12°

Tribunale

Il Tar di Parma respinge il ricorso sugli autovelox in tangenziale sud

Cittadini costretti a pagare 2.000 euro

Il Tar di Parma respinge il ricorso sugli autovelox in tangenziale sud
Ricevi gratis le news
12

Dopo il Tribunale – che aveva respinto il ricorso del Movimento Nuovi Consumatori – ora anche il Tar di Parma ha nuovamente bocciato il ricorso formalmente presentato da alcuni cittadini che miravano a far dichiarare l’illegittimità della collocazione degli autovelox in tangenziale sud.Anche questo ricorso era stato preannunciato dal Movimento Nuovi Consumatori. E' stata depositata la sentenza 93/2014 con la quale il Tar ha dichiarato inammissibile il ricorso proposto dal signor Tonna e altri  contro Comune il di Parma, Anas e Prefettura di Parma per ottenere l’accertamento della “nullità assoluta - inesistenza del decreto prefettizio 22/11/2011 prot. 16971” e della conseguente nullità del provvedimento 08/10/2013 prot. 10375 a mezzo del quale Anas “autorizzava il Comune di Parma all’ installazione di apparecchiatura autovelox di tipo fisso”. In sostanza, il Tar ha rigettato il ricorso e condannato i ricorrenti al pagamento delle spese di giudizio (2.000 euro), poiché viene chiesta la declaratoria di nullità dei provvedimenti impugnati senza tuttavia indicare nessuna delle fattispecie di nullità tipizzate dalla legge e “ciò conferma l’assoluta genericità della domanda formulata dai ricorrenti”. Il ricorso è stato inoltre dichiarato inammissibile per omessa notifica alla Prefettura di Parma presso l’Avvocatura dello Stato. Insomma un altro giudizio sul quale il Tar ha scritto la parola “fine”. Intanto proseguono gli appelli deliberati dalla Giunta comunale contro diverse sentenze pronunciate dai Giudici di Pace, che avevano annullato le contravvenzioni sull’autovelox. E c’è anche chi , di fronte al ricorso del Comune, preferisce non correre il rischio di subire un danno assai maggiore: alcuni cittadini si sono offerti di pagare la multa per chiudere una partita che, giocata in Tribunale, diventerebbe assai più insidiosa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • presente

    29 Marzo @ 15.36

    Leggo ora sul sito di questa associazione che l’errore sulla notificazione dell’atto al prefetto, è stato volutamente commesso al fine scoprire le strategie difensive di Anas e Comune. Ma a chi vogliono darla a bere!!!!!!! Hanno fatto un errore (che umanamente ci stà ed è comprensibilissimo) e vogliono farlo passare per strategia difensiva!!!!!!! Era molto meglio che stessero zitti. Dovevano semplicemente incassare questa sonora e poderosa sconfitta e smettere di continuare a minacciare ricorsi ed esposti. Addirittura, leggo sempre sul sitoche sarà chiesto il ristoro danni con somme che vanno dai tra i 3000 ai i 5000 euro per coloro che sono stati costretti a pagare le contravvenzioni della carreggiata Nord. In base a quale norma chiederanno queste somme???? Forse prendendo spunto da questa sentenza:" Danno morale da multa ingiusta.Cassazione, Sezione Terza Civile, sentenza n.2690/2004 del 12 febbraio 2004"? Fumo negli occhi, pubblicità mascherata da altruismo ecco cos'è. Allora chiunque, vistosi annullare la sanzione potrà chiedere il risarcimento die danni?????? Ma facciamola finita e rimaniamo con i piedi per terra.

    Rispondi

  • gherlan

    29 Marzo @ 14.32

    ah ah ah godo come una bestia! Ennesima figura barbina del signor Greci e dei suoi "nuovi consumatori". Adesso pagate e tacete!

    Rispondi

  • carlone1973

    29 Marzo @ 07.15

    Oh....ma pagate e basta!!! Era per caso nascosto dentro ad una siepe e non sagnalato? NO!!! Quindi pagate e zitti!

    Rispondi

  • Marco

    29 Marzo @ 02.09

    E' davvero molto difficile per un italiano rispettare le regole. Spero che questo Movimento Nuovi Consumatori sparisca così come è nato. Ha difeso i furbetti al volante che si credono onnipotenti e si è preso la sua bella sconfitta. Se fossi un avvocato comunque benedirei questi movimenti (con la m minuscola) che pagano fior di quattrini per spese di avvocatura e vengono alla fine giustamente bastonati.

    Rispondi

  • presente

    28 Marzo @ 20.38

    @Roberto, non mi pare che questa amministrazione stia gongolando, a giudicare dal laconico comunicato stampa che stiamo commentando, ben differente da quelli che, fino a qualche mese fa, ci propinava l'associazione soccombente (ricorda? si parlava di denunciare giudici, magistrati, assessori, funzionari di Polizia Municipale, per reati a quanto pare inesistenti). Credo che, se il TAR ha dato ragione al Comune è semplicemente perchè il Comune HA RAGIONE. Il fatto poi che il ricorso sia stato proposto da alcuni iscritti all'associazione in oggetto, altro non ha fatto che esporre dei cittadini ad un esborso economico ben superiore al valore dell'illecito da loro commesso e sanzionato a norma di legge. Prova ne è che il TAR ha condannato i ricorrenti alla refusione delle spese processuali nella misura di ben 2000 euro, penso PRO CAPITE, come di solito succede. L'associazione in questione poi ben si è guardata dal proporre reclamo alla sentenza che la ha vista soccobente dinanzi al tribunale civile, ne ha proposto ricorso a quella del TAR, dove praticamente, aveva chiesto l'accesso ad un atto di fatto INESISTENTE (cosa questa ampiamente provata dall'amministrazione comunale per dettagliata e ampia documentazione), dove i giudici amministrativi, constatata l'insussistenza della richiesta, davano parere negativo, ovviamente condannando l'associazione al pagamento delle spese processuali. (Se io so di aver ragione vado avanti fino in fondo, non mi fermo certo al primo no). Bene anche fa il Comune ad appellare tutte le sentenze, anche alla luce di quest'ultima schiacciante vittoria. Bene hanno fatto i cittadini che per chiudere la partita, hanno deciso di pagare i verbali senza resistere in appello, appello che si sarebbe celebrato dinanzi ad un tribunale, dove il cittadino stesso, per poter resistere si sarebbe dovuto presentare con un legale A SPESE PROPRIE. Penso invece, ed il pensiero, a vedere i commenti quì sotto, è comune ai più, che si stia facendo veramente luce su questa vicenda, la verità sta finalmente venendo a galla, ( come aveva scritto qualcun altro) e che presto la parola fine sarà scritta, i velox continueranno a fare il loro dovere e gli uffici dei GDP saranno meno ingolfati da inutili ricorsi.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Romanzo famigliare supera i 5 milioni di spettatori è campione di ascolti in tv

TELEVISIONE

Romanzo famigliare supera i 5 milioni di spettatori è campione di ascolti in tv

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta

LONDRA

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta Video

Fiocco rosa per Kim Kardashian e Kanye West

STATI UNITI

Fiocco rosa per Kim Kardashian e Kanye West Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto Rosso

VELLUTO ROSSO

Da Luca Zingaretti ad Anna Mazzamauro: settimana ricca a teatro Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Ponte Verdi a Ragazzola

roccabianca

Schianto tra due auto e un camion sul Ponte Verdi: muore un 60enne

Ferito un 43enne parmigiano. E torna la protesta per un tratto "ad alto rischio"

1commento

5 stelle

Parlamentarie: i nomi dei 28 parmigiani in corsa. E le esclusioni che fanno discutere

1commento

Anniversario

Filippo Ricotti, un anno dopo. La mamma: "Massese, nessuno fa nulla"

Lettera della madre del 17enne travolto e ucciso sulla Massese un anno fa a Cascinapiano

1commento

tg parma

Donna denuncia taxista: si lavora per un accordo Video

PARMA

Scuole elementari: due casi di scabbia al Maria Luigia

Confconsumatori

Telegramma in ritardo, donna saltò concorso: Poste condannate 

Poste Italiane condannate per “perdita di chance”

CONDANNA

Si avventa contro la fidanzata e le fa sbattere la testa contro la portiera dell'auto

2commenti

LUTTO

E' morto Luigi Renzi, popolare ex gestore del bar Capriccio

tg parma

Parma, tutto su Ciciretti. Piacciono Fossati e Morleo. Gazzola titolare

Salsomaggiore

Addio al prof Vighi, una vita per lo sport

DEGRADO

Parma, quei 18 luoghi abbandonati in cerca di futuro: foto-storia

6commenti

Ferrovia

I pendolari della Parma-Brescia: «Ogni giorno è un'odissea»

TRASPORTI

Voucher, sconti, tariffe: tutte le novità nel servizio taxi a Parma

Prevista anche la Carta dei servizi

PARMA

E' morta al Maggiore la 71enne ucraina travolta in via Langhirano Video

L'incidente è avvenuto il 2 gennaio

gazzareporter

La notte buia di via Marchesi. "E' così da un mese"

FOTOGRAFIA

"I miei occhi per l'India": foto di viaggio di Niccolò Maniscalco

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché l'atomica torna a fare paura

di Paolo Ferrandi

3commenti

L'ESPERTO

Imu, quante complicazioni con i figli

di Daniele Rubini*

1commento

ITALIA/MONDO

GIALLO

Omicidio a Mantova: 57enne accoltellato lungo una pista ciclabile

bologna

Praticante avvocata in aula con il velo, il giudice la fa uscire

SPORT

GAZZAFUN

Un anno di Parma: scegli i momenti più belli

CALCIO

Ecco Marcello Gazzola con la maglia del Parma

SOCIETA'

IL CASO

Il ministero della Salute: "Nessun insetto autorizzato nei menu"

BLOG

Il "bugiardino dei libri" di Marilù Oliva - 2

MOTORI

ANTEPRIMA

Nuova Subaru XV, il Suv delle Pleiadi svelato in 5 mosse

DETROIT

Le novità del Salone: è sfida tra pick-up Gallery