21°

36°

IL DIRETTORE RISPONDE

Sulla «laicità» di Veronesi

Michele Brambilla

Michele Brambilla

Ricevi gratis le news
0

Egregio direttore,
sono convinto che a molti sia sfuggito un invito molto assennato dato da Umberto Veronesi: la morale laica può andare d’accordo con la morale del credente. Ha lasciato scritto il famoso oncologo: «Questa frase del filosofo francese Pierre Hadot mi ha illuminato sul mio testamento intellettuale: “Molti dispensatori di lezioni, molti censori che dispensano morale agli altri con sufficienza, con ironia, con cinismo, con durezza, ma è estremamente raro vedere un uomo mentre si sta esercitando a vivere e pensare" (…) Non ho lezioni di vita o di morale né verità da tramandare, ma solo l'esperienza di un uomo che ha molto vissuto e molto pensato. (…) Sono giunto alla conclusione che il mestiere dell'uomo è pensare. Pensare autonomamente, coscientemente per costruire un sistema libero di interpretazione del mondo. Certo la nostra libertà di pensiero è limitata da scelte che non abbiamo potuto fare in prima persona: i genitori e il paese in cui nasciamo prima di tutto. Tuttavia dobbiamo ampliare la nostra autonomia adottando il dubbio come metodo». Sono fermamente convinto che questa sua manifestata convinzione costituisca un tema affascinante.
Bisognerebbe convincere credenti e non credenti che non debbano continuare a pretendere che i loro princìpi base siano irrinunciabili. (…) Sulla Gazzetta di Parma di qualche giorno fa, nella pagina riservata agli spettacoli troviamo un articolo di Nicoletta Tamberlich che parla della Fiction su Rai Uno di Vanessa Incontrada. E’ un film liberamente ispirato alla vicenda reale di una signora che lotta per il riconoscimento al diritto ai ragazzi disabili di frequentare insieme agli altri bambini la scuola dell’obbligo.
Quella donna intraprese quella difficile battaglia dopo che sua figlia sopravvisse miracolosamente a una gravissima malattia, rimanendo semi-paralizzata. Incontrada afferma: «Non bisogna dimenticare che tanta gente ha lottato per arrivare ad oggi. Bisogna sempre lottare, non bisogna fermarsi». E la direttrice di Rai Fiction, Eleonora Andreatta, afferma: « … i temi di cui si parla, a cominciare dai valori, dalla passione civile e dall’impegno per la costruzione di un domani migliore». Non v’è dubbio che queste raccomandazioni siano valide.
Ma si può tranquillamente aggiungere che sia le affermazioni dell’attrice che lo spirito del film siano partiti da un fatto: la sofferenza di una donna che l’ha portata a lottare per fare in modo che tutti coloro che si fossero trovati in quelle condizioni potessero trovare soluzione a quel grave problema. (…) Veronesi nella sua lunga esperienza professionale vide tanta sofferenza e creò una sua filosofia: la sofferenza va esaminata, combattuta fin che si può, poi ci deve essere la resa. Se questa presa di posizione venisse, come in effetti oggi è, contrastata dalla morale cattolica, Veronesi propone un dialogo. Perché lui ha sostenuto fino all’ultimo che il dialogo fra morale laica e morale del credente ci possa essere. L’avvicinarsi a una morale comune potrebbe costituire un grande passo in avanti.
Vorrebbe dire oltretutto far vincere il pensiero filosofico puro: il trionfo della ragione.
Giuseppe Pigozzi
Parma, 13 novembre

Caro Pigozzi, io la ringrazio per le molte lettere che ci scrive, ma la invito (e invito tutti i lettori) a una maggiore sintesi, altrimenti mi trovo costretto, come in questo caso, a tagliare. Comunque, il concetto che lei vuole esprimere è chiaro. E mi permetta, dopo i tagli, anche di dissentire. Mi spiego.
Umberto Veronesi ha molti meriti: non solo perché ha curato molte persone, ma soprattutto perché ha posto in primo piano la questione del cancro, favorendo la ricerca e la nascita di strutture organizzate. Se parlo di Veronesi medico non posso che unirmi al coro di lodi in sua memoria. Nella sua filosofia, però, non trovo affatto quella laicità che lei – e molti come lei – esaltano. Veronesi era un non credente, ma a mio parere tutt’altro che laico nelle sue convinzioni. Sosteneva senza alcun dubbio laico che un bambino nella pancia della mamma non è che un grumo di cellule, che un uomo non è altro che un animale evoluto, e che nella nostra società, sempre più invecchiata, a un certo punto sarà necessario introdurre una sorta di eutanasia obbligatoria. Che a un certo punto ci “debba” essere una resa, come lei dice, è un’opinione. Ma non può essere un obbligo.
Insomma, a me il Veronesi-medico piace, il Veronesi-filosofo molto meno: perché non condivido le sue idee, ma soprattutto perché mi sembra fideista anch’egli, sia pure da una sponda opposta a quella che non gli piaceva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Laura Freddi a 45 anni sarà mamma

gossip

Laura Freddi sarà mamma: è al quarto mese

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e giocali subito

GIOCHI ESTIVI

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e gioca subito

Lealtrenotizie

Numerosi incendi lungo la ferrovia fra Sanguinaro e Parma: chieste squadre da Reggio e Modena

EMERGENZA

Numerosi incendi lungo la ferrovia fra Sanguinaro e Parma: chieste squadre da Reggio e Modena Foto

La circolazione dei treni è ripresa alle 17,45

tg parma

Charlie Alpha, 27 anni fa la tragedia: il racconto e le immagini dell'epoca Video

ANTEPRIMA GAZZETTA

Inchiesta Pasimafi: negata la libertà a Fanelli Video

Le anticipazioni del vicedirettore Claudio Rinaldi

Tragedia

La disperazione degli amici di Diawara: «Non siamo riusciti a salvarlo»

1commento

POLESINE

Cavallo sprofonda nel fango: salvato dai vigili del fuoco Video

CONCORSO

Miss Italia, Bedonia incorona Asia. Secondo posto per Miss Parma Foto

Eletta la quinta delle 11 ragazze che andranno alle prefinali di Jesolo

DELITTO DI NATALE

Suicidio di Turco, si indaga per omicidio colposo

1commento

FONTANELLATO

L'incendio di Sanguinaro visto dal cielo: video

STAZIONE

Parcheggi «kiss and go»: dopo 15 minuti a Parma scatta il pedaggio Foto

3commenti

SALSO

In nove giorni due visite dei ladri

BUSSETO

Auto fuori strada a Roncole: paura per una bimba di 4 mesi

La piccola non è grave

Medesano

Cade dalla finestra e resta sospesa nel vuoto: paura per una donna a Ramiola

Sul posto il 118 e i vigili del fuoco

PARMA

L'«altro» Ferragosto all'insegna della solidarietà

CALCIO

Parma, domani amichevole con l'Empoli: Gagliolo, Dezi e Insigne osservati speciali Video

Il TgParma fa il punto sulla preparazione della squadra

chiesa

Parroci, si cambia. Dalla città alla montagna: le nomine del vescovo

Il saluto degli "storici" don Mora e don Fontana. Novità anche per Marano, Langhirano, Corniglio

3commenti

Traversetolo

Croce azzurra, volontari cercansi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

ATTENTATO

Tra i feriti e i soccorritori sulla Rambla a Barcellona

Bassa reggiana

Violenta brutalmente un minorenne: arrestato 21enne richiedente asilo

2commenti

SPORT

FORMULA 1

Alonso (McLaren): "Senza un progetto vincente lascio"

YOUTUBE

Totti passa la palla a un tifoso... da una barca all'altra

SOCIETA'

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

1commento

CANADA

Perde l’anello nell’orto: lo ritrova 13 anni dopo... intorno a una carota

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti