11°

22°

parigi

Assalto armato alla sede di Charlie Hebdo: "Un massacro"

Assalto armato alla sede di Charlie Hebdo: "Un massacro"

Soccorritori a Parigi dopo l'assalto armato contro 'Charlie Ebdo'

Ricevi gratis le news
24

Un nuovo attacco, il più grave della sua storia, contro il settimanale satirico francese Charlie Hebdo. Uomini incappucciati e armati hanno fatto irruzione stamani nella sede del giornale aprendo il fuoco con dei kalashnikov. Dodici persone sono state uccise, tra cui due agenti di polizia, altre 8 sono rimaste gravemente ferite. Il presidente François Hollande è immediatamente giunto sul luogo della strage.
Secondo alcune testimonianze, dopo l’attacco i due assalitori sarebbero riusciti a fuggire, aggredendo un automobilista e impossessandosi della sua auto. I due durante l’attentato hanno gridato «Allah u Akbar», Dio è grande: lo testimoniano le immagini girate dal giornalista Martin Boudot, trasmesse da France Televisions.
«E' stato un attentato terroristico, non c'è dubbio. La Francia è sotto shock», ha dichiarato Hollande. «Diversi attentati - ha aggiunto il capo dell’Eliseo - sono stati sventati nelle ultime settimane».
Posti di blocco sono stati organizzati in tutta Parigi e il governo ha deciso l’immediato aumento del livello di allerta attentati terroristici in tutta l’Ile-de-France, la regione di Parigi. Polizia e gendarmi sono stati schierati davanti a scuole, edifici pubblici e redazioni di giornali.
Il settimanale, già in passato nel mirino dei fondamentalisti islamici per vignette su Maometto, aveva pubblicato stamani in copertina una caricatura dello scrittore Michel Houellebecq, al centro di polemiche per il romanzo in uscita oggi "Sottomissione», che racconta l’arrivo al potere in Francia di un presidente islamico.
Circa un’ora prima dell’attacco, sul profilo twitter del giornale è apparsa una vignetta caricaturale del leader dell’Isis Abu Bakr al Baghdadi con gli auguri per il nuovo anno. 

Charlie Hebdo, il giornale satirico nel mirino dei fondamentalisti islamici

Charlie Hebdo, conosciuto come "Charlie", è un settimanale satirico senza pubblicità, più volte finito nel mirino dei fondamentalisti islamici per aver pubblicato vignette su Maometto.
Il giornale uscì in edicola per la prima volta nel 1970, ispirato a Charlie Brown e sulle ceneri di "Hara Kiri Hebdo", censurato dopo la clamorosa prima pagina il giorno dopo la morte del generale De Gaulle: «Ballo tragico a Colombey, un morto». Il giornale ha un successo straordinario che dura per qualche anno, fin quando le cause in tribunale non gli rendono la vita impossibile.
Abbandonato da molti lettori, chiude nel 1981 dopo 580 numeri. Ricompare nelle edicole 11 anni dopo con ispirazione libertaria e populista, e più volte si scontra con le gerarchie religiose, non soltanto quella musulmana.
Le prime caricature di Maometto risalgono al febbraio 2006, 400.000 copie vendute e un attentato di matrice islamica. A fine 2011, la redazione viene completamente distrutta da un incendio doloso e il sito del giornale piratato dopo un numero speciale denominato 'Sharia Hebdò. Temporaneamente, la redazione si trasferisce nei locali del quotidiano Liberation, per poi migrare in nuovi locali.
Ancora nel settembre del 2012, la sede fu blindata dalla polizia dopo le minacce per la pubblicazione di vignette ispirate al film anti-islam «L'Innocenza dei musulmani» che all’epoca stava infiammando il mondo islamico.
Charlie Hebdo ha una tiratura media settimanale di 100.000 copie, con 15.000 abbonati. 

L'Isis aveva chiesto di attaccare la Francia
Lo Stato islamico di Abu Bakr al Baghdadi aveva fatto appello ai 'lupi solitari' transalpini a colpire la Francia, in risposta ai raid in Siria e Iraq, in un video pubblicato il 19 novembre. L'appello era diretto ai "musulmani francesi", invitati anche a espatriare per unirsi all'Isis.

I morti sono il portiere, 8 redattori, 2 agenti e invitato
Le vittime dell’attacco a Charlie Hebdo sono un addetto alla portineria, otto giornalisti, uno dei poliziotti assegnati alla protezione del direttore Charb e un invitato alla riunione di redazione, che si trovavano all’interno, più un secondo poliziotto accorso appena dopo la sparatoria e colpito sul marciapiede di fronte all’edificio. Lo ha precisato il procuratore di Parigi in una conferenza stampa, aggiungendo che le autopsie saranno effettuate domani.

Il sindaco Federico Pizzarotti: "Parma è con la Francia"

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marirhugo

    07 Gennaio @ 23.11

    Il nemico del mio nemico e' mio amico. e allora se il nemico dell' ebreo e' il musulmano e' ovvio che sia amico del nazista che e' nemico dell'ebreo. Ma si puo anche rovesciere il discorso. e allora se il nemico del musulmano e' l'ebreo e' ovvio che sia amico del nazista che e' nemico del musulmano. ma nel proverbio ci sono due nemici; i due nemici del nazista. l'ebreo e il musulmano

    Rispondi

    • Labandieraitaliana

      08 Gennaio @ 11.28

      Marirhugo fai un bel lavorino emigra anche tu è vai a dare il tuo contributo di solidarietà ai tuoi amici dell Isis che ti aspettano a braccia aperte, le stesse con cui ti sgozzeranno ridendo e urlando Allah è grande! Vergognati!

      Rispondi

    • Medioman

      08 Gennaio @ 10.43

      Il nemico del mio nemico è mio amico? Se i sunniti sono nemici degli sciiti, sono miei amici??

      Rispondi

    • Gio

      08 Gennaio @ 10.22

      Giorgio R.

      Farnetichi NON hai argomenti. Credi di essere filosofo ma scrivi assurdità. Non sarai per caso uno che giustifica Hitler ? Oppure musulmano accolto in Italia visto che non sapevi che era aumentata la delinquenza a parma e volevi dati. Dati istat + 285% dal 1999 al 2013. Aggiungi poi che ormai molti reati non vengono neppure denunciati. Marirhugo L'ATTO E' DA CONDANNARE E BASTA ! Se si accoglie gente che ci fa del male per futili motivi che vadano con il oro ODIO DA DOVE SONO VENUTI O SI FACCIANO SALTAARE "DA SOLI".

      Rispondi

  • Andrea

    07 Gennaio @ 22.36

    fan.....

    Rispondi

  • Marco

    07 Gennaio @ 22.29

    Beh, comunque sia se li beccano li metterei al muro, chiunque siano, poi cerchiamo di capire perché l'hanno fatto.

    Rispondi

  • Gio

    07 Gennaio @ 22.03

    Giorgio R.

    Quando della gente non ha argomenti ammazza. Quando si è deboli si ammazza. Quando si è ignoranti e cattivi si ammazza per futili motivi. Anche "l'Inglese" dell'isis che ha sgozzato nel filmato era si inglese ma....di origini ARABE. Loro vanno negli altri paesi e anche dopo generazioni tradiscono chi li ha accolti e trattati da persone normali facendosi saltare. Loro hanno la cattiveria dei famosi "dormienti" che ad un certo punto ammazzano donne e bambini innocenti. Cercano anche di fomentare guerre sempre e di assoldare gente che uccida. VERGOGNA mondo arabo che NON condanni queste cose e NON fai nulla nonostante la potenza petrolifera e la ricchezza NON fai nulla per far tornare la tua gente che qui non sta bene. Di moderati ne ho conosciuti pochi. Sono tutti moderati fino a quando....boooom !

    Rispondi

  • Gio

    07 Gennaio @ 21.56

    Giorgio R.

    ARABI SOLO INVIDIA E CATTIVERIA. INSEGNANO L'ODIO MARIRHUGO !! CHIEDIAMOCI COME MAI NON HANNO LA STORIA DELLA MUSICA CLASSICA, LIRICA E POETICA (NOI DA SECOLI) COME LA MUSICA LEGGERA E CANTAUTORI. CANTICI D'AMORE, SUONI SUADENTI CHE FANNO SOGNARE....ECCO NON SANNO SOGNARE.... SOLO CATTIVERIA E IGNORANZA. ABBIAMO COLPA NOI SE I LORO SCEICCHI TENEVANO I LORO NONNI O BISNONNI NELLA MISERIA PROPRIO "GRAZIE" ALLA RELIGIONE E INVECE DI AVERE LA CULTURA DELLA FRATELLANZA HANNO AVUTO LA CULTURA DELLA MISERIA ? BASTA DARE COLPE SEMPRE A NOI SI VERGOGNINO ! TORNATE TUTTI MA PROPRIO TUTTI DA DOVE SIETE VENUTI CARI ARABI E ASSOLDATI AL SOLDO ARABO. VERGOGNA ! SGOZZATE LA GENTE COME FOSSE NULLA PER FUTILI MOTIVI. SIETE TUTTI CONDANNATI E STATE BENE ATTENTI CHE NON ARRIVI L'ISIS EUROPEA ! AVETE SOLO LA FORTUNA DI AVERE I POZZI PETROLIFERI. COSA SAREBBE IL MONDO ARABO CON LE SUE CONVINZIONI SENZA PETROLIO ? NULLA DEL NULLA.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

Il caso

Della Noce: da Zelig al dormire in auto

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

STAZIONE

Due telecamere per controllare il terminal dei bus

Furto

Via Calatafimi: spaccata «diurna» all'ortofrutta

Fidenza

Addio a Gino Minardi, storico bottegaio

Personaggi

Varriale, voce parmigiana delle World Series

Calcio

Parma, cambia il modulo?

BEDONIA

Telecamera a caccia di meteoriti

Scurano

Il paese fa festa, i ladri anche

SISMA

"Luci da terremoto" in Messico Video

Sulla Gazzetta di Parma il geologo parmense Valentino Straser spiega il fenomeno

SCUOLA

Più di 1.100 supplenti in cattedra

Smog

Stop ai diesel euro 4 da domani e fino a lunedì Il servizio del Tg Parma

Polveri sottili alle stelle, si corre ai rimedi. Escluse dalla limitazioni le auto con almeno tre persone a bordo

23commenti

PARMA

Operata una bimba del peso di 700 grammi

Nata pretermine. Coinvolti chirurghi, cardiologici e neonatologi di tre ospedali

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

ANTEPRIMA GAZZETTA

Busseto, un altro odioso caso di stalking

Le anticipazioni sulla Gazzetta di domani dal direttore Michele Brambilla

tg parma

Via Lagoscuro: arrestato in Romania la mente del racket della prostituzione Video

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

2commenti

Lutto

Folla al funerale di Luca Moroni

Nel Duomo di Fidenza l'addio all'ingegnere morto in un incidente stradale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Referendum e regionali, la sfida nel centrodestra

di Luca Tentoni

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

ITALIA/MONDO

Firenze

Cade un capitello della basilica di Santa Croce: turista ucciso

RIMINI

Vigile si uccide: era indagato per assenteismo

SPORT

EUROPA LEAGUE

Vincono Lazio e Atalanta, Milan bloccato a San Siro dall'Aek

Calcio

L'exploit di Federico: esordio in Azzurro con gol

SOCIETA'

MUSICA

ParmaJazz Frontiere 2017: grandi nomi al Festival

musica

Elio e le Storie Tese: dopo 37 anni il "valzer" d'addio

MOTORI

L'ANTEPRIMA

Ecco T-Roc: in 5 punti il nuovo Suv di Volkswagen Foto

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compatto di Seat in 5 mosse Foto