14°

27°

Libri

Luce sui compositori di epoca verdiana

Il libro di Gaspare Nello Vetro è arricchito da importanti contributi

Luce sui compositori di epoca verdiana

Da destra Gaspare Nello Vetro, Ghezzi e Martini

0

L’arte di Giuseppe Verdi crebbe in un contesto culturale e musicale che rese possibile la maturazione del suo stile. Per far luce su quell’humus che diede fertile nutrimento alle sue opere, è nato il libro «Intorno al Maestro. Compositori d’opera parmigiani al tempo di Verdi» di Gaspare Nello Vetro, con importanti contributi di Mario Ferrarini, Emilio Ghezzi, Federico Gon, Giuseppe Martini, Raffaella Nardella e Giampiero Rubiconi. La pubblicazione (Edizioni Aracne) è stata presentata lunedì pomeriggio all’Auditorium del Carmine.
«Il libro è nato dalla constatazione che ci sono molti autori di opere musicali completamente dimenticati per l’entrata in campo di compositori di ben altra dimensione, in questo caso Giuseppe Verdi. – ha spiegato Vetro – A Parma, intere famiglie si dedicavano all’arte della musica come mestiere anche perché, all’epoca di Maria Luigia, l’insegnamento della musica era considerato un deterrente dai vizi. Nacquero quindi scuole di musica in tutti i paesi del ducato e in queste si formarono diversi musicisti notevoli. Il più famoso fu Giuseppe Verdi che fu poi anche quello che “stroncò” gli altri compositori». Il libro si compone di una serie di saggi riguardanti Ferdinando Orland, Luigi Savi, Gualtiero Sanelli, Ferdinando Paini, Giovanni Speranza, attivi nei primi quaranta anni dell’Ottocento e nati nel ducato di Parma. «Non si tratta di individuare questi personaggi come satelliti di Giuseppe Verdi – ha spiegato Giuseppe Martini – né di convincerci che ci si trova davanti a geni incompresi. Tuttavia la possibilità di riascoltare queste musiche riesce a restituire il gusto dell’epoca: se Stendhal apprezzò Orland, questo significa qualcosa. Questi autori costituiscono l’humus e il panorama musicale in cui Verdi si è formato». Lo ha sottolineato anche Emilio Ghezzi: «l’opera ‘Il fornaretto’ di Sanelli è stata per me una rivelazione: scritta in Brasile nel 1851, stesso anno che inaugura la trilogia popolare verdiana, mostra alcune scelte che sono molto simili a quelle di Verdi e che vanno in direzione di un superamento dell’aria chiusa a favore della scena e dell’elemento drammatico. Sanelli e Verdi dunque avevano respirato la stessa aria culturale». Lo stesso Ghezzi ha curato la trascrizione per pianoforte a quattro mani di alcuni brani di Orland, Savi e Sanelli, eseguiti con arte, durante la presentazione, dai maestri Claudia Rondelli e Pierluigi Puglisi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna insulta i concorrenti: "Avevamo 7 dementi, ha giocato una nana"

striscia la notizia

Insinna insulta i concorrenti di "Affari tuoi": infuria la polemica Video

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

Game of thrones 7

Game of Thrones

"La grande guerra è arrivata"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Candidati: lancio Chiara

SPECIALE ELEZIONI 

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

di Chiara Cacciani

6commenti

Lealtrenotizie

Le «ronde elettroniche» funzionano. Già 260 i parmigiani coinvolti

Criminalità

Le «ronde elettroniche» funzionano. Già 260 i parmigiani coinvolti

1commento

anteprima gazzetta

Fabi "ridisegna" l'ospedale. Ecco come cambia Video

Focus sui confronti elettorali fra i dieci candidati. Dopo molti anni due nuovi sacerdoti ordinati insieme. Inchieste sulle scuole materne di Parma. Tubercolosi, un secondo caso?

1commento

LEGA PRO

Play-off: il Parma giocherà con la Lucchese

Sondaggio: i nostri lettori speravano nei toscani o nella Reggiana. In caso di passaggio del turno, i crociati incontrerebbero la vincente di Pordenone-Cosenza

11commenti

lega pro

Paolo Grossi: "Lucchese, sorteggio favorevole, attenti a Forte" Video

Il Parma verso la Lucchese, guidata in panchina l'ex laziale Lopez, che ha sostituito Galderisi

2commenti

VERSO IL VOTO

Legalità, Alfieri lancia la sfida del certificato 335

E' il documento nel quale sono trascritti gli eventuali carichi pendenti

1commento

VERSO IL VOTO

Amministrative, i sondaggi nazionali sul «caso Parma». In testa Pizzarotti

8commenti

VIA COSTITUENTE

Colpiscono il gestore del supermercato con una catena: due donne arrestate per rapina

1commento

ENERGIA

Enel smetterà di cercare nuovi clienti via telefono

Novità dal 1° giugno

2commenti

TRAVERSETOLO

I ragazzini fanno i vandali, il sindaco: "Pagheranno le famiglie"

1commento

tg parma

Tubercolosi: migliora il 17enne malato ma c'è un altro caso "sospetto" al Rondani Video

2commenti

POLITICA

Il senatore Pagliari: "Dal 5 giugno arriveranno nuovi 15 vigili del fuoco a Parma"

2commenti

PARMA

Scontro auto-moto in via Colorno: un ferito

PARMA

Spacciava eroina in via Spadolini: condannato a 4 anni

Aveva 5,5 chili di cannabis: patteggia 36enne

Salsomaggiore

Lo struggente addio a Monia Lusignani

ESTATE

Torna "Musica in castello": 36 eventi in tutta la provincia

Alimentare

Parmacotto rilancia il brand sui canali digitali

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Nato

Trump prima delle foto spinge via il presidente del Montenegro Video

MODA

Laura Biagiotti è gravissima

SOCIETA'

MILANO

La danza dell'amore dei serpenti. In un parco pubblico

cinema

Festival di Cannes: curiosità dalla Croisette Foto

SPORT

playoff ritorno

Parma - Piacenza 2 - 0: gli highlights del match Video

CICLISMO

Giro: a Van Garderen il tappone dolomitico

MOTORI

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima

novita'

Mazda CX-5, il Suv compatto che sfida i marchi premium