21°

Mostra

Paesaggismo tra emozione e forma

Retrospettiva di Nino Bertocchi e Lea Colliva. Il paesaggio bolognese filtrato dall'occhio di due artisti del '900

Paesaggismo tra emozione e forma

La casa povera 1944 di Nino Bertocchi

0

Il Paesaggio: Nino Bertocchi (1900-1956) e Lea Colliva (1901-1975)», la mostra, visibile fino al 18 maggio al Museo Sella di Sella di Lodrignano (Neviano Arduini), riporta all’attenzione due artisti del Novecento bolognese, amanti del paesaggio e della natura, due pittori che, seppur messi in ombra dalla presenza potente di Morandi, hanno in realtà influenzato il panorama artistico italiano.
Il primo, paesaggista legato alla tradizione ottocentesca, critico d’arte (sua la scoperta di Giacomo Manzù) e insegnante all’Accademia di Belle Arti di Bologna, amò particolarmente gli scenari, i paesaggi, i colori della primavera del suo Appennino. Schivo di carattere, contrario agli allettamenti dell’arte d’avanguardia, aveva trovato nella figurazione appassionata del paesaggio la forma d’espressione che più d’ogni altra gli consentiva dì dar voce a quel suo sentimento, quasi religioso, per la natura. Non fu tuttavia un sentimentale, anzi, dimostrò di credere con fermezza nei valori tradizionali dell’arte, anche a costo di rimanere isolato. Divideva il suo animo tra la lucidità critica ed analitica e la necessità di essere artista sincero, di vivere la tensione della passione creativa, attraverso un linguaggio consapevole; Un dualismo patito, che mai fu risolto e cher rappresenta anche la chiave di lettura della sua opera complessiva. Fu, infatti, critico consapevole dei grandi mutamenti che le arti figurative stavano vivendo con l’avanzare del secolo; e fu artista dilaniato dai dubbi, forse dalla paura di rischiare, di tradire una radice culturale troppo profonda.
Lea Colliva, cognata di Nino, ottenuto il diploma magistrale negli anni venti, lasciò Bologna e andò ad insegnare presso alcune località dell’Appennino bolognese. Qui, lontana dagli amici e dagli artisti della città, si abbandonò al fascino dei paesaggi montani e, raggiunta la piena padronanza dei mezzi espressivi (la pittura a olio, la tempera, l’acquerello e il disegno), lasciò pieno spazio al suo tratto intenso e drammatico. Lea, unica pittrice donna facente parte del gruppo di artisti del «Caffè San Pietro» di Bologna, rimase costantemente all’ombra di Nino. Le sue opere testimoniano il passaggio dalla solidità novecentesca, affine ai dettami del coevo "ritorno all’ordine", agli sfaldamenti dell’ultima maniera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

Bar Refaeli  è di nuovo incinta

gossip

Bar Refaeli è di nuovo incinta

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Tenuta del Buonamico: c'è un bel Fortino,speziato ed elegante

IL VINO

Tenuta del Buonamico: c'è un bel Fortino, speziato ed elegante

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Luzzara

Cade per un malore: 42enne muore il giorno dopo il matrimonio

Delicato intervento al cervello al Maggiore di Parma: Barbara Cocconi, barista, ha lavorato a Montecchio, Boretto, Brescello

Consiglio comunale

In arrivo riduzioni per Cosap, dehor e tassa sui rifiuti

Spaccatura Pd, Torreggiani contro Dall'Olio

10commenti

Londra

Gemellini borgotaresi salvano la vita alla mamma

1commento

assemblea

Zebre rugby: Pagliarini si dimette, la Falavigna presidente

polizia municipale

Incidente tra tre auto a Chiozzola: due feriti

anteprima gazzetta

Arsenale in casa per la banda che voleva rubare la salma di Ferrari

carabinieri

Maxi-sequestro di armi da guerra nel Parmense: volevano rubare anche la salma di Enzo Ferrari

I nomi dei sette parmigiani della banda

6commenti

Personaggi

Francesco Canali: "Il mio messaggio di speranza ai malati di Sla"

 Il “maratoneta in carrozzina” ha scritto un articolo per la “sua” Gazzetta

5commenti

32a giornata

Parma-Maceratese anticipata alle 18.30 (domenica 2 aprile)

piazzale dalla chiesa

Al bar con la droga pronta per lo spaccio: fermato il pusher richiedente asilo

12commenti

saranno famosi

Langhirano: Ettore, 7 anni e la sua super batteria Video

1commento

politica

Elezioni 2017, un gruppo solo in corsa per il simbolo M5S

Solo gli "Amici di Beppe Grillo" hanno presentato richiesta entro i termini

3commenti

Incidente

Ubriaco travolge tre ciclisti

2commenti

corte dei conti

Interviste a pagamento, assolto Villani. Condannati 6 ex consiglieri regionali

2commenti

Crisi

Copador, si apre la strada del risanamento

2commenti

sos animali

Bocconi avvelenati: nuovo allarme in via Capelluti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

L'ora della Brexit. Non sarà indolore

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

traffico

Scontro pullman-tir sul raccordo tra l'A1 e l'A14: 40 feriti

Bode

Furto del secolo a Berlino? Rubata moneta d'oro da guinness dei primati

1commento

SOCIETA'

studio

Cucina: i libri di ricette sono pieni di errori sulla temperatura di cottura

manchester

"Ingombri la strada", il ciclista s'infuria e reagisce Video

SPORT

Amichevole

La Nazionale batte l'Olanda

Il personaggio

Bassi: «Il Parma a Gubbio finalmente ha fatto il Parma»

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

Motori

Il lusso? Oggi veste il made in Italy di Alcantara