10°

20°

lettere

Un lettore: "Raffica di furti, i malviventi sanno di essere impuniti"

Raffica di furti
Ricevi gratis le news
29

Gentile direttore, 
ogni giorno sulla Gazzetta si legge di gente derubata che lamenta di essere stata privata non solo di oggetti e denaro, ma soprattutto della tranquillità, della sicurezza e di non sentirsi protetta dalle forze dell’ordine (che fanno quello che possono e anche di più) e neppure dalle mura domestiche.
Case messe a soqquadro, mobili distrutti, porte e finestre scardinate, quando va bene se non lasciano in fin di vita i derubati picchiati, danni a suppellettili ecc. Orbene questi malviventi sanno di essere impuniti. Nella peggiore delle ipotesi se la loro fuga non riesce e vengono presi possono trascorrere in cella o nelle camere di sicurezza delle forze dell’ordine alcune ore e poi «arresti domiciliari o obbligo di firma», il che equivale a libertà di tornare al lavoro per compiere altri furti o rapine e se capita picchiare i derubati. Sempre che il magistrato di turno mosso da buoni sentimenti non li lasci liberi senza comminare alcuna pena. Credo che sia giunto il momento di smettere di lamentarsi per la perduta tranquillità: i pochi che vengono presi vengano affidati alle cure rieducative dei derubati anziché messi a godere delle ferie nelle patrie galere a spese della comunità. Qualche lavoro socialmente utile sicuramente verrà loro affidato, fosse anche solo la pulizia del marciapiede o la raccolta delle foglie. Infine perché non far provare anche a questi loschi figuri cosa si prova a vedere distrutta la propria casa? Anche loro ne avranno una: fosse un camper, una roulotte o una dimora, ebbene perché non render pan per focaccia e ricambiarli con la stessa moneta? Forse anche i nostri concittadini godrebbero dei benefici di impunità al pari dei malfattori e forse qualcuno di questi personaggi capirebbe cosa prova chi si è visto distrutta la casa e derubato di cose con scarso valore economico, ma grande per affezione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Parmigiano

    05 Gennaio @ 14.02

    Parmigiano

    Ma tutte quelle auto e furgoni con targa Bulgara, o Rumena e altro che girano per la città con facce da "galera" in gruppi di 3 o 4 sopra nessuno le controlla? Certo che se l'ISIS scegliesse Parma come base per il nord Italia non correrebbe certo il rischio di essere scoperta. potrebbe mettersi in pace e tranquillità a organizzare attentati senza che a nessuno venga lontanamente in mente di controllare alcunché. Palloncini al gas nervino da regalare alle fiere, droni (costano 500 euro e trasportano 1 Kg) con Sentex e biglie d'acciaio, biciclette con le borse piene di chiodi e C4 potrebbero essere tranquillamente e indisturbatamente essere gestite con calma e tranquillità nella città più sporca e meno controllata del nord Italia.

    Rispondi

  • sabcarrera

    04 Gennaio @ 16.58

    I giornali nazionali fanno occhi da mercante. Non vorremmo mai scomodare il Governo.

    Rispondi

  • SILENZIOSO

    04 Gennaio @ 12.59

    Vedo che le truppe cammellate vanno all'attacco della Gazzetta, rea di non collaborare a sufficienza con l'amministrazione nella lotta al crimine. Ormai è una strategia chiara : attaccare non solo chi dissente, ma anche chi da spazio a tutti coloro che vogliono esprimere un'opinione (perchè l'opinione potrebbe essere critica). Pizzarotti può "bannare" i critici dalla sua pagina Facebook e forse vorrebbe si facesse altrettanto su quelle della GdP. La mia opinione è che la GdP si comporta nel migliore dei modi possibile nei confronti dell'amministrazione riportando fedelmente le dichiarazioni di sindaco e assessore. Questi hanno ripetutamente affermato che non di fenomeno di degrado e di aumento della delinquenza si tratta, ma solo della percezione dei cittadini. Quindi anche le forze dell'ordine cosa possono fare ? Arrestare una percezione ?

    Rispondi

  • marco

    04 Gennaio @ 10.46

    L'emergenza furti ha raggiunto livelli insopportabili in tutto il nord Italia e le responsabilità sono diverse. 1) L'apertura delle frontiere (oggi la maggior parte dei ladri sono stranieri, soprattutto dell'Est) in modo indiscriminato da paesi totalmente arretrati e con propensione alla delinquenza. 2) Governi (tutti negli ultimi decenni) che hanno tolto risorse alle forze dell'ordine fino a metterle palesemente in difficoltà nella lotta al crimine. Il fatto che (si dice) abbiamo numericamente più fdo di altri paesi è pura teoria se poi una fetta importantissima è impegnata in ufficio o a svolgere compiti che li distoglie dalla sicurezza dei cittadini. Immagino poi che ad alzare la media ci siano le regioni del sud dove evidentemente necessitano di maggiori agenti. Credo che investire nella sicurezza si ripagherebbe con la perdita di ricchezza degli italiani in seguito a furti (che probabilmente finisce all'estero). 3) I giudici fanno i magnanimi sulle spalle dei cittadini. La certezza dell'impunità fa "lavorare" con la massima sfrontatezza ed arroganza i ladri e ne fa arrivare di continuo (le voci girano, anche all'estero). Non voglio neanche sentire parlare di carceri piene. Se non bastano se ne costruiscono di nuove, non si liberano i ladri!

    Rispondi

  • Annalisa

    04 Gennaio @ 01.31

    Concordo pienamente!!!

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Spigaroli Murgia a Radio Parma

FONTANELLATO

Al via le "Autorevoli cene" al Labirinto della Masone: focus con Massimo Spigaroli e Michela Murgia Ascolta

Lealtrenotizie

Minacce aggravate

Foto d'archivio da Google Street View

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

BLOCCO DEL TRAFFICO

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

7commenti

SERIE B

Il Parma cerca i tre punti al Tardini con l'Entella Diretta dalle 15

PARMA

Fugge e abbandona la borsa con la droga: sequestrati 3 etti di marijuana

Valore sul mercato dello spaccio: circa 3mila euro

PARMA

Ruba 3mila euro: donna delle pulizie incastrata dalle telecamere Video

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

1commento

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

INCIDENTE

Scontro auto-moto a Langhirano: un ferito grave

Lo scontro è avvenuto in via Roma

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

SERIE B

Parma, batti un colpo

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

6commenti

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

PEDRIGNANO

Pitbull assale la padrona e un suo amico

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

GERMANIA

Uomo attacca con un coltello a Monaco: 4 feriti

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

SPORT

Moto

Rossi: "Spero in una gara asciutta"

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

MOTORI

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va

IL MINI SUV

Da oggi la nuova Citroën C3 Aircross: