22°

32°

profughi

Lo sbarco a Parma di 19 figli d’Africa in fuga

«In Senegal è tutta una minaccia». «Il Mali non offre nulla». Nei loro racconti l’odissea in cerca di una vita migliore

Lo sbarco a Parma di 19 figli d’Africa in fuga
Ricevi gratis le news
4

In Senegal «è tutta una minaccia». Il Mali «non offre nulla». Così comincia la rotta della speranza per Koro, 22 anni, e Toumani, di due anni più giovane. Gli occhi stanchi e spalancati sul refettorio di via del Taglio, si aggrappano a brandelli di ricordi. Sono solo due dei 19 figli d’Africa approdati a Parma all’alba di ieri, arrivati dai «Cara» (Centri di accoglienza per richiedenti asilo) di Siracusa.
Gli uomini della Protezione civile hanno «vegliato » per tutta la notte, ma il volo – decollato in Sicilia e atterrato a Malpensa – ha accumulato diverse ore di ritardo. Hanno tutti fra i 19 e i 30 anni, eccetto un siriano di 55 anni, venuto a raggiungere i due figli nel Belpaese, mentre il terzo è in Danimarca. Molti di loro vengono da Ghana, Senegal, Sierra Leone, Guinea, Mali, uno Eritrea. Tutti, però, sono partiti dalle coste della Libia pagando uno scafista. E, ieri, lo hanno raccontato.
Sono le 13, ancora una volta gli incrollabili volontari della Protezione Civile sono in prima linea per l’accoglienza: offrono piatti di pasta conditi con umanità e docce calde. La nuova ondata di profughi – siamo a 104 persone in poco più di un mese - è stata gestita dalla Prefettura, in collaborazione con Protezione Civile, Diocesi, Tep e le principali realtà del terzo settore. Sette degli ultimi arrivati sono già a carico di Caritas e troveranno rifugio in Seminario e altre strutture, gli altri 12 dovrebbero venire ospitati temporaneamente nel dormitorio del Cornocchio, ma per ora il condizionale è d’obbligo.
Mentre la psicologa dell’associazione Sipem, nonché volontaria in via del Taglio, li fa accomodare a tavola i ragazzi sorridono stanchi, a braccia conserte stringendo tutti i ninnoli che gli ricordano casa. Uno di loro porta al collo una catenina di Hello Kitty tempestata di pietruzze: «E’ un ricordo della mia fidanzata» dice il giovane prima di richiudersi in un silenzio assordante.
Fra loro c’è Toumani, 20 anni, arrivato dal Mali col sogno di fare l’informatico. Poi Umar che, per arrivare in Italia, ha impiegato un anno e mezzo e tutti i risparmi della famiglia: «Prima sono stato obbligato a rimanere in Niger 8 mesi, poi a Tripoli e la Libia è razzista».
Koro racconta il suo viaggio della speranza: strizzato su un barcone, insieme a 108 uomini, per tre giorni. Porta ancora i segni del sale sulla pelle e cicatrici indelebili dentro: «Avevo paura: abbiamo navigato per tre giorni, finendo le scorte di pane e acqua». Quanto ha pagato agli scafisti rimane un mistero: «Non mi sento, non posso dirlo».
Quel che è certo è che è grande l’aiuto della nostra città: grazie all’impegno di Prefettura e Questura nell’arco di due giorni avranno tutti i documenti necessari per iniziare una nuova vita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • la camola

    17 Maggio @ 19.28

    Fra qualche anno qui saranno in alcuni milioni, chi li manterrà? cosa ci aspetta?qualche politico ci sta già pensando o continua con il buonismo tanto si arrangeranno altri ? o saranno accolti dallo stato vaticano ?

    Rispondi

  • Bastet

    15 Maggio @ 11.02

    A me,verrebbe da quotare Roberta.

    Rispondi

  • gigiprimo

    11 Maggio @ 13.21

    vignolipierluigi@alice.it

    scusa Nanni: piuttosto, quanto paghiamo noi ? perché comunque dicono che usano l'8 per mille per mantenerli, forse togliendoli agli italiani ! e ce ne sono che hanno bisogno !

    Rispondi

  • Nanni

    02 Maggio @ 11.35

    Quanto percepisce per ogni ospite la Caritas dal nostro Stato???

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

2commenti

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

METEO

Temporali, vento e caldo oggi in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

13commenti

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

TERRORISMO

Barcellona: per la polizia sono tutti morti i quattro ricercati. Forse in Francia l'autista-killer

terrorismo

Barcellona, terza vittima italiana: Carmela, residente in Argentina

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti