11°

IL DIRETTORE RISPONDE

Parma, perché si doveva cambiare

Parma, perché si doveva cambiare

Michele Brambilla

Ricevi gratis le news
1

Caro direttore,
vorrei esprimere il mio pensiero sul Parma Calcio. Dispiace sempre lasciare un progetto con figure che hanno portato il nome di Parma ad alti livelli nella sua gloriosa storia: questo a volte è il gioco del calcio. La figura giusta per riportare il calcio dove conta è Nevio Scala, uomo, prima che allenatore, di sagge idee.
Fabio Petrolini

Caro Petrolini,
spiace a tutti che un uomo come Nevio Scala abbia lasciato il Parma. Però deve essere chiaro, appunto, che è lui che ha lasciato il Parma. Nessuno lo ha cacciato.
La società aveva deciso di cambiare l'allenatore. Lo aveva deciso a malincuore - perché Apolloni è un bravo professionista e una bravissima persona, è attaccato alla maglia crociata e si è impegnato per la rinascita della squadra - però lo aveva deciso, e francamente non sento molti tifosi che non siano d'accordo con questa scelta, pur dolorosa. Quando i risultati non arrivano e il gioco neppure, si impone una sterzata: è sempre stato così, nel calcio.
Scala non ha accettato la decisione della proprietà. Aveva già posto una condizione: se mandate via Apolloni, ce ne andiamo tutti. E questo, nonostante la stima che ho per Scala, lo ritengo sbagliato. Non si possono mettere gli affetti personali davanti all'interesse di tutta la società.
E qua andrebbe subito chiarita una cosa, quella sull'equivoco del «Parma biologico», o diverso, o romantico che dir si voglia, di cui tanto si è parlato. Il nuovo Parma, nato poco più di un anno fa grazie all'impegno di alcuni imprenditori parmigiani, è certamente un progetto di «società sostenibile»: il che vuol dire società pulita, gestita in modo trasparente, con i bilanci a posto. Diversa, diversissima da gran parte delle società del calcio italiano di oggi. Ma società diversa e sostenibile non vuol dire «società romantica»: le bandiere sono bandiere, ma non si può prescindere dai risultati e dagli obiettivi sportivi ed economici. Il primo modo per voler bene al Parma - perfino al suo passato, direi - è quello di cercare di ridare dignità e prestigio a una società che non esisteva più. Perché questo qualcuno forse se lo sta dimenticando: il vecchio Parma calcio non esiste più, è finito com'è finito, e per fortuna qualcun altro l'ha fatto risorgere. Diamogli tempo e modo di portarla a compimento, questa resurrezione, tassello dopo tassello. La strada è ancora lunga.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gigiprimo

    26 Novembre @ 08.43

    vignolipierluigi@alice.it

    Appunto, ' la strada è ancora lunga ' ! Questa 'società' senza 'nome' si è ribellata e ha estromesso dei 'nomi' e Il 'nome' per eccellenza, come promesso in partenza si è ritirato. Ancora una volta, grazie Scala!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Gossip Sportivo

Seredova su Buffon: "Sto meglio da cornuta"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

2commenti

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

ALLUVIONE

Ruspe al lavoro sull'Enza: via al ripristino dell'argine

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

BASSA

Colorno, diverse famiglie evacuate. Due ponti restano chiusi Video

Aperto un ufficio per le pratiche sulla stima dei danni. L'intervista del TgParma al sindaco Michela Canova

PARMA

I torrini del Battistero danneggiati: arrivano le impalcature Foto

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

PARMA

Accordo fra Tep e sindacati: oggi niente sciopero, autobus regolari

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

MALTEMPO

Corniglio, staffetta solidale nelle stalle

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

5commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

polizia

Via Pelizzi, i ladri narcotizzano il cane e minacciano con le mazze il padrone di casa

Tre furti compiuti, uno tentato e due cassaforti sparite in un solo pomeriggio

2commenti

PARMA

Autovelox e autodetector: ecco dove sono

1commento

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

AUTOSTRADE

Scontro fra due camion: mattinata di disagi attorno a Bologna

SPAZIO

E' atterrata la Soyuz: l'astronauta Paolo Nespoli è tornato sulla Terra

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

RUGBY

Carlo Orlandi (Zebre): "Cerchiamo di migliorare il possesso palla" Video

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

SICUREZZA

Crash test EuroNCAP, alla cara vecchia Fiat Punto zero stelle

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS