro solide sbarre. Il tutto a pagamento, e faceva affari d'oro! Gli esemplari in mostra cambiavano in continuazione. Nel finale, però, si capiva che anche gli esemplari in gabbia pagavano l'omino, che li convinceva che stavano dietro le sbarre, di volta in volta, per essere protetti dai visitatori alieni. Non Le suscita,questa faccenda fantastica, pensieri paralleli su quanto è stato presentato e discusso tra me e Lei Franco Bifani

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

GAZZAFUN

Rimettiti alla guida: fai subito i nostri quiz

La festa di Natale del Bar Gianni

DADAUMPA

La festa di Natale del Bar Gianni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La grande sfida degli anolini

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

di Chichibìo

9commenti

Lealtrenotizie

“A Parma 18 milioni di euro per i progetti del Bando Periferie”

COMUNE

A Parma 18 milioni di euro per riqualificare le periferie. Ecco i sei progetti

La firma a Roma con Gentiloni. Soddisfatti il sindaco Pizzarotti e l'assessore Alinovi

4commenti

PARMENSE

Un caso di meningite a Fidenza: si tratta di un professore dell'Itis Berenini

Il 60enne ha contratto una forma non contagiosa della malattia: non è prevista quindi una profilassi a scuola

ANTEPRIMA GAZZETTA

I punti critici della Massese. La situazione una settimana dopo la morte di Giulia

tg parma

Via Spezia: rapina con coltello al centro scommesse

Un bottino di circa 1.500 euro

PARMENSE

Cassa di espansione del Baganza e Colorno: arrivano 55 milioni di euro

Intesa fra Regione e ministero dell'Ambiente

FIDENZA

Incendio in una casa a Siccomonte Foto

Diverse squadre dei vigili del fuoco sono intervenute nella frazione di Fidenza

PARMA

I ladri fuggono a mani vuote: l'appartamento è già stato svaligiato 40 giorni fa

In via Orzi, una coppia sorprende un ladro in camera e lo fa fuggire

1commento

PARMA

Sorpreso su un'auto rubata, fa cadere un carabiniere e tenta la fuga: arrestato 41enne

A casa del pregiudicato albanese c'erano arnesi da scasso, profumi e cosmetici, probabilmente rubati

MEZZANI

Magazziniere rubava cosmetici in ditta: arrestato 28enne

Il giovane è stato condannato a un anno e sei mesi, con pena sospesa

BRESCELLO

Si schianta al limite del coma etilico: denuncia e multa da 10mila euro per un 50enne parmense

L'uomo aveva un tasso alcolico di 5 volte superiore il limite consentito: per lui, addio a patente e auto

BASSA

Alluvione, 5 giorni dopo: Colorno e Lentigione viste dal cielo Foto

Foto aeree di Fabrizio Perotti (Obiettivo Volare)

VOLANTI

Chiede a un'anziana di custodire i suoi gioielli e la deruba

Una giovane, di corporatura robusta e con un trucco vistoso, è riuscita a entrare nell'appartamento di un'anziana in via Emilia est

parmacotto

Bimbi, tutti a "scuola di cotto" Fotogallery

IL CASO

Invalida al 100%, con la pensione minima, si trova una retta Asp di 650 euro

1commento

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

AGROINDUSTRIA

Accordo "salva granai" tra 100 pastifici, 85 molini e oltre 1 milione di imprese agricole

Resta fuori in polemica Coldiretti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

genova

Aggredisce una donna per rapinarla, "arrestato" dai boyscout

BOLOGNA

Imola: 15enne muore dopo l'allenamento di calcio

SPORT

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

CALCIO

Voci di dimissioni per Gattuso, il Milan smentisce

SOCIETA'

Libano

L'assassino della diplomatica inglese è un autista di Uber

RICERCA

Matrimonio: per calabresi e siciliani è per sempre

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5

1commento