-1°

14°

sociale

Quel sostegno prezioso per 1.500 famiglie

Ricevono indumenti e attrezzature per i propri bambini

Quel sostegno prezioso per 1.500 famiglie
0

Sono 1500 le famiglie con bambini che ricevono indumenti, attrezzature per la prima infanzia e, in alcun casi, anche alimenti per bambini, dal Centro di aiuto alla vita. Si tratta di uno dei numerosi servizi offerti dall’associazione, da sempre in prima linea nell’accoglienza delle donne in difficoltà con minori. La distribuzione avviene quattro volte a settimana grazie al lavoro di una ventina di volontari, ma soprattutto all’altruismo dei parmigiani.
«Il buon cuore dei parmigiani non sente la crisi - afferma la presidente Annamaria Montecchi -. Quotidianamente riceviamo passeggini, giochi e indumenti da privati, ma anche da scuole e associazioni che periodicamente promuovono raccolte tra i soci e gli alunni. La gente suona al nostro campanello a tutte le ore, 365 giorni l’anno, per lasciarci quello che non utilizza più». La presidente rivolge quindi un particolare ringraziamento ad alcune realtà particolarmente attive su questo fronte. «Desidero ringraziare l’associazione Kyu Shin do Kai - dichiara la Montecchi -, l’Istituto salesiano San Benedetto, il Lions club Maria Luigia, gli istituti La Salle e Sanvitale per il loro impegno nel promuovere raccolte dell’usato. Grazie a loro si realizza una forte sensibilizzazione dei giovani all’aiuto di chi ha bisogno e al riciclo di ciò che non si usa più».
Lo scorso anno sono stati distribuiti oltre 2 mila abiti per bambini da 0 a 12 anni, 277 kit per neonati e 237 tra carrozzine, passeggini, lettini e attrezzature varie per l’infanzia. «Sono più di dieci anni che portiamo avanti questo servizio - spiega la presidente - e nel corso del tempo le famiglie sono aumentate costantemente. Inizialmente erano soltanto stranieri, ora invece c’è anche una piccola percentuale di italiani». C’è chi chiede indumenti, ma non mancano anche le famiglie bisognose di alimenti per bambini.
«La gente che si rivolge a noi ha bisogno di tutto - osserva la Montecchi -, per questo offriamo un servizio su appuntamento, anticipato da un colloquio con l’assistente sociale, che verifica i reali bisogni della famiglia». Nella maggior parte dei casi si tratta di nuclei con più figli e redditi molto bassi. «Chi ha neonati - prosegue - ha diritto a un appuntamento ogni quattro mesi, mentre le altre famiglie vengono ricevute in media due volte l’anno».
Il servizio offerto dal Centro di aiuto alla vita non è solo la distribuzione di cibo e indumenti. «È un momento di incontro e colloquio - aggiunge la vicepresidente Maria Bertoluzzi -. Si cerca di creare un rapporto di confidenza anche per comprendere se emergono ulteriori bisogni a cui cerchiamo di dare risposta». Dagli anni '90 ad oggi il Centro di aiuto alla vita ha aiutato migliaia di famiglie. «Parma è sempre stata altruista - conclude la Montecchi -. È sempre una lieta sorpresa vedere che vengono donati anche oggetti di valore».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La La Land annunciato per errore miglior film, ma vince Moonlight

Hollywood

Gaffe agli Oscar: aperta un'inchiesta Tutti i premiati Foto

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Scippo in via Farini

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

1commento

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

Degrado

«Strada del Traglione? Uno schifo»

3commenti

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

2commenti

VERDI MARATHON

Maratona: ancora (tanti) scatti dalla Bassa Gallery 1 - 2

CALCIO

Il Parma non si spreca

Borgotaro

No alla chiusura del Punto nascite

CARNEVALE

I costumi di Favalesi illuminano Venezia

PONTETARO

Nuovo blitz alla Valtaro Formaggi, ma il colpo fallisce

1commento

Protesta

Strade pericolose e degrado: Gaione alza la voce

3commenti

CHIRURGO

Lasagni, in oltre 20 anni mai un'assenza dal lavoro

evento

Volti, colori e...oggetti da Mercanteinfiera Gallery

pallavolo

Finisce l'era Magri: Cattaneo nuovo presidente Fipav

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

11commenti

ITALIA/MONDO

FISCO

Nel 2016 oltre 450mila liti pendenti per 32 miliardi

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

4commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia