22°

32°

Il direttore risponde

Antisemitismo e negazionismo

Ogni giorno Giuliano Molossi risponde ai lettori

Giuliano Molossi

Giuliano Molossi

Ricevi gratis le news
3

 

Signor direttore,
i fascisti romani hanno festeggiato il Giorno della Memoria recapitando tre pacchi con altrettante teste di maiale alla Sinagoga di Roma, all’ambasciata israeliana e ad una mostra sulla cultura ebraica.
L'odio per gli ebrei, dopo settant'anni dal genocidio, non si è spento. L'Italia è ancora un Paese antisemita.
E. Moneta

 

Gentile lettore,
capisco il suo sconforto ma non è così, l'Italia non è un Paese antisemita. Forse quello dell'antisemitismo è un cancro che non è stato del tutto estirpato, né in Italia né in altri Paesi europei, ma non bastano i gesti miserabili di pochi idioti per gettare il discredito e la vergogna su un'intera comunità. Una legge, attualmente in discussione al Senato, introdurrà il reato di negazionismo. In altre parole: chi dirà che le camere a gas non sono mai esistite ne risponderà davanti a un giudice in un tribunale.
Il negazionismo continua a infangare la memoria di questa tragedia più delle scritte naziste sui muri delle nostre città, più delle teste di maiale inviate per posta. Diamo un segnale: acceleriamo l'iter di questa legge.
Come lei sa, il 27 gennaio è il «Giorno della Memoria» in ricordo della data in cui nel 1945 venne scoperto il campo degli orrori di Auschwitz. E’ l'occasione per ricordare sei milioni di ebrei vittime della ferocia del nazismo. Io però sono d'accordo con chi dice che a ben guardare, anche istituire nel calendario una giornata ufficiale della Memoria, è una forma di sconfitta, una specie di sveglia che puntiamo una volta l’anno per scuotere le nostre coscienze. La memoria di quello che è accaduto dobbiamo averla sempre e non solo un giorno all'anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    28 Gennaio @ 20.45

    TUTTI ABBIAMO VISTO LE FOTOGRAFIE E LE RIPRESE CINEMATOGRAFICHE DELLE CATASTE DI CADAVERI TROVATI DALLE TRUPPE ALLEATE NEI CAMPI DI CONCENTRAMENTO NAZISTI. Si stenta a credere che fossero stati esseri umani . Sembrano piuttosto marionette . Ossa coperte di pelle e nient' altro . Burattini disarticolati buttati in discarica , che è difficile credere fossero stati uomini , donne , bambini. Quelli trovati vivi erano in condizioni simili. QUELLE FOTOGRAFIE E QUEI FILMATI SONO FALSI ? Ricostruzioni in teatro di posa con pupazzi di sceneggiatura ? Se la risposta a questa domanda è "si" , allora è chi lo dice ad aver l' onere della prova , ma , se la risposta è "no" , allora escludiamo le camere a gas , che erano docce , escludiamo i forni crematori , che servivano a fare il pane , ma, allora cosa ha ucciso scheletrendola quella gente ? Il morbillo ? Vogliamo andare a Strasburgo ? Va bene . Andiamoci e vedremo se la sentenza sarà diversa che a Norimberga.

    Rispondi

  • Stefano

    28 Gennaio @ 18.24

    Anticipando il fatto accertato e dimostrabile che non ho nulla a che fare con quelli che Lei chiama idioti, vorrei dire che una legge sul negazionismo è anticostituzionale e immorale. Le verità quando sono tali e non solo chiacchiere si dimostrano con i fatti e le prove. Io nel mio piccolo ho fatto tante ricerche per cercare di vedere chi in questa triste questione ha ragione e sinceramente e obiettivamente di prove non ce ne sono. Persino il grande Primo Levi dice che durante la sua lunga detenzione le camere a gas non le ha viste. Ci sono resoconti scientifici che dicono che la presenza di cianuro di potassio ( componente base dello zyklon b ) è stato trovato in quantità maggiori nei magazzini rispetto alle docce , e testimonianze di quelli che hanno fatto elevare le docce a camere a gas dicono piangenti che subito dopo il finire delle urla entravano con le carriole e portavano i corpi nei forni. Li ho letti, ma anche un subnormale capirebbe che dopo una emissione di gas di cianuro in una stanza senza areazione e sanitizzazione chiunque entra muore . Non sono antisemita, anzi, li stimo, ma non voglio essere schiavo di cifre ( e chi ha detto che sono sei milioni? ) o di teorie non provate. Il giorno che saranno provate queste cose io starò zitto, ma prove concrete, non come quella famosa che mi hanno insegnato a scuola , hanno trovato abatjour di pelle umana o sapone umano, cose poi palesemente false. La mia cultura e le mie tradizioni mi hanno tramandato la libertà di pensiero e di espressione ( come dice anche la costituzione ) e pertanto non basterà certo una legge fatta da un pincopallino che prende al mese 100 volte un operaio a farmi tacere. A costo di appellarmi a strasburgo invocando la libertà, cosa che da sempre affermo che non abbiamo in quanti siamo sempre schiavi delle minoranze, e a volte dai minorati.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    28 Gennaio @ 16.22

    RIPETO CHE L' ANTISEMITISMO NON FA PARTE DEL BAGAGLIO CULTURALE ITALIANO . Quando i nazisti davan la caccia agli ebrei , noi li nascondevamo. CHI VA A TIRARE IN BALLO LE RELIGIONI RICORDI CHE GESU' CRISTO NON HA MAI NEGATO NE' RINNEGATO DI ESSERE EBREO. Le teste di maiale alla Sinagoga di Roma non sono state mandate dal Vaticano , ma da qualche agnostico cretino.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

2commenti

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

METEO

Temporali, vento e caldo oggi in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

13commenti

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

TERRORISMO

Barcellona: per la polizia sono tutti morti i quattro ricercati. Forse in Francia l'autista-killer

terrorismo

Barcellona, terza vittima italiana: Carmela, residente in Argentina

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti