23°

32°

quartieri

«Lascio con amarezza la mia San Prospero»

Il bar Figaro chiude: il titolare racconta i suoi rimpianti

«Lascio con amarezza la mia San Prospero»
Ricevi gratis le news
1

«Ci ho creduto e ci credo ancora, ma dove non ha potuto la crisi, è stata la voglia di mettere zizzania della gente a fare danni». L’amarezza di Andrea Bolognesi, che per uno anno è stato titolare del Bar Figaro, di San Prospero, si percepisce dalla voce: tra pochi giorni cederà l’attività, costretto non dal periodo economico ma, dice, «dal malessere che percepisco in alcune persone del paese e che non mi fa sentire benvoluto».
«Ho aperto un anno fa, il 4 maggio – racconta -. Faccio il barista da 22 anni, ma il mio sogno, essendo nato e cresciuto qui, è sempre stato quello di aprire un giorno un’attività mia nel mio paese, per dare il mio piccolo contributo a San Pro-
spero». «Volevo che diventasse un punto di incontro per tutti, giovani e anziani: il classico “bar di paese”, nel senso migliore del termine. Per questo ho cercato di offrire i servizi tradizionali di un bar ma in modo più moderno. Ad esempio? Il “bianchino” servito nei calici, il caffè accompagnato dal bicchiere d’acqua e da un cioccolatino. Cose che qui nessuno aveva mai fatto». Da quando ha aperto, con Andrea, il bar è davvero diventato un punto di ritrovo, non solo per la gente di San Prospero: «Al venerdì c’era la serata “Happy hour”, frequentata anche da gente di Parma, Fidenza, Sorbolo, San Secondo». Qualcuno ha capito lo spirito di Andrea, come il circolo Frontiera 70, che lo ha sempre sostenuto, o la pizzeria «Tramonti»: al venerdì sera la loro pizza diventava il cibo preferito dai frequentatori del bar.
«Qualcuno invece, non lo ha voluto capire – aggiunge -. Quando ho aperto, nonostante la concorrenza, non volevo dare fastidio a nessuno; solo portare qualcosa in più al mio paese. Ma qualche fastidio devo averlo dato, perché per mesi sono circolate voci false sul mio conto: hanno detto che l’attività era fallita, che ero pieno di debiti, che volevo vendere perché avevo altre attività in Versilia. Hanno insistito così tanto che quando, poche settimane fa, è arrivata la proposta giusta al momento giusto, ho deciso di accettare e di cedere. Do fastidio? Allora tolgo il disturbo. Sono stanco di combattere contro l’invidia ingiustificata di chi mi conosce da quando sono nato. Non ho mai creato problemi né discusso con nessuno».
I clienti del Bar Figaro sono molto dispiaciuti. «Lo sono anche io. Per me non è un fallimento ma una grande delusione. Credo che il paese abbia perso un’opportunità, ma questa è San Prospero: un paese che non riesce ad essere solidale con chi è nato qui».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • RENZ

    27 Aprile @ 17.29

    R E N Z

    Quindi? Ha venduto perché in paese dicevano che voleva vendere? E' un'intervista così incoerente e fitta di contraddizioni che suona come una presa per i fondelli nei confronti dei credo pochi lettori. REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Spiace deluderti ancora una volta: lettori tanti, e meno arroganti di te...

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

2commenti

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

spagna

Barcellona, la polizia: "Cellula smantellata". La Catalogna smentisce

SPORT

SERIE A

Higuain, Dybala, Mandzukic: la Juve travolge il Cagliari

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti