19°

30°

Poviglio

Ballerine e bariste "in nero". Chiuso un locale notturno

Blitz dei carabinieri della compagnia di Guastalla e dell'Ispettorato del lavoro

Ballerine e bariste "in nero". Chiuso un locale notturno
1

Chiuso per utilizzo di manodopera totalmente in «nero», e maxi multa alla titolare del night club «Piccolo Fiore» di Poviglio, una 45enne residente nella Bassa parmense.
E’ il provvedimento che hanno adottato le forze dell’ordine a conclusione di un controllo effettuato la notte scorsa nel noto locale situato in via Togliatti alla periferia del paese, e di conseguenza resterà chiuso fino a quando il personale del disco-night sarà posto in regola e la multa pagata.
Le dipendenti erano ragazze straniere che probabilmente hanno risposto con entusiasmo ad un annuncio di «cerca lavoro» riferito al locale, apparso qualche tempo addietro in un sito internet, nella convinzione che bastasse presentarsi e prendere servizio. O forse si sono rivolte direttamente alla titolare.
In ogni caso, qualunque via abbiano seguito, si sono trovate totalmente prive degli indispensabili documenti di assunzione.
Nessuna di loro, infatti, era in possesso del così detto «Libretto di lavoro». Il blitz condotto congiuntamente dai carabinieri della Compagnia di Guastalla e dal personale del Nucleo dell’ispettorato del lavoro, rientra in una serie di ispezioni sull’intero territorio della Bassa reggiana.
Non solamente i capannoni di laboratori tessili gestiti da cinesi dove spesso, come riportano cronache, i dipendenti operano in condizioni assai disagiate, ma anche i locali pubblici finiscono nel mirino delle forze dell’ordine nell’ambito dei controlli mirati a contrastare in particolare il lavoro in nero nonché, l’impiego di manodopera clandestina.
In questa occasione, infatti, nel mirino degli accertatori intorno all’una dell’altra notte è finito il «Piccolo Fiore», il noto locale di intrattenimento povigliese aperto da un paio d’anni, in cui erano al lavoro sette dipendenti, giovani donne straniere.
Secondo la verifica della documentazione personale raccolta, tutte sono risultate in possesso di regolare permesso di soggiorno in Italia.
Ma quando si è invece trattato di controllare i libretti di lavoro, sono sorti i problemi perché nessuna delle ragazze impegnate nel locale come bariste, cameriere, ballerine o cubiste, era in possesso di regolare contatto di assunzione.
In sostanza, erano componenti di una forza lavoro al cento per cento irregolarmente utilizzata, priva di ogni tipo di contratto o di accordo professionale.
Di conseguenza, in base alle normative di legge, la licenza per l’attività è stata immediatamente sospesa ed alla 45enne imprenditrice è stata elevata una maxi multa di circa 30 mila euro. La titolare potrà riaprire il locale dopo avere regolarizzato la situazione previdenziale delle dipendenti, e pagato la maxi multa.
Poco più di un mese fa proprio in riferimento al locale povigliese, un sito internet di cerca lavoro aveva pubblicato un annuncio «Lavora con noi», invitando gli interessati a compilare i relativi moduli per poter avere una offerta di lavoro. Non era specificato che si sarebbe trattato di lavoro in nero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • presente

    10 Aprile @ 22.51

    Il così detto " LIBRETTO DI LAVORO" non esiste più da parecchi anni!!! Oggi basta il contratto di lavoro...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grande Fratello UK

televisione

Rissa al Grande Fratello UK: interviene la security Video

fori imperiali

degrado

Sesso ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cani da adottare

ANIMALI

Cani da adottare

Lealtrenotizie

Picchia e violenta la ex moglie: 30enne in carcere

Medesano

Picchia e violenta la ex moglie: 30enne in carcere

Elezioni 2017

Federico Pizzarotti rieletto sindaco con il 57,87% dei voti La festa (foto)

Ecco come sarà il nuovo Consiglio

19commenti

polizia

Blitz dei ladri nella notte al Palacampus

parma

Furto da "Amor di Patata", all'ombra del duomo: è sparita la cassa

Il caso

Casaltone, un paese diviso in due

1commento

scuola

Maturità: oggi la terza e ultima prova scritta

Asessuali

Vivere in astinenza: il documentario della parmigiana Soresini

1commento

Serie B

Le avversarie del Parma ai raggi X

industriali

Upi, oggi l'assemblea al Regio con il ministro Delrio. Diretta Tv Parma (16:45)

Poggio di Sant'Ilario

Dà fuoco alla stanza e ustiona moglie e figlia

Lutto

Laurano dice addio a «Ester» la centenaria

Fidenza

Piazza Grandi, operazione recupero archeologico

Integrazione

Fine del Ramadan, una festa condivisa

1commento

Promozione

Apolloni: «Felice per questa B»

BALLOTTAGGIO

"Effetto Parma" festeggia. Pizzarotti: "Altri cinque anni entusiasmanti" Video

L'intervista di TvParma: "Penso che per questa vittoria abbiano pesato la nostra concretezza e i nostri contenuti"

9commenti

elezioni 2017

Lavagetto (Pd): "Ora riflessione ma possiamo imparare dalle cose fatte bene" Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Il partito dell'astensione e del disinteresse

di Filiberto Molossi

2commenti

ITALIA/MONDO

elezioni 2017

Il trionfo-ritorno del centrodestra: 16 capoluoghi, presa Genova. Crollo del Pd

Boretto

La villetta va a fuoco, famiglia salvata dal gatto

SOCIETA'

colombia

La nave barcolla poi affonda: 6 morti

LA PEPPA

Budino di due colori

SPORT

formula 1

Gara pazza. Hamilton e Vettel fanno a botte. E Ricciardo brinda...

SERIE A

Donnarumma inneggia a Raiola, poi si scusa con i tifosi. Dopo l'Europeo incontro con il Milan

MOTORI

MINI SUV

Citroën: la C3 Aircross in tre mosse

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande