10°

22°

IL DIRETTORE RISPONDE

Parma, perché si doveva cambiare

Parma, perché si doveva cambiare

Michele Brambilla

Ricevi gratis le news
1

Caro direttore,
vorrei esprimere il mio pensiero sul Parma Calcio. Dispiace sempre lasciare un progetto con figure che hanno portato il nome di Parma ad alti livelli nella sua gloriosa storia: questo a volte è il gioco del calcio. La figura giusta per riportare il calcio dove conta è Nevio Scala, uomo, prima che allenatore, di sagge idee.
Fabio Petrolini

Caro Petrolini,
spiace a tutti che un uomo come Nevio Scala abbia lasciato il Parma. Però deve essere chiaro, appunto, che è lui che ha lasciato il Parma. Nessuno lo ha cacciato.
La società aveva deciso di cambiare l'allenatore. Lo aveva deciso a malincuore - perché Apolloni è un bravo professionista e una bravissima persona, è attaccato alla maglia crociata e si è impegnato per la rinascita della squadra - però lo aveva deciso, e francamente non sento molti tifosi che non siano d'accordo con questa scelta, pur dolorosa. Quando i risultati non arrivano e il gioco neppure, si impone una sterzata: è sempre stato così, nel calcio.
Scala non ha accettato la decisione della proprietà. Aveva già posto una condizione: se mandate via Apolloni, ce ne andiamo tutti. E questo, nonostante la stima che ho per Scala, lo ritengo sbagliato. Non si possono mettere gli affetti personali davanti all'interesse di tutta la società.
E qua andrebbe subito chiarita una cosa, quella sull'equivoco del «Parma biologico», o diverso, o romantico che dir si voglia, di cui tanto si è parlato. Il nuovo Parma, nato poco più di un anno fa grazie all'impegno di alcuni imprenditori parmigiani, è certamente un progetto di «società sostenibile»: il che vuol dire società pulita, gestita in modo trasparente, con i bilanci a posto. Diversa, diversissima da gran parte delle società del calcio italiano di oggi. Ma società diversa e sostenibile non vuol dire «società romantica»: le bandiere sono bandiere, ma non si può prescindere dai risultati e dagli obiettivi sportivi ed economici. Il primo modo per voler bene al Parma - perfino al suo passato, direi - è quello di cercare di ridare dignità e prestigio a una società che non esisteva più. Perché questo qualcuno forse se lo sta dimenticando: il vecchio Parma calcio non esiste più, è finito com'è finito, e per fortuna qualcun altro l'ha fatto risorgere. Diamogli tempo e modo di portarla a compimento, questa resurrezione, tassello dopo tassello. La strada è ancora lunga.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gigiprimo

    26 Novembre @ 08.43

    vignolipierluigi@alice.it

    Appunto, ' la strada è ancora lunga ' ! Questa 'società' senza 'nome' si è ribellata e ha estromesso dei 'nomi' e Il 'nome' per eccellenza, come promesso in partenza si è ritirato. Ancora una volta, grazie Scala!

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Ladri in azione di giorno. «Neanche avessi una gioielleria», sbotta la negoziante

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

Calcio

Parma, cambia il modulo?

Contro l'Entella il tecnico D'Aversa potrebbe apportare qualche modifica al disegno tattico dei crociati

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

23commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: domani comincia la finale

4commenti

SISMA

"Luci da terremoto" in Messico Video

Sulla Gazzetta di Parma il geologo parmense Valentino Straser spiega il fenomeno

SCUOLA

Più di 1.100 supplenti in cattedra

BEDONIA

Telecamera a caccia di meteoriti

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

SPORT

Moto

MotoGp, Marquez leader nelle libere 1 in Australia

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

SOCIETA'

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto