CORNIGLIO

L'ora del referendum per ridurre l'area di «preparco»

Il sindaco De Matteis: «Non possiamo più governare il nostro territorio»

L'ora del referendum per ridurre l'area di «preparco»
Ricevi gratis le news
0

A Corniglio si avvicina la data del referendum (che si terrà domenica) consultivo sulla volontà di ridurre l’area contigua del Parco dei Cento Laghi. Per diversi motivi l’area è diventata un problema per il territorio comunale.

Al riguardo sono state già organizzate diverse riunioni per illustrare ai cittadini la situazione. Ultima in ordine di tempo quella svoltasi nella sala riunioni dell’ex Colonia montana. La platea era composta per la stragrande maggioranza da cacciatori, che sentono molto il problema da sempre, ma che sono soprattutto cittadini e che quindi vedono i disagi di tutti gli altri. Il sindaco De Matteis ha toccato diversi punti: i disagi dei cacciatori, ma anche quelli degli agricoltori, e di chiunque abbia un’attività nel cornigliese.
Il succo del discorso si può racchiudere in poche frasi del sindaco: «Non hanno mantenuto nessuna delle promesse fatte. Ci avevano garantito che non sarebbero stati creati vincoli e invece ci sono, che saremmo rimasti governanti del territorio ed invece è stata creata la macroarea in cui non abbiamo nessun potere decisionale, che sarebbero arrivati finanziamenti ed invece non si è visto nulla, e tanto altro».
A queste osservazioni si sono aggiunte quelle dei presenti. In tanti hanno fatto notare quanto il Parco regionale sia un danno perchè per poterne rimanere parte bisogna anche pagare una quota annua associativa di 25 mila euro, e per di più i soldi che si versano, come per esempio quelli per l’acquisto dei tesserini di permesso dei cacciatori (stimati sui 35 mila euro totali), vengono investiti ed utilizzati altrove.
Nelle varie riunioni si è quindi respirata una forte aria di ostilità nei confronti dell’Ente Parco, che però non può essere rappresentativa di tutta la popolazione, ecco perchè si è deciso di adottare il referendum consultivo.
La domanda che verrà fatta ai cornigliesi è semplice: «Siete favorevoli a ridurre l’estensione dell’area contigua del Parco Regionale delle Valli del Cedra e del Parma?». In base al responso l’amministrazione comunale saprà quale strada perseguire, ossia se intavolare azioni per ottenere la riduzione dell’area di preparco, o accettare la situazione.
In molti hanno fatto notare che la domanda è troppo vaga, ma l’amministrazione stessa ha spiegato che non era possibile, soprattutto per motivi tecnici, essere più specifici.
A chiusura della riunione, a scanso di equivoci, il sindaco De Matteis ha precisato 2 punti: «Tutto questo non vuol dire uscire da Parco regionale, ma solo riperimetrarlo. In più, se quest’azione funzionasse, gli eventuali investimenti che potrebbero arrivare sul territorio non sarebbero esclusivi delle aree rimaste all’interno dell’area di preparco, ma sarebbe possibile indirizzarli ove vi sia necessità in qualsiasi punto del comune».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Lo scandalo delle molestie sessuali si allarga a Broadway

Tom Schumacher è il produttore della versione musical di "Frozen"

Stati Uniti

Lo scandalo delle molestie sessuali si allarga a Broadway

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

SCIENZA

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

Notiziepiùlette

Ultime notizie

64 offerte di lavoro per articolo Gazzetta 20 febbraio 2018

LAVORO

64 nuove offerte

Lealtrenotizie

Congregazione delle Domenicane per Scuole Luigine

SCUOLA

Porta, c'è l'accordo con la Proges: si va avanti

meteo

Parma, allerta a livello giallo

Castell'arquato

Aggredisce moglie e figlio con chiave inglese: trasportati in fin di vita al Maggiore

squadra mobile

Preso il rapinatore (seriale?) con roncola della sala scommesse Il video del blitz

lettera aperta

Elezioni, le cinque richieste di Pizzarotti ai candidati

3commenti

viale bottego

Fiamme in studio dentistico: evacuato tutto il palazzo. Due intossicati Foto

TRAFFICO

Tamponamento risolto sulla tangenziale nord. Il traffico scorre

Via Buffolara

«Prima mi ha investito e poi picchiato»

15commenti

furti

Svaligiate le sedi delle associazioni per i disabili. E allora, "Caro ladro ti scrivo..."

1commento

tg parma

Parmigiano 60enne prestanome per una banda di ladri dell'Est Video

salute

Vincere il tumore: la testimonianza di tre parmigiani

DI NOTTE

Maiatico, razzia dei ladri nelle case

CURIOSITA'

Il colore del cartello è sbagliato: Langhirano diventa... provincia (o regione) Foto

Fidenza

Addio a Fabrizio «Fispo» Rivotti

UNESCO

Città Creative per la Gastronomia: il progetto entra nel vivo

amarcord

Le «innominabili case» (chiuse) che popolavano Parma: la mappa Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Una scintilla per le idee. La vera vittoria di Parma 2020

di Marco Magnani

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

2commenti

ITALIA/MONDO

Giustizia

Gli stupratori di Rimini "come iene sulla preda"

tribunale

Corona, l'ex fotografo esce dal carcere e va in comunità

SPORT

tg parma

Gazzola: "Abbiamo piena fiducia nel mister" Video

3commenti

sport

La discesa d'Oro di una favolosa Sofia Goggia Foto

SOCIETA'

Spettacolo

Gibson, la storia del rock è sommersa dai debiti Video

PIACENZA

Badante sposa l'invalido che accudisce e lo riduce sul lastrico: denunciata 

3commenti

MOTORI

motori

Ferrari: ecco la 488 Pista, sarà presentata a Ginevra

MOTO

I 115 anni di Harley-Davidson, si avvicina l'open day