12°

19°

IL DIRETTORE RISPONDE

San Leonardo, qualcuno intervenga

Michele Brambilla

Michele Brambilla

Ricevi gratis le news
5

Egregio direttore,
chiedo ospitalità al suo quotidiano per denunciare ancora una volta la situazione di degrado e della sicurezza nel quartiere San Leonardo di Parma. Come tanti cittadini ho già scritto negli anni scorsi alla Gazzetta, alle forze dell’ordine, ho partecipato alla fiaccolata e all’incontro con criminologi e magistrati. Tante chiacchiere e niente fatti concreti. Si puniscono i cittadini se gettano una carta nel bidone sbagliato o lasciano aperto il finestrino della propria autovettura o suonano la fisarmonica in centro rallegrando un po’ l’ambiente e si lasciano impuniti tanti soggetti che hanno preso in ostaggio interi quartieri, spacciando senza paura. L’ultimo caso di cronaca, l’omicidio in via Gobetti, ha fatto traboccare il vaso. Non si può far finta che si tratti di percezioni come sostiene qualcuno o di situazioni normali nella nostra società. Il fenomeno è stato sottovalutato ed ancora non è stato fatto nulla di concreto. In situazioni eccezionali bisogna prendere provvedimenti eccezionali. Il garantismo che molti continuano a difendere potrebbe portarci all’autodistruzione. Dallo spaccio si passa a reati più gravi fino all’omicidio come puntualmente è avvenuto. Ognuno faccia la sua parte senza trovare giustificazioni scontate. Aumentiamo l’illuminazione e le telecamere nelle zone a rischio; più agenti e vigili nelle ore notturne; presidio dell’esercito se mancano gli agenti. I politici locali dovrebbero fare proposte di leggi più severe per combattere il fenomeno, affinché le pene siano effettivamente espiate. Il sindaco dovrebbe avere più coraggio ed emanare ordinanze (anche se di dubbia costituzionalità) che vietino la sosta prolungata nelle vie cittadine di soggetti sospettati di appartenere ad associazioni criminali dedite allo spaccio di sostanze stupefacenti. Sequestrare in tal caso biciclette, cellulari e denaro appartenenti a questi soggetti perché strumenti o frutto di attività per commettere reati. Punire con il sequestro dell’auto coloro che, colti in flagranza, si riforniscono di droga dai pusher. Bisogna unire le forze e fare terra bruciata intorno a questi soggetti , oltre che intensificare l’attività investigativa per risalire ai “pesci grossi”. Speriamo che qualcuno ascolti i cittadini che, oltre ad aver paura, subiscono anche un danno economico perché gli immobili del quartiere hanno avuto un netto deprezzamento a causa di tale attività criminosa.

È ormai molto tempo che via San Leonardo è, per usare un eufemismo, una zona non piacevolissima da frequentare, specie di sera. E non è l'unico punto di Parma ad essere frequentato da gente poco raccomandabile.
Ora, noi abbiamo scritto più volte, e lo ripetiamo, che Parma non è Scampia e via San Leonardo non è il Bronx. Però questo non è un buon motivo per non far nulla. E invece fino ad ora s'è fatto, se non nulla, poco. È vero che le forze di polizia e carabinieri sono quelle che sono, cioè poche; ed è vero che non è il Comune a poter garantire l'ordine pubblico. Ma tutto questo non deve diventare il pretesto per uno scaricabarile.
L'omicidio del giovane nigeriano è l'ultimo episodio di una lunga serie, certamente il più grave. La cosa peggiore sarebbe liquidarlo come una storia fra gente che vive nel sottobosco del piccolo spaccio, e pensare che non riguardi i cittadini di Parma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Michele

    08 Novembre @ 22.16

    mandra_sala@libero.it

    Alla fine ha parlato Casa. Un telecamera che nessuno guarderà. .... questa primavera. Quando ci sarà un'altra giunta. Quindi Cosa fa Casa in questo Caos ? Nulla. Come sindiceva due anni fa.... Casa Cosa Fa ?

    Rispondi

  • filippo

    08 Novembre @ 19.02

    ottimo, se non si espelle nessuno, al ritmo di 1000 arrivi al giorno i pusher possono solo aumentare...avanti renzi, avanti pd, avanti con l'accoglienza

    Rispondi

  • Alberto

    08 Novembre @ 14.19

    E quali potrebbero essere le soluzioni? L' istallazione di telecamere nel caso specifico non avrebbe risolto il problema , ma nemmeno un aumento dell'organico delle forze dell'ordine , forse se la magistratura avesse i mezzi e le leggi per garantire la certezza della pena (in italia i delinquenti sono tutelati maggiormente dei normali cittadini) . Però non credo che sia soltanto questa la causa della situazione critica nella zona. I sociologi hanno disquisito e discusso senza trovare rimedi che non siano chiari a tutti : la totale mancanza di valori morali.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    08 Novembre @ 11.02

    L’assessore Rossi: “Bisogna dircelo chiaramente: tutti i rifugiati stranieri rimarranno sul territorio. Bisogna integrarli altrimenti sarà a rischio la sicurezza” . L’assessore al welfare del Comune di Parma Laura Rossi è intervenuta al XV Congresso di Radicali Italiani partecipando alla 4ª Commissione “Riforme economiche: lavoro, povertà, welfare e governance delle politiche migratorie”. Il caso di Parma è stato portato come un “modello” nelle politiche di accoglienza dei profughi. L' intervento dell' assessore , però , è piuttosto lungo , per cui non posso riportarvelo qui per intero.

    Rispondi

  • lucaparma

    08 Novembre @ 10.07

    Non sarà il Comune a doversene occupare ma ora che ci stiamo avvicinando alle elezioni sono pronto a scommettere che qualcosina faranno. Noi del quartiere San Leonardo ci sentiamo abbandonati. Siamo un quartiere abitato da tanti (bravi ed onesti) extracomunitari i quali sono preoccupati tanto quanto i cittadini italiani di ciò che succede la sera (e non solo la sera). Bisogna pattugliare, presidiare. Le telecamere installate , ad esempio in Via Trento o Via Venezia a che servono? Serviranno a spostare lo spaccio in via Valenti o in Via Verona. E nulla cambierà. Una pattuglia di forze dell'ordine che continuamente si sposta, può certamente esser di maggior aiuto a ridurre le attività di spaccio. Servono pene severe. Contro i clienti prima di tutto e contro chi vende poi. Il silenzio delle istituzioni è disarmante.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

AVEVA SOLO 48 ANNI

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa

Calcio

Parma, tre punti d'oro

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

STADIO TARDINI

Pazzo campionato: il Parma segna su azione, vince ed è a 3 punti dalla vetta

Guarda la classifica. Barillà:"Stiamo crescendo" (Video) - Scozzarella: "Iniezione di fiducia" (Video) - Grossi: "Tre punti pesanti" (Videocommento)

3commenti

polizia

Furgone in sosta in centro per la consegna, spariscono dei vestiti

1commento

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

via carducci

Insulta i clienti di un bar e i poliziotti. Denunciato slovacco 46enne

2commenti

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

PARMA

Ruba 3mila euro: donna delle pulizie incastrata dalle telecamere Video

Lunedì

A1, chiusura casello di Parma in entrata per MI e uscita per BO 4 notti Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

DA GENNAIO

E la Ue "sdogana" gli insetti a tavola

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

1commento

SPORT

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

RUGBY

Zebre, crollo nella ripresa: avanti 30-7 perdono 38-33

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va