Lettere

Le promesse elettorali di Pizzarotti

Lettere al direttore - logo
Ricevi gratis le news
15

Signor direttore  mi rivolgo al Sindaco.
Caro Pizzarotti,
sono ormai quasi tre anni che state goverando la nostra città e dopo tutto questo tempo sento ancora le stesse lamentele da parte vostra come se fosse il giorno dopo l’elezione: «aspetto proposte da parte di tutti i cittadini». Caro Sindaco, mi dispiace dirlo, ma siete voi al governo, è compito vostro fare proposte (più di una) che possano mettere d’accordo tutti i cittadini di Parma. È troppo facile cercare di accusare le opposizioni di immobilismo o di ostruzionismo. Cosi come è troppo facile cercare di addossare la colpa delle proteste degli ultimi giorni a strumentalizzazioni da parte di qualche parte politica. La verità è che siete solo capaci di tagliare, dove vedete che si spende troppo, zac, una sforbiciata di qua e un taglio di là e tutto si aggiusta. A tagliare non si aggiusta mai.
Non eravate voi che in campagna elettorale, cito direttamente il vostro programma, dicevate che «l’ascolto è una fase che caratterizza il percorso di formulazione delle proposte»? Voi stessi scrivevate non più di 3 anni fa che «l’amministrazione deve incrementare gli investimenti nelle politiche sociali» e ancora «massimo sostegno alla rete pubblica dei nidi e alle scuole dell’infanzia potenziandole attraverso nuovi investimenti (nuove strutture, formazione, ristrutturazioni)».
Eravate anche contro le esternalizzazioni: «purtoppo a lungo si è fatto uso di esternalizzazione di servizi legati alla istruzione scolastica e questo ci ha portati ad una situazione si squilibrio e sbilanciamento verso il mero profitto andando a discapito della qualità, efficienza e dell’etica...Non si può delegare ad una prevalente discriminante economica la crescita e la formazione delle nuove generazioni... Queste esternalizzazioni incentivano la logica del business». Devo continuare? «Iniziare un processo che porti alla chiusura della partecipata Parma 0-6». La soluzione delle esternalizzazioni infatti per voi significa «il ricorso a cooperative private che forniscono operatori che svolgono, all’interno delle scuole, la stessa mansione degli insegnanti di ruolo, ma ad una retribuzione inferiore, senza spesso adeguate garanzie di qualità del servizio».
A questo punto mi fermo perchè forse ho sbagliato programma elettorale…
Ogni tanto bisogna fare scelte coraggiose, saperci credere e portarle avanti. Un buon padre di famiglia sa che non sempre la scelta migliore è ridurre i costi, ma molte volte bisogna spendere qualcosa in più per poter garantire un futuro sereno ai propri cari.
Invece che tagliare il sociale, la cultura (come ad es. il Teatro Regio) e l’educazione perchè non è stato fatto tutto il possibile per richiedere l’affitto non pagato dello stadio Tardini?
Per cercare di valorizzare la città bisogna investire, per cercare di portare aria fresca alle casse del comune bisogna rendere la città attrattiva per i turisti, invece è stata impoverita, inaridita e depredata del poco che le era rimasto dopo lo scandalo della giunta Vignali.
Nessuno ha mai detto che governare è una passeggiata, ma almeno lasciatelo fare a chi non pensa solo all’inceneritore (che in questo momento mi sembra il male minore).
Francesco Tassi
Parma, 31 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • annamaria

    04 Aprile @ 01.01

    Totalmente d'accordo con il Sig. Tassi.

    Rispondi

  • giorgiop

    01 Aprile @ 16.48

    giorgiop

    Ehilà pentastelloidi !! .... ai bei tempi ci sarebbero stati una decina di post in più a difendere il giovane sindaco; non è per caso che anche voi siete in confusione mentale ? Non ci sono più gli Harris di una volta.....

    Rispondi

  • Parmigiano

    01 Aprile @ 16.10

    Parmigiano

    Il problema è tutto nella durata dei mandati: nel 2012, appena arrivati, con l'euforia di trovarsi alla guida senza patente si sa che non si poteva fare gran ché; nel 2013, pieni di debiti, ci si guarda intorno ed è chiaro che non si possano fare grandi cose; nel 2014 ci si può pensare a fare qualcosa ma la crisi è nel suo massimo, le cose da fare così tante...non si sa da dove cominciare; il 2015, certo ma ormai siamo quasi a fine mandato, c'è da fare il consuntivo, da pensare cosa lasciar detto, è ovvio che non si possa fare tanto, poi c'è il 2016, praticamente solo il tempo degli addii e dei saluti...cosa si può concludere mai con la spada di Damocle che incombe, lasciamo stare va...sarà per il prossimo mandato, li si che faremo una città nuova....meglio ancora sarebbe una nuova città dove ci trasferiremo tutti noi Parmigiani e lasceremo questa agli "invasori" stranieri che voglio vedere come se la caveranno senza noi da derubare, si annoieranno a morte....

    Rispondi

  • sabcarrera

    01 Aprile @ 15.43

    Se seguiva il "Devo continuare? " e "A questo punto mi fermo" poteva essere una lettera più corta ed evitare lo stile contorto da vecchia Sinistra.

    Rispondi

  • sabcarrera

    01 Aprile @ 15.37

    Se seguiva il "Devo continuare? " e "A questo punto mi fermo" poteva essere una lettera più corta ed evitare lo stile contorto da vecchia Sinistra.

    Rispondi

    • leoprimo

      01 Aprile @ 16.40

      Lo stile è chiarissimo come il lessico, forse QUALCUNO ha imparato dall'ex Cav Berlusconi, che vedeva comunisti mangia bambini dappertutto. La critica va accettata ma soprattutto deve servire a migliorare cosa che questa Giunta non ha mai fatto: né di ascoltare ne di migliorare.

      Rispondi

    • Filippo

      01 Aprile @ 16.11

      bravo, bel commento: adesso commenta nel merito, se ci riesci... il solito grillino, che non riesce a far altro che cercar di spostare la visuale su quel che non c'entra.

      Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Pornostar ebbe relazione con Trump: lancia un tour osé

STATI UNITI

Pornostar ebbe relazione con Trump: lancia un tour osé Foto

Rotonde, piste ciclabili ma non solo:

GAZZAFUN

Rotonde, piste ciclabili ma non solo: ecco i quiz per la patente

1commento

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopriamo le 9 donne dell'isola: Eva Henger

L'INDISCRETO

Scopriamo le 9 donne dell'isola

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

In manette la banda delle spaccate: 2 giovani arrestati dai carabinieri

CARABINIERI

Furti a Monticelli e nel Reggiano: due arrestati, sequestrata una pistola

I due stranieri sono accusati di numerosi furti e di ricettazione 

Emergenza

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

8commenti

BOLOGNA

Grano duro, firmato l'accordo fra Barilla e i produttori: 120mila tonnellate in Emilia-Romagna

LUTTO

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili: aveva 59 anni

Paola Scaravonati è stata stroncata da un malore

GUIDA

Gambero Rosso dà i voti alle gelaterie: vince l'Emilia-Romagna, anche grazie a Parma

"Tre coni" anche a Ciacco e Sanelli di Salsomaggiore. A Treviso il cioccolato migliore

PARMA

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia: aveva 89 anni

gazzareprter

Piazzale Buonarroti, un salotto o una discarica?

Salsomaggiore

«Serhiy è scomparso: chi l'ha visto?»: l'appello degli amici

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

INTERVISTA

Il prefetto: "Migranti, a Parma numeri destinati a calare" Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani tra i candidati supplenti. Capofila in Toscana 2 un giovane universitario della Scuola europea di Parma

DIPENDENZA

Droga: il racconto di chi ne è uscito 

Una sera con i Narcotici Anonimi

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

7commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Un anno di Trump, il presidente che divide

di Marco Magnani

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Abusivo caricava ragazze davanti alle disco e le violentava Il video che lo incastra

CASSINO

Abusa della figlia 14enne: trovato impiccato davanti a una chiesa

SPORT

football americano

Superbowl: Patriots per la leggenda, Eagles per il paradiso

posticipo

L'Avellino espugna Brescia tra mille emozioni La classifica di serie B

SOCIETA'

FESTE PGN

Open Bar al castello di Felino Foto

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

MOTORI

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti

LA MOTO

Yamaha MT-09 SP: la prova