il direttore risponde

Il sindaco e via Bixio

Il sindaco e via Bixio
6

Signor direttore,
l'altro giorno su Facebook il sindaco Pizzarotti se l'è presa con la Gazzetta, senza citarla, che aveva dato più spazio alla crisi di via Bixio che alle manifestazioni organizzate dai commercianti nelle vie del centro. E invitava i lettori a segnalare al giornale le cose positive della città, i suoi successi. Dopo qualche giorno ho la curiosità di sapere quali e quante segnalazioni le sono arrivate. Grazie.
Giuseppe Fava
Parma, 24 febbraio

Gentile signor Fava,
per ora non mi è arrivata nessuna segnalazione. Mi era invece giunta all'orecchio l'arrabbiatura (ingiustificata, come cercherò di spiegare) del sindaco.
La Gazzetta che non è piaciuta a Pizzarotti è quella di domenica 8 giugno. A via Bixio abbiamo dedicato l'inchiesta di una pagina, segnalando le cose buone e incoraggianti, come le recenti nuove aperture e le botteghe di consolidata tradizione che tengono duro, sia quelle negative con le tante vetrine abbandonate da mesi. La strada, un tempo cuore pulsante della parmigianità dell'Oltretorrente, è in affanno da anni, prima che Pizzarotti diventasse sindaco. La pedonalizzazione del primo tratto, fino a via Costituente, si è rivelata una scelta sciagurata. Non a caso è quello il tratto più in sofferenza. La crisi economica, che ha colpito duramente tante imprese commerciali, ha fatto il resto.
Il nostro cronista è tornato in via Bixio dopo alcuni mesi e ha raccontato quello che ha visto, compresa l'occupazione abusiva del palazzone all'angolo con borgo San Giuseppe. Il bilancio è ancora negativo, ma siamo i primi ad augurarci che le cose possano cambiare in meglio. Il sindaco comunque si dimostra lettore piuttosto distratto, perché la «Gazzetta» ha dato buon risalto, recentemente, alle inaugurazioni, avvenute in via Bixio, della «Bottega della carne» e di un negozio di prodotti bio, «Mangia la foglia bio». Inoltre, proprio lo stesso 8 giugno, la «Gazzetta» riferiva ampiamente della festa di primavera dei commercianti in piazzale della Macina e dintorni. Non solo, ma ogni fine settimana il giornale dà conto di feste e iniziative commerciali in varie zone della città molte delle quali hanno il sostegno del Comune.
Però il sindaco non può pretendere che i giornalisti facciano finta di non vedere quello che non va. E fra le cose che non vanno purtroppo c'è anche la desolante sfilata di vetrine chiuse da tempo, in via Bixio come in altre strade della città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Stefano

    12 Giugno @ 19.09

    Mi rattrista la situazione della zona. Da bambino giocavo a pallone in via bixio , andavo con mio padre ai bagni pubblici all'angolo con via costituente,al cinema, la mia cara lattaia di via della salute con i vasi pieni di caramente tiramolle e liquirizia, facevamo la spesa dal bottegaio di via imbriani, trovavamo ovunque sorrisi e battute cordiali da portare a casa, non ci riuscirà mai nessuno a riportare le cose come erano, erano altri tempi e altra gente.

    Rispondi

  • Caronte

    12 Giugno @ 11.01

    Brevemente sulla sua replica. Io mescolo volentieri cronaca e sentimenti. D'altronde lo fate anche voi, da come mi pare di capire dalla risposta data ad altro lettore. E questo è naturale e umano. Quello che suggerisco è quello di dare una cronaca in modo chiaro e inequivocabile. Esempio...mezza pagina in alto "cosa non va in via Bixio" con articolo e foto delle cose negative ...riga nera e poi mezza pagina in basso "cosa va in via Bixio" con articoli e foto delle cose positivie. Tutto qua. Grazie e saluti REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Questa è una buona idea: la giriamo ai colleghi della cronaca

    Rispondi

  • annamaria

    12 Giugno @ 01.10

    I 5 stelle sono come tutti gli altri: vogliono che sui giornali vengano scritte le cose vere, cioè esattamente le cose che pensano loro. Mi fa piacere che siano caduti nel mondo reale. PS: purtroppo via Bixio è davvero in forte declino, come via D'Azeglio e via Garibaldi. Il centro di Parma si sta insorabilmente restringendo. La gazzetta , se volete,può anche non scriverlo, ma è così.

    Rispondi

  • Davide

    11 Giugno @ 19.45

    Egregio direttore, Lei dice il giusto ma anche il Sindaco dice il giusto...la gazzetta mette l'evidenziatore alle magagne della giunta, riporta qualche iniziativa dell'amministrazione e si dimentica quanto di buono ha fatto e sta facendo il sindaco considerando anche l'ambito in cui si è trovato ad operare. I giornali bene o male hanno una propria linea editoriale e "simpatia" politica e mi sembra che la gazzetta non sia proprio super partes... REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Senza bisogno di chiamare in causa il direttore, ripetiamo ancora una volta ciò che in questo sito diciamo da tempo. 1) NESSUN giornale è completamente super partes (Neppure la "Gazzetta di Davide" la sarebbe, perchè comunque - anche inconsciamente - lei la realizzerebbe secondo le sue idee e i suoi valori) ; 2) Tuttoquesto è legittimo: proprio grazie alla libertà di pensiero e di stampa (che non è sempre esistita e che non esiste ovunque...) ognuno può leggere i giornali o i siti che preferisce, o può leggerne diversi e metterli a confronto (Tanto più ai tempi del web); 3) Premesso tutto questo, un contro sono le opinioni (che si esprimono negli editoriali del direttore o di collaboratori di un giornale) e un conto la cronaca. E qui, francamente, credo che farebbe fatica a trovare - sulla giunta 5 Stelle così come sulle precedenti - notizie false o inventate. E abbiamo sempre riferito puntualmente le iniziative di sindaco e giunta, così come le loro dichiarazioni. Allo stesso modo, ovviamente, dobbiamo riportare le critiche di opposizione o cittadini (Come ad esempio, a torto o a ragione, nel caso dei rifiuti o di altri argomenti). - Spero di avere risposto esaurientemente al suo spunto, per il quale la ringraziamo

    Rispondi

  • Viola

    11 Giugno @ 18.31

    Quando penso che la maggior parte dell'oggettistica ed anche arredamento della mia casa l'ho comprata nei vari negozi di via Bixio! Era bellissimo passeggiare di lì, c'era da lustrarsi gli occhi. Ma c'erano anche e soprattutto GLI ARTIGIANI. Categoria purtroppo in via di estinzione che lo Stato non ha mai fatto nulla per proteggere. Mettiamoci poi che nessuno ha voluto più imparare un mestiere, mettiamoci la globalizzazione con i suoi assurdi prodotti di infima qualità ma a poco prezzo, mettiamoci anche quella poca educazione al bello ed al raffinato (che si respirava in quella via) ed il gioco è fatto. Purtroppo recuperare ciò che è andato perso è impresa quasi impossibile, ma bisognerà farlo se si vorrà ritornare alle tradizioni e salvare ciò che qualifica il lavoro non solo parmigiano ma anche italiano e che dà valore aggiunto. Altro che pedonalizzazioni.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La mischia che salva l'ambulanza

Sport

Rugby: tutti in mischia per... l'ambulanza Video

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Guida ai ristoranti 2017

NOSTRE INIZIATIVE

Guida ai ristoranti 2017: ecco le novità

Lealtrenotizie

Parma Calcio

parma calcio

Nuovo ds, tramonta Vagnati e rispunta Faggiano

4commenti

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

tg parma

Università, aumentano gli iscritti: +12,7% Video

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

2commenti

tribunale

Sparò all'amico in via Europa: condannato a 6 anni

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

27commenti

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

3commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà

Delineato il programma della nuova fiera che si terrà a Parma dal 12 al 13 aprile

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

ITALIA/MONDO

torino

Sale sulle scale mobili della metro. Ma col Suv Foto

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

CURIOSITA'

viaggi

Madrid coi bambini: 8 buone ragioni per partire Foto

tg parma

All'Annunziata 40 presepi in mostra da tutta Italia Video