-1°

il direttore risponde

Visto da destra e visto da sinistra

Michele Brambilla

Michele Brambilla

Ricevi gratis le news
2

Carissimo direttore,
secondo lei i parmigiani si stanno rendendo conto che non c’è, per ora, nessuna alternativa a Pizzarotti? Fra meno di un anno andremo alle votazioni per il nuovo Sindaco e non sappiamo ancora chi si candiderà contro. Quale sarà l’alternativa a questo primo cittadino che non ha mantenuto nessuna promessa fatta, che ci ha tenuti nell’ignoranza totale per ogni decisione presa, che non rappresenta più nemmeno il partito che ahimè avevo votato. Sì, lo ammetto, ho dato un voto di protesta che si rivelato un vero disastro. Non voglio parlare della raccolta differenziata che trovo un fiasco totale e nemmeno delle modifiche della viabilità capaci solo di mettere le mani nelle nostre tasche. Passeggiate per le vie di Parma il sabato pomeriggio e vedrete i sacchi dell’immondizia. I nostri turisti cosa ne pensano? Poi questi plateatici dati solo per fare «cassa» (...) Per non parlare dei mercatini per le vie del centro che, non fanno passare le macchine che ne hanno il diritto visto che sono obbligati a pagare 400 euro all’anno per poter sostare anche se hanno lì la loro residenza fiscale. Non parliamo delle persone che stanziano davanti ai bar e non permettono alla «povera gente» di tornare nelle loro case dopo una giornata di lavoro. Il verde pubblico è davvero inqualificabile. Davanti al mio condominio ci sono bellissimi alberi che, non sono mai stati potati, quindi spesso gli si rompono i rami mettendo a rischio l’incolumità dei condomini. Ma dove stiamo vivendo? Secondo me è ora che gli «altri partiti» si diano una mossa e che facciano una campagna elettorale seria e non di false promesse. L’alternativa sapete qual è? Dover sopportare per altri cinque anni. Inaccettabile.
Daniela Scarica
Parma, 27 settembre


Gentile direttore,
cito a memoria Stefano Benni: «democristiano, con paurosi sbandamenti fascisti quando le cose vanno male». Non trovo frase migliore per descrivere la deriva della comunicazione politica, in questa interminabile, estenuante campagna elettorale: un profluvio di «degrado» e «sicurezza», parole e concetti tagliati con l’accetta, usati ad arte per titillare la pancia, offuscare la memoria, far pregustare il sempre inebriante «afrore di manganello» (altra citazione, stavolta Montanelli), e coprire un siderale vuoto di cultura, idee e progetti. A Parma si vota per il sindaco tra pochi mesi, e il degrado e la sicurezza sono le parole d’ordine più in voga. Quale degrado? Quello delle panchine occupate da facce che non ci piacciono? Quello dei sacchi di spazzatura lasciati in giro da cittadini incivili più che da inefficienze del servizio di raccolta? Quello del verde pubblico non proprio tirato a lucido? Sono certamente problemi concreti, che le istituzioni sono tenute ad affrontare e risolvere. Così come non si possono sottovalutare le preoccupazioni suscitate dai troppi episodi di spaccio, furti, e microcriminalità varia.
É tutto qui? Solo questo è degrado? Solo questa è sicurezza? Personalmente, vedo il degrado nel continuo sorgere di strade, condomini e centri commerciali, gusci vuoti senza senso e senza futuro (...) Mi fanno sentire insicuro i complici di quindici anni di saccheggio economico, urbanistico, morale e sociale della città, che si riciclano senza pudore in cerca di nuove poltrone. Mi fa sentire insicuro il continuo stillicidio di bancarotte da prima pagina, scorribande di colletti bianchi che minano i conti pubblici, distruggono posti di lavoro, rubano il futuro ai nostri figli. Nei prossimi mesi riusciremo a sentire qualche risposta anche a queste domande, possibilmente non a base di frasi fatte da quattro soldi?
Rolando Cervi
Parma, 12 settembre

Ecco due lettori che parlano degli stessi argomenti: l’operato del sindaco di Parma, le prossime elezioni, la raccolta differenziata dei rifiuti, il degrado o presunto tale per le strade della città.
Beh, che cosa si può aggiungere a due lettere come queste? Solo un titolo, lo stesso che Guareschi aveva dato a una sua rubrica sul memorabile “Candido”. E cioè. “Visto da destra e visto da sinistra”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • falco

    18 Ottobre @ 10.42

    Mi spiace direttore, non condivido! Perchè cercare sempre di etichettare l'altro come un appartenenete politico? Signor direttore anche lei cade nel solito impulso dell'italiano medio, quello di appropriarsi di una bandiera del cuore e pretendere che anche gli altri lo facciano e ne appartengano! Il solito intento del "o con noi o contro di noi". e basta!

    Rispondi

  • Biffo

    17 Ottobre @ 16.58

    Io candiderei per la carica di Sindaco la Katia Torri, che troverà case sfitte per tutti, gratuite, "a gratis", come dicono in tanti; per la Giunta e il Consiglio Comunale,, ci sarebbero gli adepti di Sovescio, ArtLab e ReteDirittInCasa. CC, PS e PM potrebbero essere sostituiti dai posteggiatori abusivi, parmigiani d'adozione.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Nadia Toffa

Nadia Toffa

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Torta di stelline

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

Lealtrenotizie

Un uomo cl 54, tratto in arresto per il reato di atti persecutori

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

13commenti

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

IL CASO

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

I «casi» di via Abbeveratoia, via Zarotto e via Montebello

1commento

calcio

Contro il Cesena il Parma deve accontentarsi

Al Tardini il primo 0-0 dell'anno

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

3commenti

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

libano

Diplomatica inglese violentata e uccisa

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

Economia

Tecnologia sotto l'albero a Natale, il gadget è "low-cost"

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5