-1°

lettere al direttore

Una piccola storia nobile

Michele Brambilla

Michele Brambilla

2

Gentilissimo direttore,
immagino che la maggior parte della corrispondenza che ricevete riguardo ad organismi amministrativi pubblici contenga lamentele, perciò la prego di prendere in considerazione questa mia lettera in controtendenza. Sono Emanuela, la mamma di Eugenio, un ragazzo di ventiquattro anni che presenta disabilità. Eugenio sta frequentando un progetto di inserimento lavorativo nell’Ufficio servizi educativi del Duc del Comune di Parma. In questa struttura è stato accolto con il sorriso e con grande attenzione. Ora Eugenio è felice, è orgoglioso del suo lavoro e dei suoi colleghi. Desidero dire un grazie di cuore alla dolcezza e ricchezza di Cecilia, alla professionalità e simpatia di Armanda, alla presenza di Marzia e Stefania e a tutte le persone che stanno aiutando Eugenio in questo percorso che gli permette di acquisire conoscenze e costruire competenze. Vorrei inoltre ricordare un episodio che mi ha fatto particolare piacere. A luglio io e mio marito abbiamo incontrato il dirigente dell’Ufficio servizi educativi dottor Roberto Barani che ci ha prontamente dedicato la sua disponibilità, trattenendosi per tutto il tempo necessario in un’ atmosfera cordiale e affettuosa. Io ho ringraziato lui e i suoi collaboratori per aver accolto Eugenio ed egli ha risposto: «Grazie a voi che ci permettete di avere Eugenio con noi e grazie per la freschezza che ci regala».
Queste parole non le dimenticherò mai.

Emanuela Montagna

Gentilissima signora Emanuela,
lei immagina bene: la maggior parte delle lettere che riceviamo sono di lamentela, così come la stragrande maggioranza di telefonate che riceve un direttore di giornale si divide in due categorie: quelli che chiedono e quelli che protestano. Ben venga quindi la sua lettera, lezione di civiltà, perché non tutti sentono il dovere di pronunciare, almeno ogni tanto, la parola “grazie”. In genere, quando si usufruisce di un servizio (pubblico o privato che sia) ben fatto, si ritiene di aver ricevuto solo quello di cui si ha diritto. Tutto è dovuto...
Lei invece non solo ha la sensibilità di ringraziare, ma dà anche un contributo di realismo al mondo dell'informazione. Perché è troppo facile dire che tutto fa schifo. Ci sono cosa che non vanno, e vanno dette e scritte; ma ci sono anche molte cose che funzionano, e non vanno date per scontate. Anch'io, in queste settimane, ho avuto a che fare con il servizio sanitario per un mio familiare, e non posso che dire: grazie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Fausto

    02 Dicembre @ 14.36

    Grazie Emanuela e grazie Direttore, Io credo (e cerco di fare in modo che anche gli altri credano) che chi ha nel cuore lo spirito positivo è sicuramente una larga maggioranza, mi viene da dire la quasi totalità. E lo dico non perchè fingo di avere le fette di prosciutto sugli occhi, ma ci credo, coerentemente con la mia estrazione tecnica, perchè parlo di un fenomeno per me facilmente misurabile. La metrica semplice che applico è la seguente: penso a mia moglie, ai miei figli, ai miei famigliari, agli amici, ai colleghi di lavoro, ai clienti, ai fornitori, alla scuola dei mie figli, alle associazioni sportive con cui ho a che fare o con cui hanno a che fare i miei figli, alla mia parrocchia...e qui mi fermo per non essere prolisso, ma mi veniva addirittura da aggiungere, che anche quando vado a vedere il Parma al Tardini o in trasferta, non vedo praticamente mai persone malvagie. Poi sicuramente qualcuna c'è, ma ho parlato di decine di migliaia di persone e poi ho concluso che forse qualche mela non è più commestibile...Se invece leggo il giornale e vedo la televisione il rapporto mi sembra purtroppo invertito. Speriamo che il Direttore si dia da fare perchè la Gazzetta ci aiuti ad essere un pò più ottimisti, naturalmente senza ignorare che le mele possono andare o essere andate a male, ma che non per questo per una mela marcia siamo portati a pensare di buttare tutta la cassetta....sicuramente la testimonianza di Emanuela aiuta a pensare positivo e per questo La ringrazio nuovamente!

    Rispondi

  • Anna

    02 Dicembre @ 09.02

    Conosco Eugenio di vista, siamo entrambi ciclisti e ci incrociamo spesso in zona Moletolo, salutandoci con simpatia. Vai Eugenio!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Le evoluzioni al palo di Maria Aguiar

Pole dance

Evoluzioni al palo: Maria Aguiar è campionessa sudamericana Video

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

4commenti

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

GASTRONOMIA

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

OMICIDIO

Elisa accoltellata alle spalle

lega pro

Parma: missione punti e continuità

Crociati in campo al Tardini, oggi, alle 14.30 contro il Teramo

CRIMINALITA'

Via Torelli: scippata, cade e si rompe un femore

3commenti

WEEKEND

Una domenica già immersa nel... Natale

Via D'Azeglio

Il nuovo supermercato? No del Comune a causa dei camion

6commenti

Fidenza

Incendio nel negozio: proprietari salvati dai carabinieri

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

2commenti

Traversetolo

Falso incaricato del Comune cerca di carpire dati ai residenti

Fuori Orario

Serata "I love Rock": ecco chi c'era Foto

A SALSO

Quella «Bisbetica» di Nancy Brilli

Salsomaggiore

Greta, promessa del karate

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

2commenti

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

A volte fa più male la gentilezza

ITALIA/MONDO

Crisi di governo

Mattarella convoca Gentiloni al Quirinale. Renzi: "Torno a casa davvero"

turchia

Autobomba nel centro di Istanbul: 13 morti e decine di feriti

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

5commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti