16°

30°

Lettere al direttore

Infiltrazioni mafiose a Sala?

Lettere al direttore - logo
Ricevi gratis le news
2

Egregio direttore,
sono un cittadino di Sala Baganza e, come tale, vorrei fare qualche considerazione sugli articoli apparsi sul suo giornale circa presunte infiltrazioni mafiose all’interno del nostro Comune in quanto ritengo che informazioni superficiali, possano indurre tante persone ad arrivare a conclusioni errate sulla realtà sociale, politica ed economica del paese.
Intanto a Sala, allo stato, non risultano esserci indagati di sorta, né per compravendita del voto, né per altri reati legati alla vicenda e le dichiarazioni della Magistratura si attengono ad affermazioni generiche ed ipotetiche: sarà proprio cura della Magistratura arrivare alle giuste conclusioni e, prima di esse, non mi pare giusto dare adito a sospetti attraverso pure illazioni. Sull’eventuale condizionamento delle elezioni amministrative, non mi pare che, nei quattro anni trascorsi dal voto, ci siano state denunce da parte dei componenti il Consiglio Comunale (sia di maggioranza che di minoranza) che accampassero presunte irregolarità nel voto che li ha portati ad amministrare. Dal che se ne deducono due ipotesi: o non c’era niente da denunciare o la presenza in consiglio non è stata di particolare efficacia e qualità. Le accuse in questo senso sanno molto di strumentalizzazione, solo per fare un po’ di scalpore ed avere visibilità. Secondo me la mi1gliore visibilità sta negli atti che le varie parti realizzano e che solo i cittadini hanno il diritto di giudicare tirandone le dovute conseguenze, sia in positivo che in negativo. La minoranza dovrebbe offrire ai cittadini alternative politiche amministrative, una sua visione del paese per il futuro: sul turismo, sull’economia, sulla cultura, sul sociale, sullo sviluppo edilizio (a mio giudizio, negli ultimi vent’ anni, si è costruito in maniera veramente eccessiva)…
Auspicando che la Magistratura raggiunga presto una conclusione della vicenda facendo giustizia faccio un’ultima considerazione: alcune affermazioni comparse sulla Gazzetta di Parma domenica scorsa, basate sul nulla, non hanno offeso l’Amministrazione in carica, bensì i cittadini di un intero comune che hanno votato liberamente. Pensare che più dei 50% dei Salesi, compreso il sottoscritto, abbiano votato su pressioni della malavita è semplicemente demenziale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    11 Febbraio @ 17.34

    Da quando è scoppiato, finalmente, il bubbone delle infiltrazioni capillari della 'ndrangheta, dappertutto, persino nelle frazioni, qui in Emilia-Romagna, Sindaci e Giunte locali non fanno che sbracciars, a sconfessare ed a negare eventuali collusioni. Mai nessuno, in nessuna città, paese e frazione della regione, ha mai né visto né sentito di calabresi criminali, che manovrassero politica ed economia locali. Mi viene alla mente quella battuta di Totò, nel film "Totò, Peppino e la malafemmina", quando Totò, allo sconcertato Peppino, appena arrivati alla stazione di Milano con lanterne in mano, dice: "Ma, a Milano, la nebbia, quando c'è, non si vede!".

    Rispondi

  • Biffo

    08 Febbraio @ 11.49

    Tutti i sale i, santi subito, e tutti da arruolare nella DIA!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Barca prende fuoco e affonda nel Po, Marco Padovani muore annegato

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

Non c'è posto? Qualcuno parcheggia lo stesso

gazzareporter

Lavori di asfaltatura barriera Repubblica

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

2commenti

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

1commento

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti