10°

20°

quartieri

«Lascio con amarezza la mia San Prospero»

Il bar Figaro chiude: il titolare racconta i suoi rimpianti

«Lascio con amarezza la mia San Prospero»
Ricevi gratis le news
1

«Ci ho creduto e ci credo ancora, ma dove non ha potuto la crisi, è stata la voglia di mettere zizzania della gente a fare danni». L’amarezza di Andrea Bolognesi, che per uno anno è stato titolare del Bar Figaro, di San Prospero, si percepisce dalla voce: tra pochi giorni cederà l’attività, costretto non dal periodo economico ma, dice, «dal malessere che percepisco in alcune persone del paese e che non mi fa sentire benvoluto».
«Ho aperto un anno fa, il 4 maggio – racconta -. Faccio il barista da 22 anni, ma il mio sogno, essendo nato e cresciuto qui, è sempre stato quello di aprire un giorno un’attività mia nel mio paese, per dare il mio piccolo contributo a San Pro-
spero». «Volevo che diventasse un punto di incontro per tutti, giovani e anziani: il classico “bar di paese”, nel senso migliore del termine. Per questo ho cercato di offrire i servizi tradizionali di un bar ma in modo più moderno. Ad esempio? Il “bianchino” servito nei calici, il caffè accompagnato dal bicchiere d’acqua e da un cioccolatino. Cose che qui nessuno aveva mai fatto». Da quando ha aperto, con Andrea, il bar è davvero diventato un punto di ritrovo, non solo per la gente di San Prospero: «Al venerdì c’era la serata “Happy hour”, frequentata anche da gente di Parma, Fidenza, Sorbolo, San Secondo». Qualcuno ha capito lo spirito di Andrea, come il circolo Frontiera 70, che lo ha sempre sostenuto, o la pizzeria «Tramonti»: al venerdì sera la loro pizza diventava il cibo preferito dai frequentatori del bar.
«Qualcuno invece, non lo ha voluto capire – aggiunge -. Quando ho aperto, nonostante la concorrenza, non volevo dare fastidio a nessuno; solo portare qualcosa in più al mio paese. Ma qualche fastidio devo averlo dato, perché per mesi sono circolate voci false sul mio conto: hanno detto che l’attività era fallita, che ero pieno di debiti, che volevo vendere perché avevo altre attività in Versilia. Hanno insistito così tanto che quando, poche settimane fa, è arrivata la proposta giusta al momento giusto, ho deciso di accettare e di cedere. Do fastidio? Allora tolgo il disturbo. Sono stanco di combattere contro l’invidia ingiustificata di chi mi conosce da quando sono nato. Non ho mai creato problemi né discusso con nessuno».
I clienti del Bar Figaro sono molto dispiaciuti. «Lo sono anche io. Per me non è un fallimento ma una grande delusione. Credo che il paese abbia perso un’opportunità, ma questa è San Prospero: un paese che non riesce ad essere solidale con chi è nato qui».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • RENZ

    27 Aprile @ 17.29

    R E N Z

    Quindi? Ha venduto perché in paese dicevano che voleva vendere? E' un'intervista così incoerente e fitta di contraddizioni che suona come una presa per i fondelli nei confronti dei credo pochi lettori. REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Spiace deluderti ancora una volta: lettori tanti, e meno arroganti di te...

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Playboy:  arriva la prima coniglietta transgender

GOSSIP

Playboy: arriva la prima coniglietta transgender

2commenti

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Spigaroli Murgia a Radio Parma

FONTANELLATO

Al via le "Autorevoli cene" al Labirinto della Masone: focus con Massimo Spigaroli e Michela Murgia Ascolta

Lealtrenotizie

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

TRIBUNALE

«Florentina, non ci sono abbastanza prove per processare Devincenzi»

BLOCCO DEL TRAFFICO

Più della metà delle auto diesel dei parmigiani non può transitare

5commenti

COLORNO

Ponte sul Po chiuso, tutti a piedi verso Casalmaggiore

1commento

weekend

Castagne, musica e iniziative nei castelli: l'agenda

IL CASO

L'ex moglie smaschera il marito dalle mille identità

INCIDENTE

Scontro auto-moto a Langhirano: un ferito grave

Lo scontro è avvenuto in via Roma

FURTO

Salso, i ladri bucano la finestra e fanno razzia

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

SERIE B

Parma, batti un colpo

PEDRIGNANO

Pitbull assale la padrona e un suo amico

1commento

Appennino

Fra mucche e cavalli: i ragazzi del "Bocchialini" seguono la transumanza Foto

Discesa dal Monte Tavola a Ravarano

1commento

MONCHIO

Rubata un'auto, razzia di attrezzi da lavoro e tentato furto in un bar

Cultura

Cimeli verdiani, Ministero interessato

Si rafforza la possibilità che possano così diventare di proprietà pubblica

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

La foto è stata pubblicata su Facebook da Enrico Maletti

6commenti

economia

Derivati del pomodoro, cambia l'etichetta: bisognerà indicare l'origine della materia prima

I ministri Martina e Calenda hanno firmato il decreto

PARMA

Spray al peperoncino a scuola: in 5 al pronto soccorso

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La «Lunga marcia» della nuova Cina

di Domenico Cacopardo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

GERMANIA

Uomo attacca con un coltello a Monaco: 4 feriti

LUCCA

E' morto il bimbo di un anno caduto dal trattore

SPORT

Moto

Rossi: "Spero in una gara asciutta"

serie b

Anticipi e posticipi : il calendario del Parma fino al 2 dicembre

SOCIETA'

Medicina

Boom delle malattie legate al sesso: sifilide +400%

CARABINIERI

Insegnante scompare a Reggio: trovata a Guastalla dopo due giorni

MOTORI

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va

IL MINI SUV

Da oggi la nuova Citroën C3 Aircross: