-2°

SPETTACOLI

Da primo violino a direttore: in Brasile la nuova vita di Michelangelo Mazza

Per anni spalla nell’Orchestra del Regio ha debuttato con il «Falstaff» a San Paolo

Michelangelo Mazza

Michelangelo Mazza

Ricevi gratis le news
0

Debutto come direttore d’orchestra per Michelangelo Mazza, già primo violino dell’ex Orchestra del Teatro Regio. Un’opera delle più complesse tra quelle verdiane, «Falstaff», un cast in buona parte italiano e un teatro oltreoceano, il prestigioso Municipal de São Paulo in Brasile, sono stati il banco di prova per una professione che Mazza coltiva da tempo. «Sono tantissimi anni che studio a questo scopo - spiega il neo-direttore parmigiano - anche se non ho mai pubblicizzato molto questo mio intento: ho appreso da tutti i direttori d’orchestra che sono passati da Parma e con i quali ho suonato. Essere violino di spalla mi ha dato modo di lavorare a stretto contatto con loro. Tutte le opere interpretate le ho studiate come se avessi dovuto dirigerle. La direzione è un sogno che ho da sempre, in fondo tutto quello che ho fatto sinora, l’ho fatto in funzione di questo. Se finora avevo rimandato, è stato per approfittare fino in fondo delle opportunità che ho avuto in Teatro: ci sono molte persone a Parma che devo ringraziare perché mi hanno dato la possibilità di
lavorare e di raccogliere un grande bagaglio di conoscenza».
Dopo l’estromissione dell’ex OTR (oggi rinominata Orchestra dell’Opera di Parma) dal Teatro Regio, Michelangelo Mazza già da alcuni mesi ha cessato la sua collaborazione con l’ensemble strumentale. «Debuttare il giorno di Pasqua è stato in qualche modo simbolico, perché è proprio vero che quando si chiude una porta si apre un portone. Per ottenere questo debutto ho bussato a molte porte, in Brasile ho finalmente trovato qualcuno che mi ha dato fiducia. Un buon inizio perché il Teatro Municipal de São Paulo è un punto di riferimento per tutta l’America Latina, assieme al Colón di Buenos Aires».
La produzione (l’ultima replica avrà luogo giovedì sera, l’orchestra è quella stabile del Municipal) ha coinvolto un altro parmigiano, il baritono Luca Salsi nel ruolo di Ford e Ambrogio Maestri in quello di Falstaff: «sono gli stessi interpreti che hanno cantato ‘Falstaff’ a Parma, nel 2010, è un andissimo onore per me lavorare con loro. Salsi è un amico dai tempi del Conservatorio».
Il successo è stato grande, tanto che Mazza ha già ricevuto molte proposte: «il Brasile è un Paese in crescita, dove c’è una voglia di amare l’arte che in Italia, a causa dei problemi economici e politici, si sta perdendo. Qui ho respirato un’aria nuova, che mi ha dato un’iniezione di fiducia, e ho raccolto tanto dal punto di vista umano. L’emozione è stata grande, ma si è subito trasformata in concentrazione e divertimento, perché ‘Falstaff’ è un’opera che ho avuto modo di approfondire a lungo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Filippo Nardi

TELEVISIONE

Isola dei famosi: Filippo Nardi si spoglia davanti a Bianca Atzei Video

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

"incidente"

Olimpiadi, pattinatrice resta a seno nudo durante la gara

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"La Buca dei diavoli"

CHICHIBIO

"La Buca dei diavoli": non solo pizza secondo tradizione

Lealtrenotizie

Notturni in Musica. I successi del jazz e del musical

CULTURA

Restauri di monumenti: 3,8 milioni per interventi a Parma e nella Bassa

Ecco gli interventi nel Parmense: Parma, Colorno, Busseto, Soragna, Coltaro, Fontanelle e Zibello

tg parma

Presunta tratta di calciatori africani: concessi i domiciliari a Drago Video

elezioni

Salvini a Parma e Traversetolo: "Meno tasse, meno burocrazia e meno clandestini" Video

3commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Addio a Dalmazio Besagni: era la memoria storica di Busseto

noceto

Provano con due "copioni" a truffare una 76enne: lei li fa arrestare

1commento

FIDENZA

Non arrivava alla sua festa di compleanno: era morto d'infarto

tg parma

Piazzale della Pace, stanziati i fondi per il secondo stralcio di lavori. Come sarà Video

3commenti

Montanara

Spettatore diplomato in primo soccorso salva calciatore durante la partita

1commento

COMITATO

Manifesto per San Leonardo chiede più sicurezza: "Non installate le telecamere promesse"

Lettera aperta alla giunta comunale: "Bene essere capitale della cultura ma vorremmo che Parma fosse città sicura 2018"

2commenti

Parma

Carabiniere blocca un ladro: «In divisa o no, prima viene il dovere»

1commento

San Polo d’Enza

Il “Grande fratello” incastra la banda dei salumi: denunciati in sei

1commento

parma calcio

La società: "D'Aversa resta: ha tutto per poter uscire dalla crisi. Compreso il sostegno dei giocatori"

Malmesi a Bar Sport: "Abbiamo fatto la nostra offerta per il Centro sportivo di Collecchio".

3commenti

60 anni di legge Merlin

Le ragazze salvate dalla tratta

PARMENSE

L'Inail acquista la nuova sede dell'istituto Solari di Fidenza

Indagine

Caro cimiteri: stessi servizi, prezzi (molto) diversi

1commento

Tuttaparma

La tradizione del brodo fatto in casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

LAVORO

64 nuove offerte

ITALIA/MONDO

PIACENZA

Badante sposa l'invalido che accudisce e lo riduce sul lastrico: denunciata 

VIOLENZA

Legato mani e piedi e picchiato a sangue il responsabile di Forza Nuova a Palermo

SPORT

FORMULA 1

Il ritorno del "Biscione": ecco l'Alfa Romeo C37

Calciomercato

Pirlo lascia il calcio e annuncia il suo match di addio

SOCIETA'

GAZZAREPORTER

Balli e divertimento al Newyork di Sissa Foto

libri

Mago Gigo racconta Capitan Braghetta, "il supereroe che è dentro di noi" Video

MOTORI

NOVITA'

Mercedes Classe B Tech, quando la tecnologia è alla portata

IL CASO

Il pubblico ha scelto: si chiamerà Tarraco il terzo Suv di Seat