23°

32°

IL DIRETTORE RISPONDE

Ma fare il sindaco oggi è difficile

Michele Brambilla

Michele Brambilla

Ricevi gratis le news
0

Egregio direttore,
Salsomaggiore è diventata la città delle promesse (perdute). Dopo la esilarante intervista del sindaco Fritelli alle «Iene», egli si è sentito in dovere di spiegare, al suo giornale e immagino ai cittadini, i motivi della crescita esponenziale dell’economia salsese ed in primis della splendida ed invidiabile stato delle Terme Spa. Alberghi termali compresi.
Anzi contemporaneamente anche il presidente della società Massimo Garibaldi è intervenuto sulla Gazzetta per dargli manforte.
Un esempio, estremamente eloquente, di come le città, grandi e piccole siano amministrate, o per meglio dire abbruttite, da taluni sindaci e dalle loro Giunte municipali, ci viene leggendo uno degli ultimi editoriali di Galli della Loggia sul Corriere scrivendo della «bellezza perduta delle nostre città»: «Di tutto quanto ho detto conosciamo i responsabili. Sono per la massima parte i poteri locali, le amministrazioni comunali, gli assessori e i sindaci» e aggiunge: «Il fatto è che i sindaci hanno un interesse preciso a fare andare le cose nel modo in cui vanno».
E ancora: «Ma se dunque la “grande bellezza” italiana è la vittima predestinata del meccanismo del consenso elettorale a livello locale, è davvero così antidemocratico pensare di neutralizzare un tale meccanismo?».
Quando uno come Galli della Loggia scrive: «Pensare ad esempio di dare al Ministero dei Beni culturali , attraverso i suoi organi periferici quali le Soprintendenze, la facoltà di porre il veto su un certo numero di atti amministrativi concernenti le materie di cui si è discorso sopra? E’ davvero antidemocratico, ricorrendo certe condizioni (tasso di assenteismo, numero di procedimenti disciplinari e giudiziari a carico dei loro componenti) pensare ad esempio di mettere le polizie locali agli ordini di un ufficiale dei Carabinieri temporaneamente distaccato in aspettativa dall’Arma? Il fatto è che in società dal fragile spirito civico come la nostra, abitate da interessi privati furiosamente indisciplinati, la pedissequa applicazione del suffragio elettorale può spesso risolversi in un danno reale e grave inferto proprio ai valori sostanziali, al bene comune, per la cui difesa la democrazia è stata pensata. Classi politiche degne di questo nome, le quali non si lasciassero intimidire dalle parole ma guardassero ai fatti, dovrebbero convincersene e agire di conseguenza».
Mi pare che queste valutazioni si attaglino perfettamente al signor Fritelli ed ai suoi collaboratori che non hanno a cuore il bene comune della città , ma solo la propria rielezione e la futura carriera politica, soprattutto allorché sarà attuata la cosiddetta riforma costituzionale del signor Renzi.
Se le suddette affermazioni sono antidemocratiche, visto il degrado ed i continui fallimenti dell’azione politica e amministrativa dei sindaci, delle due l’una: o lo storico ha colto nel segno, come credo, oppure no. E allora contestatelo pubblicamente.

Caro Calza,
ho letto la sua lettera lo stesso giorno (14 ottobre) in cui sulla Gazzetta abbiamo pubblicato un articolo intitolato “Fecci all’assemblea Anci: I sindaci non ce la fanno più”. Fabio Fecci, che è il sindaco di Noceto, ha ricordato all’Anci le difficoltà in cui si trovano i Comuni, “che hanno contribuito alle politiche di risanamento per 18 miliardi di euro in 6 anni e il debito pubblico non accenna a diminuire”.
Credo che non ci sia sindaco in Italia che non condivida la stessa sofferenza. I Comuni pagano la quasi totalità dei servizi ai cittadini, dagli asili ai trasporti pubblici eccetera, e ormai da anni debbono fare pure i conti con i tagli imposti da Roma. Tagli, beninteso, necessari: ma che non hanno tenuto conto della differenza fra Comuni virtuosi e Comuni spreconi (non voglio parlare dello scandalo del debito di Roma perché sarebbe troppo facile).
La sue critiche, quindi, mi sembrano troppo severe. Non divido mai l’umanità in categorie, e quindi anche tra i sindaci ci sono quelli bravi e quelli meno bravi. Ma non c’è dubbio che fare il sindaco, da una decina d’anni a questa parte, sia diventato un mestiere (ammesso che sia un mestiere) difficilissimo.
E qualche volta ingrato. Oltre tutto, non dimentichiamolo, loro sono i primi a metterci la faccia: nel senso che il malcontento dei cittadini si sfoga inevitabilmente sull’amministratore più a portata di mano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

2commenti

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

spagna

Barcellona, la polizia: "Cellula smantellata". La Catalogna smentisce

SPORT

SERIE A

Higuain, Dybala, Mandzukic: la Juve travolge il Cagliari

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti