-2°

Traversetolo

Traversetolo in lutto per l'addio a Lella: aveva solo 36 anni

Siciliana di origini, viveva nel Parmense da sette anni e lavorava alla Fmc di Collecchio. Il marito Stefano Chiesa: "Ha combattuto a lungo contro la malattia senza mai perdere il suo sorriso"

Traversetolo in lutto per l'addio a Lella: aveva solo 36 anni

Lella Ruggieri

1

Traversetolo piange Lella Ruggieri. Scomparsa a soli trentasei anni dopo aver combattuto contro una gravissima malattia, martedì sera ha ricevuto il saluto di tutto il paese durante la recita del rosario.
Originaria della Sicilia (dove verrà sepolta), Lella Ruggieri si era trasferita al nord per lavoro e abitava a Traversetolo da più di sette anni assieme al marito Stefano Chiesa, direttore d’azienda.
Legatissima alla propria famiglia, e in particolare a mamma Maria, papà Nino e ai fratelli Graziano, Salvatore e Linda, era molto stimata tra i colleghi della Fmc (multinazionale americana) per la quale lavorava nella sede di Collecchio.
«Lella era una persona eccezionale – ricorda il marito – non si è mai lasciata schiacciare dalla malattia, ma ha vissuto sino all’ultimo giorno con entusiasmo e gioia di vivere».
Lella e Stefano si erano sposati lo scorso 8 dicembre, dopo aver trascorso assieme quasi otto anni.
«E’ stata una giornata meravigliosa – osserva il marito – quel giorno sembrava che il male che l’attanagliava non esistesse. Abbiamo organizzato tutto nei minimi dettagli, realizzando il nostro sogno dopo mille rinvii legati alle sue condizioni di salute».
La storia d’amore di Stefano e Lella era nata sul lavoro.
«Lei a quei tempi lavorava per un’azienda di Milano – racconta Stefano – inizialmente ci siamo conosciuti per telefono e già allora riusciva a trasmettere un entusiasmo e una gioia contagiosi. Quando è nata la nostra storia d’amore lei ha deciso di trasferirsi a Traversetolo con me».
Il grande amore della coppia si è ulteriormente rinsaldato dopo la scoperta della malattia.
«Quando stavamo cercando un figlio – ricorda il marito – Lella ha scoperto di avere un tumore in stadio avanzato. Da quel momento (marzo 2010) è iniziato il calvario della malattia, che mia moglie ha combattuto a viso aperto, con grande forza e serenità».
Tanti gli aneddoti che testimoniano l’attaccamento alla vita di Lella.
«Il 12 marzo, giorno del mio compleanno – sottolinea Chiesa – Lella, nonostante le sue condizioni di salute, è riuscita ad organizzarmi una piccola festicciola, con tanto di torta e regalo».
Grande anche l’attaccamento verso il proprio lavoro. «Fino a quando le forze glielo hanno consentito – aggiunge Chiesa – Lella non è mai mancata al lavoro».
Parole ribadite dalla responsabile dell’azienda, Duong Xuan, testimone di nozze della donna. «Lella ha ricevuto le condoglianze da parte di tutta l’azienda – ha dichiarato – Era una persona speciale, unica e come amica sento già un vuoto immenso, unito da un ricordo indelebile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Antonio

    07 Aprile @ 11.33

    Salve a tutti. Ragazzi.. ho i brividi!! Ho incrociato la mia vita con quella di Lella nel 2011. Avevo fatto dei colloqui alla FMC, poichè ero alla ricerca di lavoro a causa della crisi in cui versava l'azienda per cui lavoravo. Credetemi, non è una cosa scontata o buonista da dire solo perchè è successo ciò che è successo a Lella, ma posso dirvi che ho incontrato un'Angelo! Sapete quelle persone che passano nella Vs. vita come comete ma lasciano un segno indelebile di umanità e solidarietà che al giorno d'oggi è raro trovare? Lei era tutto questo! Durante le famose attese pre-colloquio avevamo scambiato qualche battuta sulla crisi, sulla vita che era diventata frenetica, sul lavoro, sulla famiglia. Credetemi, non dicendo nulla della sua malattia, mi dava forza e coraggio, emanava una positività e una voglia di vivere uniche! Quando poi l'avevo contattata per sapere se l'azienda aveva deciso sugli esiti dei colloqui mi aveva fatto capire che avevano scelto un'altra persona ma lei aveva preso il mio CV e l'aveva girato al suo compagno per farlo inoltrare a quante più persone in diverse realtà aziendali di Parma nella speranza che a qualcuno servisse una figura come la mia. Un giorno poi mi ha scritto una mail in cui si scusava addirittura per non avermi dato degli aggiornamenti per qualche settimana ma si stava curando... ed è li che ho capito che c'era qualcosa che non andava. Nel rispondere alla sua mail Le avevo augurato soprattutto di pensare alla salute che è la cosa più importante e che nessuno può ridarci indietro... e anche li la sua risposta era stata super-positiva. Cosa dire, rivolgo a suo marito, ai suoi parenti e ai suoi amici questo messaggio per testimoniare e confermare che hanno avuto un dono meraviglioso: l'aver conosciuto una persona così unica e speciale, un vero Angelo. Un abbraccio a tutti voi e un grande abbraccio alla meravigliosa Lella. Anche se di persone come te qua giù ne servirebbero tante! R.i.p. - Antonio Carpentieri (Fidenza).

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

Lega Pro

Parma tra novità e cerotti

Cinema

Caschi made in Parma per «Alien»

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

13commenti

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

sanguinaro

Via Emilia, tamponamento a catena: ci sono feriti (lievi) e code

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Stati Uniti

Una marea rosa contro Trump invade le città americane Video

Libia

Tripoli: autobomba vicino all'ambasciata italiana

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto