11°

17°

IL DIRETTORE RISPONDE

Ma fare il sindaco oggi è difficile

Michele Brambilla

Michele Brambilla

Ricevi gratis le news
0

Egregio direttore,
Salsomaggiore è diventata la città delle promesse (perdute). Dopo la esilarante intervista del sindaco Fritelli alle «Iene», egli si è sentito in dovere di spiegare, al suo giornale e immagino ai cittadini, i motivi della crescita esponenziale dell’economia salsese ed in primis della splendida ed invidiabile stato delle Terme Spa. Alberghi termali compresi.
Anzi contemporaneamente anche il presidente della società Massimo Garibaldi è intervenuto sulla Gazzetta per dargli manforte.
Un esempio, estremamente eloquente, di come le città, grandi e piccole siano amministrate, o per meglio dire abbruttite, da taluni sindaci e dalle loro Giunte municipali, ci viene leggendo uno degli ultimi editoriali di Galli della Loggia sul Corriere scrivendo della «bellezza perduta delle nostre città»: «Di tutto quanto ho detto conosciamo i responsabili. Sono per la massima parte i poteri locali, le amministrazioni comunali, gli assessori e i sindaci» e aggiunge: «Il fatto è che i sindaci hanno un interesse preciso a fare andare le cose nel modo in cui vanno».
E ancora: «Ma se dunque la “grande bellezza” italiana è la vittima predestinata del meccanismo del consenso elettorale a livello locale, è davvero così antidemocratico pensare di neutralizzare un tale meccanismo?».
Quando uno come Galli della Loggia scrive: «Pensare ad esempio di dare al Ministero dei Beni culturali , attraverso i suoi organi periferici quali le Soprintendenze, la facoltà di porre il veto su un certo numero di atti amministrativi concernenti le materie di cui si è discorso sopra? E’ davvero antidemocratico, ricorrendo certe condizioni (tasso di assenteismo, numero di procedimenti disciplinari e giudiziari a carico dei loro componenti) pensare ad esempio di mettere le polizie locali agli ordini di un ufficiale dei Carabinieri temporaneamente distaccato in aspettativa dall’Arma? Il fatto è che in società dal fragile spirito civico come la nostra, abitate da interessi privati furiosamente indisciplinati, la pedissequa applicazione del suffragio elettorale può spesso risolversi in un danno reale e grave inferto proprio ai valori sostanziali, al bene comune, per la cui difesa la democrazia è stata pensata. Classi politiche degne di questo nome, le quali non si lasciassero intimidire dalle parole ma guardassero ai fatti, dovrebbero convincersene e agire di conseguenza».
Mi pare che queste valutazioni si attaglino perfettamente al signor Fritelli ed ai suoi collaboratori che non hanno a cuore il bene comune della città , ma solo la propria rielezione e la futura carriera politica, soprattutto allorché sarà attuata la cosiddetta riforma costituzionale del signor Renzi.
Se le suddette affermazioni sono antidemocratiche, visto il degrado ed i continui fallimenti dell’azione politica e amministrativa dei sindaci, delle due l’una: o lo storico ha colto nel segno, come credo, oppure no. E allora contestatelo pubblicamente.

Caro Calza,
ho letto la sua lettera lo stesso giorno (14 ottobre) in cui sulla Gazzetta abbiamo pubblicato un articolo intitolato “Fecci all’assemblea Anci: I sindaci non ce la fanno più”. Fabio Fecci, che è il sindaco di Noceto, ha ricordato all’Anci le difficoltà in cui si trovano i Comuni, “che hanno contribuito alle politiche di risanamento per 18 miliardi di euro in 6 anni e il debito pubblico non accenna a diminuire”.
Credo che non ci sia sindaco in Italia che non condivida la stessa sofferenza. I Comuni pagano la quasi totalità dei servizi ai cittadini, dagli asili ai trasporti pubblici eccetera, e ormai da anni debbono fare pure i conti con i tagli imposti da Roma. Tagli, beninteso, necessari: ma che non hanno tenuto conto della differenza fra Comuni virtuosi e Comuni spreconi (non voglio parlare dello scandalo del debito di Roma perché sarebbe troppo facile).
La sue critiche, quindi, mi sembrano troppo severe. Non divido mai l’umanità in categorie, e quindi anche tra i sindaci ci sono quelli bravi e quelli meno bravi. Ma non c’è dubbio che fare il sindaco, da una decina d’anni a questa parte, sia diventato un mestiere (ammesso che sia un mestiere) difficilissimo.
E qualche volta ingrato. Oltre tutto, non dimentichiamolo, loro sono i primi a metterci la faccia: nel senso che il malcontento dei cittadini si sfoga inevitabilmente sull’amministratore più a portata di mano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Best: tutti i compleanni

FESTE PGN

Best: tutti i compleanni Foto

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Danneggia un'auto e fugge: preso

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

LIRICA

Festival Verdi: incassi oltre il milione, stranieri 7 spettatori su 10

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Calcio

Parma, tre punti d'oro

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

1commento

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Stuprava la figlia minorenne e la "prestava": niente carcere, reato prescritto

3commenti

Rubiera

Rubava le bici agli anziani: denunciato pensionato 80enne

SPORT

Moto

Marquez a un passo dal Mondiale, Rossi secondo

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va