Disagi

Incendio doloso: Milano-Bologna, treni nel caos

Sono comparse scritte No Tav

Incendio doloso: Milano-Bologna,  treni nel caos
Ricevi gratis le news
4

Treni bloccati stamani sul nodo di Bologna per 4 roghi dolosi in pozzetti per impianti alla stazione di Santa Viola. Pesanti le ripercussioni sul traffico ad alta velocità ma anche sulle linee convenzionali. Sul luogo trovate scritte recenti 'No Tav'. Il ministro dei trasporti Lupi parla di «nuovo atto terroristico" contro la Tav: «non ci fermeranno nella strada di innovare e cambiare l’Italia». Interviene anche il premier Renzi, che parla di sabotaggio, e invita a non tornare a rievocare parole del passato: «stiamo monitorando». Pesanti le ripercussioni sul traffico ferroviario, la procura valuta le ipotesi di reato: ipotesi che abbia agito un gruppetto di attentatori.

Dalle 7.30 è in parziale ripresa il traffico ferroviario fra Bologna e Milano (AV) e fra Bologna e Verona (linea convenzionale), dopo che dalle 4.30 la circolazione sul nodo di Bologna è fortemente rallentata per i danni provocati dall’incendio doloso a Santa Viola, alle porte della stazione centrale. Lo spiega Rfi. Coinvolte le linee dell’Alta Velocità Bologna-Milano AV, le convenzionali Bologna-Piacenza, Bologna-Verona e solo nella fase iniziale Bologna-Porretta, con cancellazioni e ritardi fino a 120 minuti.

Sul posto stanno operando le squadre tecniche di Rfi. Dopo i primi interventi i treni AV, che fino ad ora hanno utilizzato percorsi alternativi con servizio passeggeri nella stazione di Bologna San Ruffillo, stanno riprendendo a circolare su uno dei due binari già riattivato, con allungamenti dei tempi di viaggio fino a 60 minuti.
Riattivato dalle 7.30 anche il traffico sulla linea convenzionale Bologna-Verona. I treni regionali della linea convenzionale Bologna-Piacenza sono fermi nella stazione di Bologna Arcoveggio, quelli a lunga percorrenza utilizzano la stazione di San Lazzaro. I viaggiatori, conclude Rfi, sono costantemente informati sia bordo treno sia nelle stazioni.

I problemi maggiori per le conseguenze dell’attentato incendiario della scorsa notte restano sulla linea ferroviaria convenzionale Bologna-Milano. Come già si era appreso, invece, dalle 6.30 la circolazione è ripartita sulla linea Porrettana e dalle 7.30 sulla Bologna-Milano Alta Velocità e sulla Bologna-Verona.
In realtà - viene precisato dalle ferrovie - non è ferma la circolazione neanche sulla Bologna-Milano convenzionale, ma i treni vengono deviati nelle stazioni di Bologna Arcoveggio e San Lazzaro e ci sono comunque diverse cancellazioni e limitazioni di percorso.
«Non è un blocco della circolazione ma è una situazione di circolazione fortemente rallentata - viene spiegato - con la situazione più difficile sulla Bologna-Milano convenzionale e i viaggiatori che vengono indirizzati ad Arcoveggio e a San Lazzaro. Ovviamente questo è difficoltoso per i passeggeri in partenza da Bologna. I Bologna-Milano Av e i Bologna-Verona fanno la loro strada, anche se con una capacità infrastrutturale un pò ridotta e con un allungamento dei tempi di viaggio. In realtà non hanno mia smesso di circolare, hanno fatto deviazioni per un certo periodo».
«I tecnici stanno riparando i danni provocati dall’incendio doloso - aggiungono le Ferrovie - tre linee sono state ripristinate tra le 4.30 e le 7.30 e ora sono al lavoro sulla quarta.  Lì ci sono tutte le squadre per cercare di ripartire prima possibile».

 

Foto: inquirenti la lavoro, treni nel caos

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • rosita

    23 Dicembre @ 09.26

    Purtroppo dobbiamo prendere atto che siamo circondati da mentecatti e deficienti cronici che non sanno cosa fare per tirare sera o mattina (probabilmente non sanno nemmeno perché sono al mondo!). Loro unica mansione è quella di rompere le scatole al prossimo.....povero mondo!

    Rispondi

    • Vercingetorige

      23 Dicembre @ 11.09

      IL GUAIO , SIGNORA ROSITA , è che , questi , non sono mentecatti e deficienti cronici .

      Rispondi

      • sabcarrera

        23 Dicembre @ 11.46

        Non credo neanche al terrorismo ma al ricatto di bande criminali, come è sempre stato.

        Rispondi

        • Medioman

          23 Dicembre @ 15.31

          Negli anni settanta, le bande di criminali (pitturate di vari colori, per darsi una "giustificazione politica") cominciarono con gli attentati ai tralicci (Giangi Feltrinelli), per arrivare agli "espropri proletari", alle "rapine di autofinanziamento", ai sequestri di persona; anche allora, si era in clima di "compromesso storico". Corsi e ricorsi della storia?

          Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Colorno, tra fango e conta dei danni. Visita di Bonaccini all'alba: "Chiederò stato d'emergenza"

colorno

Tra fango e conta dei danni. Visita di Bonaccini all'alba: "Chiederò stato d'emergenza" Foto

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è successo

1commento

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

118

Altro incidente sulla Massese: schianto a Torrechiara, un ferito

4commenti

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

Ciclismo

Choc nel ciclismo, Chris Froome positivo

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

SOCIETA'

gusto light

La ricetta a tema - I biscottini di Santa Lucia

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS