-5°

Langhirano

Donazioni, l'Avis rallenta. Ma ci sono 44 nuovi soci

Tempo di bilanci per la sezione di Langhirano presieduta da Andrea Frati. Necessari lavori alla sede per continuare le operazioni di raccolta sangue

Donazioni, l'Avis rallenta. Ma ci sono 44 nuovi soci

La sede Avis di Langhirano

0

E' positivo il bilancio annuale della raccolta di sangue della sezione langhiranese. I dati sono stati illustrati nel corso dell'ultima assemblea annuale.
Sono complessivamente 804 le sacche raccolte nell’ultimo anno, un numero da considerare sostanzialmente positivo se paragonato alle medie delle vicine altre sezioni comunali, ma un dato che rimane però in flessione riguardo alle unità raccolte rispetto all’anno 2012.
La realazione del presidente
«Stimiamo che l’attuale situazione di instabilità socio-economica sia una delle motivazioni che allontanano un socio dal suo sentimento di dono – ha sottolineato il presidente dell'Avis Langhirano Andrea Frati -. Alcune sempre più restrittive norme sanitarie legate ai parametri di idoneità alla donazione possano aver condizionato la raccolta complessiva. Siamo in continuo contatto con l’Avis provinciale e in costante ascolto dei nostri soci per analizzare i motivi di questo calo».
E' stato ricordato anche che a sezione locale dell'Avis ha festeggiato le cento donazioni del volontario Franco Ollari.


«L’adesione di 44 nuovi iscritti, che porta il totale di donatori attivi a 612 - ha aggiunto - ci rasserena sul futuro della nostra realtà che mantiene la sua attrattiva sui giovani con un buon ricambio generazionale».
Un vanto dell’associazione è la presenza numerosa di donatori di origine straniera, ormai parte integrante della comunità langhiranese: la presenza di questi donatori propone la sezione come momento importante di integrazione anche culturale, «oltre che - dice il presidente - nobilitare i nostri numeri».
A sottolineare la volontà di mantenere sempre vivo il dialogo con le altre culture vi è stato nelle scorse settimane un incontro con l’associazione araba Tadamon, un momento aggregativo e di conoscenza per intrecciare culture diverse. Durante l’evento sono stati letti passi del Corano e della Bibbia, in un clima di serena e piacevole amicizia.
«L’importanza dell'Avis all’interno della comunità langhiranese è attestata dalla presenza dei nostri volontari nelle innumerevoli manifestazioni locali, oltre che alla nostra veste istituzionale di raccolta sangue, nella gestione del rinfresco durante la festa degli anziani presso la Casa Protetta in modo da ricambiare, ringraziare e non dimenticare chi è stato donatore e ha aiutato la nostra associazione anche attraverso le offerte, negli stand gastronomici gestiti con Assistenza Pubblica, gruppo Scout Langhirano e amici di Acat durante la Fiera di San Giacomo e il Festival del Prosciutto, nel consueto arrivo di Babbo Natale per i bambini delle scuole materne e per gli anziani del centro diurno» ha aggiunto Frati.
La vera sfida che attende l'Avis Langhirano è però la profonda trasformazione della raccolta sangue e della gestione delle sedi che si ha già da ora e che si avrà in maniera ancora più profonda nei prossimi mesi: il percorso di accreditamento delle sedi, per garantire standard di qualità in linea con la normativa vigente e un processo di riorganizzazione delle modalità di raccolta per garantire una ottimizzazione nella gestione dei costi, sarà per tutto il sistema provinciale un banco di prova molto probante, che porterà problemi gestionali non indifferenti.
Problemi per la sede
«Attualmente la sede non è accreditata, ma abbiamo già attuato provvedimenti provvisori che compensano le mancanze strutturali e che ci permettono di continuare a effettuare i prelievi – continua il presidente -. In vista delle ristrutturazioni necessarie all’edificio ricordiamo che è possibile aiutarci decidendo di devolvere il 5 per mille ad Avis Langhirano in sede di denuncia dei redditi». La sede di via Volontari del sangue è aperta anche per tutti i volontari che non riescono più a donare nella propria sezione. In particolare l’invito è rivolto ai vicini donatori di Tizzano, Lagrimone, Palanzano e Monchio.
E' possibile devolvere il 5 per mille all’Avis di Langhirano attraverso il codice 92044160346.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

1commento

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

3commenti

LEGA PRO

Parma-Santarcangelo: i crociati provano a riprendere il volo Diretta

Weekend

Una domenica tra musica e fuoristrada: l'agenda

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

1commento

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

21commenti

graffiti

Il sottopasso dello Stradone? Galleria di street art Foto

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

IL CASO

Vigili, la Fabbri si scusa con Bonsu e lo risarcisce

Lettera al giovane ghanese, che riceverà 20mila euro

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

incidente

Bus ungherese, il console: "I due figli del prof 'eroe' sono morti"

Rigopiano

Francesca che dall'ospedale aspetta il suo Stefano

WEEKEND

LA PEPPA CONSIGLIA

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto