10°

22°

IL DIRETTORE RISPONDE

L'illusione di sconfiggere Grillo a tavolino

L'illusione di sconfiggere Grillo a tavolino

Michele Brambilla

Ricevi gratis le news
6

Caro Brambilla,
credo che anche lei sia abbastanza “diversamente giovane” da ricordarsi delle vicende di Bertoldo, Bertoldino e Cacasenno. E, soprattutto, dell’arguzia del primo capostipite. Le faccio questa premessa affrontando il tema della sempre in divenire nostra legge elettorale proprio perché ogni qualvolta se ne parla mi torna in mente proprio l’episodio in cui Bertoldo, condannato a morte da re Alboino, chiede come ultimo desiderio di scegliersi l’albero a cui essere impiccato. Cosa che, in almeno una versione del racconto, gli permette di scampare all’impiccagione. Ecco!, la continua ricerca del modo con cui la nostra classe politica cerca da decenni di farci votare assomiglia sempre più a un interessato tentativo volto al come salvarsi dalle urne. Con tutta la conseguente perdita di tempo a discapito del paese. Perché è questa la sostanza di quanto sta avvenendo … una continua perdita di tempo. Ed è un ben triste spettacolo assistere ai nuovi tentativi di proporre oggi una riforma elettorale che più che rendere stabile l’alternanza di governo sembri voler impedire all’avversario di andarci. A complicare le cose, poi, ci mancava solo l’attuale ripartizione “tripolina” (… tre piccoli poli!) dello schieramento politico! Ed è sempre più evidente, ormai, il tentativo di far di tutto per cercar di evitare di far arrivare al governo l’ultimo arrivato, meritorio o meno che sia. Si sta addirittura riproponendo quella sorta di ritorno al passato caratterizzato dal proporzionale e dalle preferenze che nei decenni ha invece contribuito a ridurre l’Italia, politicamente scrivendo, a ciò che ormai ben sappiamo. Ci si giustifica dicendo che non possiamo imparare dagli altri e che l’Italia ha le sue peculiarità e le sue necessità rappresentative. Dimenticando, tanto per ricordarcelo, che nella nazione culla della democrazia per eccellenza, quale è l’Inghilterra, nessuno si scandalizza più di tanto se un quinto e più dei votanti non porta poi alcun rappresentante in parlamento. O, come accaduto a novembre negli Stati Uniti, ci se ne fa una ragione se non è chi ha ottenuto più voti assoluti a diventarne presidente (... ma in questo caso, come capitato due volte anche in Italia, un “correttivo” premio di maggioranza a favore dei voti espressi forse non guasterebbe!). A noi italiani, abituati come siamo stati all’importanza dei partiti dello “zero virgola”, queste possono apparire “mancanze democratiche” ma sono “storture” che hanno permesso e continuano a permettere a questi paesi, la cui democraticità è indubbia, di avere governi “certi” e non “ballerini”. Cosa, quest’ultima, che invece da noi continua e, temo, continuerà ad avvenire!
P.S.:... dimenticavo, Buon anno!
Mario Taliani

Caro affezionato lettore,
sono «diversamente giovane», ma non al punto dal ricordare un libro pubblicato nel Seicento, e del quale nelle scuole si è continuato a parlare, forse, quando i miei genitori andavano alle elementari…
Battute a parte, trovo anch’io grottesco il tentativo di mettere fuori gioco Grillo con una specie di legge elettorale ad personam che gli impedisca, se non di vincere le elezioni, di avere i numeri per governare. Chi mi segue sa che del M5S ho più volte messo in luce le cose, molte, che non mi piacciono. Ma vedo covare, negli altri partiti e in molti importanti media, la pericolosa illusione di esorcizzare il Nemico parlandone male il più possibile. Per fare un esempio: la Raggi sarà anche impreparata a fare il sindaco, ma che si rida di lei anche perché un Tar, o qualcosa del genere, le ha bocciato l’ordinanza con cui vietava i botti di Capodanno, mi pare persecutorio. Così come ieri si è cercato di far passare Grillo per contradditorio perché ha fatto un regolamento nel quale si dice che un politico del M5S non deve per forza dimettersi quando è indagato. «Si contraddice», s’è detto ricordando la querelle con il sindaco di Parma. Ma ci si dimentica che Grillo, a Pizzarotti, non aveva contestato il fatto di essere indagato, ma di non averlo detto al Movimento. Tanto è vero che negli stessi giorni nulla era stato contestato al sindaco di Livorno, indagato pure lui ma sollecito nell’informare i vertici del M5S. Che poi fra Grillo e Pizzarotti ci fossero anche vecchie ruggini, è vero, ma non cambia la sostanza del discorso che sto facendo.
E cioè: Grillo ha tanti difetti, probabilmente se andasse al governo sarebbe una sciagura, ma pensare di neutralizzarlo nel modo in cui lo si sta facendo è un suicidio. Se la gente si convincerà che il M5S ha contro, in modo pregiudiziale, tutta la grande stampa e perfino una legge elettorale ad hoc, penserà a una manovra sporca. E Grillo vincerà le elezioni a mani basse. Lo ha detto, nei giorni scorsi, anche un certo Romano Prodi, che un po’ di politica ne capisce.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Ivo

    05 Gennaio @ 13.28

    @bastiano Le ricordo che la Raggi a Roma non è indagata ! Il sig Marra ( che continuano a chiamarlo braccio destro ) e stato 13/15 anni nella guardia di Finanza, 2 lauree, e dipendente comunale, che ha lavorato sia , Nell amministrazione Alemanno, che Marino è L altro nn ricordo, con fedina penale pulita ! Se L indagine risale a 10 anni fa , cosa c entra la Raggi, se L indagine ( guarda caso) spunta adesso? La Muraro e sotto indagine? Comunque si è dimessa, e dubito ci sia qualcosa. Se poi si farà di tutto per indagare la Raggi ( e si farà almeno possibilmente prima di febbraio ultima scadenza del SI alle olimpiadi) il movimento ha fatto bene a modificare lo statuto interno! Ma poi perché nn si pensa ai soldi che daremo a monte parchi ? Dove sono i responsabili ?E Sala a Milano ( indagato)? E il braccio destro Ministro..,indagato ( vero ) di Renzi? Non ne parliamo! Parliamo di Roma distrutta per 20 anni, ed adesso in 6 mesi si pretende il cambiamento. Grazie per la pubblicazione

    Rispondi

  • salamandra

    05 Gennaio @ 09.23

    Non si preoccupi che Grillo ci si mette d'impegno a perdere voti. Le ultime uscite sulla stampa ne sono un buon esempio. Peccato, perché con tutti i difetti che hanno (tanti ma proprio tanti) sono comunque 100.000 volte meglio degli attuali partiti di governo.

    Rispondi

    • bastiano

      05 Gennaio @ 13.48

      E' un pensiero che rispetto. Però io davvero Io non la penso così. Non è vero che siano tutti ladri ed incapaci a prescindere. Costoro andrebbero al Governo con una logica di gestione dei parlamentari comparabile senza troppi mezzi termini alle peggiori dittature (uno che decide per tutti, consultazioni on line partecipate con poche migliaia di persone e gestite da una azienda privata, contratti capestro che vincolano anche economicamente il politico al partito ecc), teorizzando la illegittimità del resto del Parlamento. Temo fortemente che qualcuno poi pensi di risistemare le cose in modo non troppo democratico e non mi riferisco tanto alla Magistratura militante ma a qualche cosa di peggio. Per questo dico fermiamo questi sciagurati prima che sia peggio e soprattutto si faccia capire alle persone (ai giovani) che non è verò che tanto non hanno nulla da perdere.

      Rispondi

  • bastiano

    05 Gennaio @ 08.33

    non possiamo permetterci che in nome di regole eticamente corrette sul profilo puramente politico, ci si trovi degli sciagurati al comando di una nazione, non fosse altro per farli bruciare a fuoco lento nei mesi a venire. Questo è. un ragionamento che qualcuno fa. Con un Salvini o Grillo (o qualche suo burattino) al comando si brucerebbe tutti quanti. in modo irreversibile. Del resto con la logica distorcente e puramente strumentale del referendum, Renzi è stato fatto fuori quando in un contesto normale nessuna persona dotata di buon senso avrebbe votato no. È opportuno e giustificato che ora si trovi una regola elettorale che impedisca guai peggiori. non possiamo permetterci di avere una altra Raggi a Montecitorio . il paese non ha piu gli anticorpi per sopravvivere

    Rispondi

  • Michele

    05 Gennaio @ 00.09

    mandra_sala@libero.it

    In effetti probabilmente andrà a finire così. Grillo vincitore. Per quanto riguarda pizzarotti, non ha ancora capito perché è stato cacciato. Forse un giorno qualcuno lo spiegherà bene anche a lui.

    Rispondi

  • Ivo

    04 Gennaio @ 16.55

    Ha ragione direttore , uno come Romano Prodi di politica ne capisce ( come chi ha ridotto L Italia negli ultimi 20 anni ) L euro ci consentirà di lavorare un giorno in meno e guadagnare di più ! ( spero sempre che qualcosa di mio venga pubblicato ) per democrazia

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

55 offerte di lavoro

LAVORO

55 nuove offerte

Lealtrenotizie

Via libera della Giunta al progetto esecutivo di valorizzazione e recupero del limite Nord-Est del Parco Ducale. Sarà demolito il muro su viale Piacenza. Stanziati 1.281.000 euro

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

2commenti

Regione

Bagarre sulla chiusura dei punti nascita

1commento

Anteprima Gazzetta

Intervista all'avvocato parmigiano che sparò ai ladri

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato, i tifosi: "Tattica da rivedere"

Nel mirino soprattutto lo staff tecnico (da rivedere per il 66% dei tifosi che hanno risposto al sondaggio)

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

6commenti

SALUTE

Dire addio ai malanni di stagione seguendo semplici suggerimenti

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto Video

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

10commenti

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

Monticelli

Obbligo di firma, ma scappa con scooter rubato

1commento

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: è Willy l'ottavo finalista

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

2commenti

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

SPORT

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

Calcio

Spareggi Mondiali: Italia con la Svezia

SOCIETA'

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

1commento

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»