12°

La lettera

Efsa: "Siamo preoccupati per la Scuola Europea. Va finita quanto prima"

Intervento del direttore dell'unità Risorse e supporto dell'Agenzia, Olivier Ramsayer

Efsa: "Siamo preoccupati per la Scuola Europea.  Va finita quanto prima"
Ricevi gratis le news
2

Olivier Ramsayer, capo dipartimento risorse e supporto dell'Efsa, membro del cda della scuola ha scritto una lettera sul caso della sede per la Scuola per l'Europa: mancata consegna del nuovo edificio in zona Campus e dello stop alle iscrizioni (anno scolastico 2014-2015) di bambini che non siano i figli dei dipendenti dell'Efsa.

Ecco il testo della lettera: 

Gentile direttore, ho seguito con attenzione insieme ai miei colleghi le recenti cronache sulla Scuola per l’Europa di Parma nel Suo giornale. Come capo dell’amministrazione dell’Efsa, ed essendo uno dei 12 membri del consiglio di amministrazione della scuola, ritengo sia utile aggiungere al dibattito qualche elemento che contribuisca a un quadro più completo per i suoi lettori. Parma, e lo testimonio da straniero che è stato qui accolto calorosamente, è una città socialmente, economicamente dinamica e tradizionalmente aperta al mondo. Non è un caso che sia stata scelta dall’Unione europea come sede di una delle sue più grandi agenzie, con un mandato che tratta un argomento di elevato interesse per ognuno dei suoi 500 milioni di cittadini.
Dal 2004 l’Italia, Stato fondatore dell’Unione, ha voluto accompagnare ed amplificare la dinamica di sviluppo indotta dall’insediamento dell’Efsa a Parma. A tal fine, l’Italia ha stabilito una serie di misure atte ad aprire maggiormente la realtà locale alle opportunità dell’integrazione europea. La creazione di una scuola italiana, integrata nel sistema educativo nazionale, e accreditata come Scuola Europea (European School), è ovviamente un impegno altamente pertinente a questo obiettivo.
E’ difficile non definire come una risorsa per il territorio e i suoi abitanti (4 su 5 degli allievi non sono figli di impiegati dell’Efsa) il fatto di avere a Parma una delle poche realtà scolastiche accreditate a livello europeo. Sicuramente altre città di simili dimensioni vorrebbero poter beneficiare di analoghe opportunità. Indubbiamente questa scuola, come tutti i progetti ambiziosi, affronta sfide ed offre occasioni per polemiche. Ne sono una testimonianza i dibattiti che riecheggiano regolarmente nel suo giornale.
Nonostante l’impegno dei vari attori nazionali e locali coinvolti per superare l’emergenza edilizia del sistema educativo in generale e di questa scuola, il mancato completamento dei lavori per un palazzo adatto ad ospitare la Scuola per l’Europa ha creato uno stato d’emergenza che ha dato ampia opportunità per esprimere percezioni e opinioni diverse.
Il consiglio di amministrazione non ha avuto altra scelta che prendere atto della realtà e concludere che una pausa nell’ampliamento del numero degli allievi era d’obbligo, con piena consapevolezza che tale misura non possa accontentare tutti e con l’auspicio che possa essere limitata al prossimo anno scolastico. Tale provvedimento è necessario per riportare il numero degli alunni dentro i parametri sostenibili dalle strutture attuali, temporanee dal 2005. L’unica deroga vale per pochi eventuali allievi, cioè per coloro i cui genitori sarebbero chiamati a prendere servizio all’Efsa durante l’anno, dando loro così la possibilità di continuare un percorso educativo compatibile con quello dal quale provengono. Per questi pochi questa offerta educativa specifica è una necessità e non una scelta. Tengo a sottolineare che questa situazione non è ideale e preoccupa la scuola e l’Efsa tanto quanto Parma. Per questo supportiamo pienamente la ricerca di soluzioni che consentano quanto prima la consegna dell’edificio idoneo così da continuare ad ampliare stabilmente l’offerta educativa del territorio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    11 Aprile @ 12.37

    Io continuo a non capire a che servano mai l'EFSA e la Scuola Europea, se non ai parmigiani DOC, per fare la ruota di pavone e sciacquarsi la bocca con un collutorio europeo. Un po' come per la faccenda del metrò, in una città che è uno schizzo, in confronto a Roma e a Milano.

    Rispondi

  • Paolo

    10 Aprile @ 17.45

    Che figura di m**** che ci facciamo...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Brumotti aggredito dai pusher anche a Padova

Un fotogramma che mostra il lancio di una bottiglia contro la troupe.

striscia

Brumotti aggredito dai pusher anche a Padova

2commenti

Quiz, lo sapete come si affrontano le piste ciclabili?

GAZZAFUN

Quiz, lo sapete come si affrontano le piste ciclabili?

Fausto Leali sui social, "io derubato da 4 slavi"

MONZA BRIANZA

Fausto Leali sui social: "Derubato da quattro slavi"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso: Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani

VELLUTO ROSSO

Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Operaio e ladro: avrebbe rubato 4500 euro di merce dalla ditta

PARMA

Rubava materiali idraulici nella sua ditta e li rivendeva: arrestato operaio 40enne Video

Denunciato uno zio, residente a Maranello

PARMA

Lei non lo ama, lui la minaccia e dà coltellate al portone per entrare

Serata di follia in via Pedretti: denunciato un 31enne

La testimonianza

«Plagiata e poi schiavizzata: vi racconto il mio incubo»

Il Giardino

Il Parco Ducale «occupato» da spacciatori e alcolizzati

17commenti

PARMA

I ladri si arrampicano sui tubi: quattro furti in poche ore

PARMENSE

Terremoto: lieve scossa tra Fornovo e Varano

tg parma

Coin di via Mazzini: si fa strada l'ipotesi di un cambio con Ovs Video

Black Friday: è il giorno della caccia allo sconto nei negozi

VERSIONE DIGITALE

Black Friday: la Gazzetta a 0,50€ al giorno

Traversetolo

Tre anni di carcere al bullo che rapinava i coetanei

1commento

San Leonardo

Carne e pesce scaduti: denunciato il titolare di un negozio di alimentari

Inflitte anche multe per oltre duemila euro

1commento

Tribunale

Pusher tentò di uccidere un carabiniere: condannato a 7 anni

3commenti

Calcio

Insigne, fratelli da primato

1commento

Borgotaro

Tre furti in tre abitazioni lo stesso giorno

PARMA

Stanziati 930mila euro per il "Lauro Grossi"

Via libera della giunta comunale al progetto definitivo per interventi di ristrutturazione della tribuna coperta e degli spogliatoi del Centro di atletica

BASSA

Lavori al passaggio a livello: chiuso il ponte sull'Enza a Sorbolo

Domenica disagi per chi viaggia da Parma verso Brescello

MUSICA

Gli Snakes cantano per beneficenza

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La crisi di Berlino. Cosa sconta la Merkel

di Domenico Cacopardo

LETTERE

Il primo posto è di Mattia

5commenti

ITALIA/MONDO

REGGIOLO

Omicidio nel Reggiano: 31enne cutrese ucciso a colpi di pistola

CASTEL SAN GIOVANNI

Piacenza: i dipendenti di Amazon in sciopero Foto

SPORT

FORMULA UNO

Abu Dhabi: Vettel è il più veloce nelle prime libere

IL CASO

Violenza sessuale: 9 anni a Robinho, ex del Milan

SOCIETA'

HOLLYWOOD

Molestie: anche Uma Thurman contro Weinstein

FIORENZUOLA

Prostituta legata, imbavagliata e gettata fuori dall'auto: arrestato 52enne

MOTORI

motori

Confronto tra KTM 390 Duke, Honda CB 500 F e BMW G 310 R

Motori

Tesla Roadster 2, da 0 a 100 km/h in 1,9 secondi Gallery