11°

IL DIRETTORE RISPONDE

Dalla movida al coprifuoco

Michele Brambilla

Michele Brambilla

Ricevi gratis le news
3

Signor direttore,
negli anni scorsi venne in mente ai nostri governanti locali (Pizzarotti in questo caso non c'entra) di trapiantare a Parma i costumi del Sud America con la famosa «movida» che non ebbe successo in via Bixio ma continuò e continua tuttora in via D'Azeglio e via Farini nella prima parte della strada.
Da quel momento il Municipio ha deciso che tutti gli abitanti di via D'Azeglio e una parte di via Farini dessero un addio alla pace e alla tranquillità abituandosi ad andare a letto non prima delle 2 di notte.
La situazione è aggravata dal fatto che «ciurme» di giovani si riversano in via D'Azeglio con bottiglie di vetro che spesso vengono ritrovate rotte sulla strada la mattina allorquando passano i camioncini della pulizia e cercano di togliere il più possibile i residui.
Il più possibile perché innumerevoli pezzettini di vetro rimangono sulla strada e questi sono i colpevoli di strage di camere d'aria e copertoni di biciclette che transitano il giorno dopo sulla strada. Personalmente ho già forato 3 volte passando per questa strada ma sentendo in giro mi dicono che tutti hanno subito delle forature.
Rimedio? Per me ci sarebbe: eliminare la movida (siamo a Parma e non in Argentina o Spagna) oppure spostarla sul quel ponte fantasma vicino alla stazione che non serve a nulla ma almeno, se ospitata al suo interno, non darebbe più fastidio a nessun abitante di via D'Azeglio e non danneggerebbe gran parte dei ciclisti.

Caro Manzini,
capisco il suo disagio, che poi è il disagio di molti: ma davvero non c’è altra soluzione se non quella di eliminare la movida? Ci sono zone di Parma, magnifiche (sto parlando del centro storico) che ogni sera, specie d’inverno, alle nove sono deserte, e anche un po’ buie, perché i locali sono tutti chiusi. A me non piace la confusione: ma neppure il coprifuoco. Speriamo che si riesca, nei luoghi del cosiddetto “divertimento”, a fissare delle regole. E soprattutto a farle rispettare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    20 Settembre @ 17.46

    Io proporrei di spostare la movida all'ex-Salamini, dove bivacca gente che apprezza meglio, di chi risiede in via Farini e D'Azeglio, certe manifestazioni di inciviltà. Il signor Manzini ha dimenticato anche gli escrementi, solidi e liquidi, e i vari tipi di vomito, lasciati in ricordo dai frequentatori della movida.

    Rispondi

  • Angelo

    20 Settembre @ 16.14

    Eg. Sig. Direttore, visto la sua risposta "molto teorica" , deduco che Lei risiede in una zona della città dove la notte si dorme e visto che per diversi anni in Strada D'Azeglio questo non è stato possible; arriva il momento dove occorre prendere atto della REALTA' . Vista la situazione e il mancato corretto comportamento di incivili e ubriaconi forse si potrebbe spostare il problema in una zona dove questi comportamenti non danneggiano pesantemente i residenti il cui diritto alla salute e al lavoro secondo la Costituzione Italiana dovrebbe essere predominante su altre esigenze quali guadagno, divertimento esenza considerare chi transita in auto con il rischio di investire qualche ubriaco o di subire minacce e danneggiamenti alla carrozzeria solo per il fatto di voler passare in una strada regolarmente aperta al traffico .L'unica persona che a oggi è riuscito ad incidere almeno in parte sulla viabilità e l 'inciviltà che per anni ha martoriato questa strada è il sig.Questore a cui va la gratitudine di parecchi residenti di Strada D'Azeglio.Mi permetto anche di ricordare che il degrado,lo spaccio,l'inciviltà e gli accoltellamenti si sono verificati in questa zona con l'organizzazione e il proliferare della Movida stessa. Questa strada prima della movida era una delle strade più belle e ordinate della città.

    Rispondi

  • mino

    20 Settembre @ 11.08

    Grande intervento Direttore ricordiamo a questi signori che qualche anno fà scrivevano alla Gazzetta lamentandosi che il centro era buio abbandonato e i residenti avevano paura a tornare a casa dopo le 19 Basterebbe un po' di buon senso e regole da rispettare Grazie

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

Nadia Toffa

LE IENE

L'annuncio di Ilary Blasi: "Nadia Toffa è tornata a casa"

"Video troppo osè": pop star egiziana condannata a 5 anni di carcere

MUSICA

"Video troppo osé": popstar egiziana condannata a 2 anni di carcere

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

E-commerce: quando il cliente si sente solo

"SILICON ALLEY"

E-commerce, da Apple a Amazon: quando il cliente si sente solo

di Paolo Ferrandi

Lealtrenotizie

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

ALLUVIONE

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

MALTEMPO

Corniglio, staffetta solidale nelle stalle

PARMA

Non ce l'ha fatta Giulia, la 15enne investita da un'auto a Corcagnano

I genitori hanno autorizzato la donazione degli organi

3commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

FATTO DEL GIORNO

Acqua e fango a Colorno e Lentigione: milioni di euro di danni

Udienza preliminare per il fallimento della Spip: 4 patteggiano, altri scelgono il rito abbreviato

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

2commenti

MALTEMPO

Superati i massimi storici dei fiumi emiliani

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

MALTEMPO

Allerta per vento forte in Emilia-Romagna

SVIZZERA

Scontro auto-camion: due morti nel tunnel del San Gottardo

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

VIDEO

La Cittadella del Rugby ospita Reggio. Parla il coach Manghi

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS