-4°

il direttore risponde

Dissento su Napolitano

Ogni giorno Giuliano Molossi risponde a una delle lettere al direttore inviate alla Gazzetta

Giuliano Molossi

Giuliano Molossi

Ricevi gratis le news
6

 

Caro Molossi,
mi permetta di dissentire dalle sue considerazioni sulla biografia politica di Giorgio Napolitano, il cui plauso alla cacciata di Solzenitsyn dall’Urss non può certo essere considerato alla stregua di una marachella di gioventù. Senza ricordare la sua esaltazione della sanguinosa repressione sovietica in Ungheria nel 1956, Napolitano tacque sull’invasione della Cecoslovacchia da parte dell’Armata rossa dodici anni dopo; nel 1970 esaltò acriticamente Lenin in un lungo saggio apparso su “Critica marxista”. Rimase poi completamente muto quando Craxi, nel 1993, dichiarò in un’udienza al processo Enimont: “Come credere che il presidente della Camera, onorevole Giorgio Napolitano, che è stato per molti anni ministro degli esteri del Pci e aveva rapporti con tutta la nomenklatura comunista dell’Est a partire da quella sovietica, non si fosse mai accorto del grande traffico che avveniva sotto di lui, tra i vari rappresentanti e amministratori del Pci e i paesi dell’Est? Non se n’è mai accorto?”.
Nella sua autobiografia politica "Dal Pci al socialismo europeo" (Laterza, 2006) e nel discorso per centenario della nascita di Norberto Bobbio (2009), Napolitano ha parlato del "grave tormento autocritico" riguardo al suo decennale passato, dichiarando che “la mia storia” non è “rimasta eguale al punto di partenza, ma” è “passata attraverso decisive evoluzioni della realtà internazionale e nazionale e attraverso personali, profonde, dichiarate revisioni”. Resta il fatto che queste cose Napolitano le ha scritte e dette solo a caduta del Muro da tempo avvenuta.

 

Sergio Caroli
Parma, 9 gennaio

 

Gentile professore,
ribadisco che trovo inelegante, per non dire altro, attaccare o mettere in cattiva luce chicchessia per cose dette o fatte in un lontano passato. E' pienamente legittimo, a mio parere, criticare il presidente della Repubblica. Ma lo si faccia per i comportamenti di oggi, non per quelli di mezzo secolo fa. Non mi vorrà forse far credere che lei biasima Napolitano perché nel '56 non prese le distanze dall'intervento sovietico in Ungheria? No, la verità è che a lei Napolitano sta sul gozzo per ragioni attuali: perché ritiene che abusi del suo potere, che come garante delle larghe intese assicuri la sopravvivenza della vecchia partitocrazia, perché pensa che abbia promulgato leggi vergogna in tema di giustizia, perché è convinto che abbia avuto un comportamento discutibile nella vicenda delle indagini Stato-mafia, perché ritiene che non avrebbe dovuto cedere al pressing dei partiti per un secondo mandato al Quirinale. A lei, a Travaglio, a Beppe Grillo il presidente della Repubblica non piace per queste e altre ragioni. Non per il suo passato ma per il suo presente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • nikcarlo

    14 Gennaio @ 14.02

    Buongiorno ! Mi farebbe piacere che il sig. Molossi si leggesse " Viva il Re " di Marco Travaglio: probabilmente comincerebbe a fare qualche considerazione leggermente " diversa " sul ns. beneamato(sic) capo dello stato. Cordialità. Carlo Rondani

    Rispondi

  • Biffo

    11 Gennaio @ 09.20

    Chi di voi non ha nemmeno un sassolino nelle scarpe, lo scagli contro chi non ne avrebbe manco uno. Così disse Franco Bifani. E tutti i commentatori, con scarpe munite di sassetti, si dispersero per ogni dove. Franco Bifani

    Rispondi

  • Biffo

    11 Gennaio @ 05.12

    Finalmente, dopo presidenti incolori, come Gronchi, famoso solo per un certo francobollo, o Segni e Leone, grandi intrallazzatori, o un bacchettone, come Scalfaro, finalmente un uomo che non si accontenta di vegetare al Quirinale, uscendo solo per le parate militari, con inchino al tricolore, alla corona deposta Militi Ignoto, o che fa ciao, con la manina, dall'auto di rappresentanza. Spero, a presto, in una Repubblica presidenziale, dove il presidente abbia un potere decisionale simile a quelli degli USA. Da evitare, in ogni caso, i discorsi retorici dei messaggi Urbe et orbi di fine anno. Franco Bifani

    Rispondi

  • Filippo

    10 Gennaio @ 20.45

    porcino

    Sig. Direttore, debbo dire che è la prima volta che concordo con il Prof. Caroli, che ha , secondo me colto nel segno, ricordando a tante persone quel passato che tante persone non conoscono, e che tante altre (quelle del suo partito) non vogliono ricordare. Naturalmente a quello detto dal Prof. Caroli, và aggiunto quello detto da Lei e per il quale mi trova sicuramente d'accordo, da aggiungermi alla lista da Lei fatta, Travaglio, ecc. ecc.. Cordiali saluti.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    10 Gennaio @ 17.33

    Il Direttore dissente , ma ha un sacco di sassolini nelle scarpe................

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Emma Chambers

Emma Chambers

Gran Bretagna

Morta Emma Chambers, sorella di Hugh Grant in "Notting Hill"

Rabbia Wanda: «Tante bugie e cattiverie su di me, pagherete!»

social

Rabbia Wanda: «Tante bugie e cattiverie su di me, pagherete!»

Ferragni e Fedez: gravidanza a rischio. L'affetto social dei follower

INSTAGRAM

Ferragni e Fedez: gravidanza a rischio. L'affetto social dei follower

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gene Gnocchi, Pirandello e la danza

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Neve

MALTEMPO

Ancora neve: rischio gelate in Appennino, stasera stop ai mezzi pesanti in A1 e via Emilia

Disagi limitati in autostrada

APPENNINO

Rischio gelo: scuole chiuse a Bore, Bardi, Varsi e Berceto

MONTICELLI

Si sentono male alla festa: 45 persone finiscono in ospedale a Parma

SALSO-BUSSETO

Sojasun Verdi Marathon: la carica dei podisti... sotto la neve Foto

WEEKEND

Tra sci, escursioni e tavole golose: l'agenda della domenica

SORBOLO

Il sindaco Cesari: "Bocconi avvelenati nel parco di via Bottego"

Il primo cittadino lancia l'allerta con un post su Facebook

Via Picasso

«Undici colpi nel mio bar: un incubo»

1commento

Attore

Addio a Poletti, recitò con Fellini

In treno

Violinista dimentica la valigia, «miracolo» della Polfer

GAZZAREPORTER

Domenica, ore 7: "Sta nevicando abbondantemente a Panocchia" Foto

Ex Eridania

Rubata di nuovo la bacchetta di Toscanini

1commento

AMMINISTRATIVE

Nasce il progetto civico «Siamo Salso»: «Insieme per costruire il futuro»

CARABINIERI

Rapine al Tigotà di Sorbolo: condannato 43enne, resterà in carcere fino al 2020

E' diventata definitiva la condanna a 3 anni per un uomo di Novellara

VIADANA

Sequestrato un furgone carico di agnelli maltrattati

PARMA 2020

Capitale della cultura: svelati tutti i progetti

Traversetolo

I profughi spalano la neve: tregua tra Comune e Betania

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Confronti? No grazie. Meglio i monologhi

di Francesco Bandini

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

BRESCIA

Incendio in discoteca a Desenzano: 17 intossicati

MISTERO

Italiani scomparsi in Messico: arrestati 4 agenti della polizia locale

SPORT

Serie B

Empoli in testa all'ultimo istante. Cade il Frosinone. Solo il Bari ne approfitta. La Cremonese non scappa

2commenti

SPORT

Le 10 medaglie italiane a Pyeongchang 2018 Foto

SOCIETA'

il disco

1973: Edoardo Bennato spicca il volo

MODA

Borsalino, la finanza sequestra il marchio: si può vendere Foto: star di Hollywood

MOTORI

PROVA SU STRADA

Il test: Mazda CX-5, feeling immediato

MOTO

I 115 anni di Harley-Davidson, si avvicina l'open day