-2°

Politica

Nei Comuni 134 consiglieri e 12 assessori più di prima

Riforma elettorale: Gli effetti sui consigli comunali. Fino a 3000 abitanti i sindaci potrebbero aspirare al terzo mandato consecutivo

Nei Comuni 134 consiglieri e 12 assessori più di prima
0

Alla vigilia delle elezioni amministrative, che nella Provincia di Parma vedranno ben 33 Comuni andare al voto, il disegno di legge Delrio cambia le carte in tavola. E' quanto emerge valutando il testo votato al Senato e che nell'arco di pochi giorni dovrebbe essere definitivamente approvato alla Camera. La prima considerazione è che la nuova normativa in dirittura d'arrivo «regala» liste di candidati consiglieri più corpose rispetto a quanto previsto dalla Legge Calderoli che era entrata in vigore nel 2011. La riforma, infatti, oltre a trasformare le Province in «città metropolitane» e «aree vaste» ha un altro effetto: aumentare i componenti dei consigli comunali per le realtà più piccole.
Cosa cambia nei Comuni
La riforma Calderoli prevedeva una sforbiciata al numero dei consiglieri comunali: 6 consiglieri per i Comuni fino a mille abitanti, 6 consiglieri e 2 assessori per i Comuni tra i mille e i tremila abitanti, 7 consiglieri e 3 assessori per i Comuni tra i tremila e i cinquemila abitanti e 10 consiglieri e 4 assessori per i Comuni tra i cinquemila e i diecimila abitanti.
Il ddl Delrio semplifica la suddivisione con l’introduzione di due sole fasce (fino a 3.000 abitanti e da 3.000 a 10.000), ma soprattutto aumenterà già dalle ormai imminenti votazioni del 25 maggio il numero dei consiglieri previsti nei Comuni della Provincia di Parma di 102 unità a cui si andranno ad aggiungere 10 assessori.
Tante poltrone in più
Qualora la legge non subisse ulteriori modifiche e restasse in vigore fino al cambio di tutte le amministrazioni comunali, il territorio parmense si ritroverebbe, nel 2018, con 134 consiglieri e 12 assessori in più rispetto a quanto era previsto dalla riforma Calderoli.
A «guadagnarci» sono senza dubbio i Comuni sotto i mille abitanti (Valmozzola, Bore, Monchio delle Corti) che oggi contano 12 consiglieri e cinque assessori. Dopo le elezioni di maggio, invece di essere guidati dal sindaco e 6 consiglieri (legge Calderoli), avranno dieci consiglieri e due assessori.
Per i Comuni fino a 10mila abitanti si passerà invece a 12 consiglieri e quattro assessori: 5 consiglieri e un assessore in più, quindi, per i quattro Comuni tra i 3000 e i 5000 residenti (Roccabianca, Mezzani, Bedonia, Lesignano) e due consiglieri in più per quelli tra i 5.000 e i 10.000.
Nonostante l'aumento delle poltrone da assegnare ai Comuni, il governo ipotizza di risparmiare fondi in quanto non ci saranno più esborsi per le province.
Le liste da presentare

Il ddl Delrio avrebbe riflessi già in fase di presentazione delle liste elettorali, in quanto «il numero dei candidati presenti nella lista non deve superare il numero dei consiglieri da eleggere e non deve essere inferiore ai tre quarti».
Liste più «rosa»
Il disegno di legge, per favorire la parità di genere negli enti locali, stabilisce anche che nelle liste dei candidati consiglieri nessuno dei due sessi possa essere rappresentato in misura inferiore al 40 per cento. E' la Commissione elettorale a verificare il rispetto della quota (finora era del 33%). In caso di violazione, si riduce la lista cancellando i candidati del genere più rappresentato partendo dall’ultimo.
Possibile il terzo mandato
Oltre al numero di consiglieri in lizza per un posto, le prossime settimane potrebbero veder cambiare anche i nomi dei candidati sindaco: il Ddl Delrio introduce infatti la possibilità del terzo mandato consecutivo per i primi cittadini dei Comuni sotto i 3000 abitanti. Potrebbero quindi tornare in corsa Manuela Amadei, al secondo mandato alla guida di Zibello, Andrea Censi, dal 2004 sindaco di Polesine, Fausto Ralli, sindaco di Bore, Maria Cattani, primo cittadino di Terenzo, e Ferrando Botti di Albareto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

11commenti

tribunale

Rappresentante, si prende le porte blindate dello stand: condannato

L'accusa era anche di pagamenti con assegni oggetti di furto e protestati

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

15commenti

reggio emilia

I tifosi della Reggiana ci ricascano: assalto al bus dei veneziani

Dopo il derby contro il Parma nuovo agguato degli ultras granata con pietre e fumogeni

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

1commento

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

16commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017