20°

34°

cultura

Morto Aldo Braibanti, protagonista storico processo per "plagio"

Fu l’unico condannato per questo reato, poi abolito nel 1981

Morto Aldo Braibanti, protagonista storico processo per "plagio"
Ricevi gratis le news
2

Si è spento due giorni fa, ma la notizia è stata data solo oggi dalla famiglia, che ha voluto rispettare le sue volontà. Aldo Braibanti, 91 anni, è stato tumulato stamani in forma strettamente privata a Fiorenzuola d’Arda, in provincia di Piacenza. Ex partigiano, filosofo, artista, regista, scrittore, omosessuale dichiarato, il suo nome è rimasto legato a un celebre processo celebrato nel 1968, nel quale era accusato di aver 'plagiatò due giovani discepoli. La sua condanna a 9 nove anni è rimasta l’unica nella storia repubblicana per questo tipo di reato, introdotto nel codice penale in epoca fascista e poi abolito nel 1981.
Il processo attirò a lungo l’opinione pubblica e aprì un dibattito che poteva ricordare le inquisizioni medievali per stregoneria. Aldo Braibanti fu arrestato il 5 dicembre 1967. Molti anni prima, nel 1959, il professore si era trasferito da Fiorenzuola d’Arda (Piacenza), dove era nato, a Castellarquato, andando ad abitare in una vecchia torre dove aveva creato un cenacolo frequentato soprattutto da ragazzi, ai quali insegnava filosofia e arti figurative. Tra i giovani, due diciottenni in particolare si rivelarono i discepoli più affezionati del professore, il quale, secondo l’accusa, a un certo punto li convinse ad abbandonare le famiglie e ad andare a vivere con lui, omosessuale, sottomettendosi completamente alla sua volontà. Non valse a nulla il tentativo di uno dei ragazzi di difendere Braibanti dichiarando di aver scelto il rapporto con lui: il giovane finì per essere rinchiuso dalla famiglia in un manicomio. L’altro discepolo, invece, depose contro di lui.
Il 14 luglio 1968 la Corte di Assise di Roma lo condannò a nove anni di carcere e il 27 settembre 1969 la Corte di Assise di Appello ridusse la pena a quattro anni (due gli vennero condonati in quanto ex partigiano). Per la prima, e ultima volta, una persona veniva condannata per l’articolo 603 del Codice penale. La condanna suscitò ampia eco in Italia e a favore di Braibanti si mobilitarono numerosi intellettuali. Si dovettero però attendere dieci anni perchè la Corte costituzionale mettesse la parola fine a questo reato.
"Braibanti era un intellettuale gentile – commenta Franco Grillini, presidente di Gaynet – che subì le purghe di Stato per essere omosessuale. Da parlamentare mi battei perchè il governo Prodi gli concedesse i benefici della legge Bacchelli. Riuscimmo infatti a ottenere per Braibanti l’assegno vitalizio e per noi fu un risarcimento per una condanna omofoba assurda e frutto di una norma del codice fascista Rocco". Anche il Circolo Mario Mieli ricorda la sua figura "schiva e piena di dignità", "vittima suo malgrado del clima oscurantista e omofobo del nostro Paese".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • gherlan

    13 Aprile @ 19.33

    L'abolizione del reato di plagio fu una vera bestialità. Posto che forse l'applicazione al caso Braibanti non fosse opportuna, se tale reato fosse ancora previsto dall'ordinamento si potrebbero fermare stroncare le tante sette che si approfittano di menti deboli. Ma la Corte costituzionale, notoriamente, del buon senso si fa beffe, e lo dimostra ogni giorno.

    Rispondi

  • Roberto

    13 Aprile @ 00.10

    Braibanti dovrebbe essere riabilitato pubblicamente, condannando nel contempo ufficialmente chi lo ha perseguitato ingiustamente. Solo così tutto ciò avrà un senso. Politici italiani dalla memoria corta e parlamentari nostalgici del codice Rozzo brigano da decenni per reintrodurre l'articolo 603 nel nostro codice penale, uguale nella sostanza e diverso solo nel nome (manipolazione mentale). C'è un'intera banda di associazioni antiplagio e antisette, e addirittura una squadra di polizia apposita nel Ministero dell'Interno che operano indefessamente per riesumare quest'abominio giuiridico. http://www.liberocredo.org

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Laura Freddi a 45 anni sarà mamma

gossip

Laura Freddi sarà mamma: è al quarto mese

Mai dire Baganzai, il video dei Trapiantati vince (anche) per acclamazione

calestano

Mai dire Baganzai, il video dei Trapiantati vince (anche) per acclamazione

Madonna festeggia il suo compleanno ballando la pizzica in Puglia

social network

Madonna balla la pizzica alla sua festa di compleanno in Puglia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e giocali subito

GIOCHI ESTIVI

Gazzafun, ecco i 7 quiz top: scoprili e gioca subito

Lealtrenotizie

Amici e centro d'accoglienza di Cianica sotto shock per la morte di Diawara

BORGOTARO

Annegato dopo un tuffo: amici e operatori sotto shock per Diawara Video

Si cerca di contattare i parenti in Costa D'Avorio

Medesano

Cade dalla finestra e resta sospesa nel vuoto: paura per una donna a Ramiola

Sul posto il 118 e i vigili del fuoco

ANTEPRIMA GAZZETTA

Il suicidio di Samuele Turco: aperto un fascicolo per omicidio colposo Video

La Gazzetta di Parma di domani: le anticipazioni del vicedirettore Claudio Rinaldi

Lutto

Addio al medico Giovanni Mori

PARMENSE

Incendio vicino ai binari: disagi sulla ferrovia tra Parma e Fornovo Foto

Le foto dei nostri lettori

temperature

Torna l'allerta caldo: verso un giovedì e un venerdì a oltre 35°

chiesa

Parroci, si cambia. Dalla città alla montagna: le nomine del vescovo

Il saluto degli "storici" don Mora e don Fontana. Novità anche per Marano, Langhirano, Corniglio

1commento

Tg Parma

Ferragosto a Parma, qualche turista e città chiusa per ferie. San Paolo compreso Video

1commento

STAZIONE

Parcheggi «kiss and go»: dopo 15 minuti a Parma scatta il pedaggio Foto

2commenti

acqua

Guasti alle tubature: Fontevivo e Berceto senz'acqua

Lucchi: "Chi innaffia è un criminale. Farò piombare i contatori ai trasgressori"

2commenti

gazzareporter

Ferragosto: "picco" di materassi abbandonati vicino ai cassonetti Foto

Segnalazioni e foto su via Nello Brambilla (zona Montebello) ma anche viale Duca Alessandro e strada Sant'Eurosia

Carabinieri

Parma malata di sballo, parla chi lotta contro la droga

6commenti

Parlamento

OpenPolis, Pagliari guida la top ten della produttività

Il senatore il più presente, al voto il 97,41% delle volte

incidente

Caduta in moto: paura per marito e moglie a Viazzano

2commenti

storia

Quei benzinai di una volta... Foto

incendio

Sterpaglie a fuoco a Noceto vicino alle case

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

1commento

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

roma

Donna fatta a pezzi: trovati busto e testa in cassonetto. Il fratello confessa

giallo

Modella rapita e messa all'asta: un arresto in Gran Bretagna

SPORT

Tg Parma

Parma, Caputo vuole un club ambizioso. Evacuo e Giorgino ai saluti Video

Gossip Sportivo

Diletta Leotta, anche il compleanno è social

SOCIETA'

ZURIGO

"Ebrei fatevi la doccia": proteste per l'avviso in una piscina svizzera

montanara

«D(io)», la web series dell'ottimismo: un inno alla passione

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti