14°

27°

parma

Neve in vista, piano da 900 mila euro. "I cittadini collaborino"

Salta il blocco del traffico del giovedì

Pronto il piano neve

Pronto il piano neve

22

A seguito del peggioramento delle condizioni meteo  per la giornata di domani, giovedì, con la previsione di nevicate, le limitazioni al traffico programmate entro i viali di circonvallazione, dalle 8.30 alle 18.30, sono revocate. Lo comunica il Comune, che dà anche conto del suo piano neve.


UN piano neve da 900 mila euro.

Il Comune di Parma - si legge in una nota - ha stanziato circa 900 mila euro. Sono 214 i mezzi impiegati e 110 gli operatori coinvolti. I mezzi: 140 spartineve, 11 pale per caricamento e spalatura, 41 autocarri, 22 mezzi spargisale e spargi cloruro. Il Personale: 85 operai spalatori e 25 tecnici.

“Il Piano Neve scatta quanto la coltre nevosa a terra raggiunge i 5 centimetri circa - precisa l’assessore ai lavori pubblici Michele Alinovi – il Comune, come ogni anno, ha previsto le risorse necessarie per fare in modo che siano ridotti al minimo i disagi legati alle nevicate ed alla formazione di ghiaccio sulle strade”. I cinque centimetri di coltre nevosa previsti perché scatti il piano costituiscono un’indicazione di massima, legata alle effettive condizioni climatiche presenti al momento della nevicata: in caso di temperature sopra lo zero, il piano potrebbe scattare in un momento successivo a fronte dello scioglimento della neve stessa. Il Piano Neve è coordinato dal Servizio Manutenzioni Infrastrutture di Parma Infrastrutture che ha appaltato il servizio dello sgombero neve ad un’associazione temporanea di imprese. La città è stata divisa in cinque zone per rendere organico e efficace l’operatività del Piano stesso: la Zona 1 comprende gli svincoli delle tangenziali, la Zona 2 la grande viabilità, la Zona 3 il Centro Storico, la Zona 4 la parte Sud della città e la Zona 5 la parte Nord della città. I costi preventivati ammontano a 860 mila euro suddivisi in una parte fissa di 360 mila euro ed una parte variabile, di 500mila euro, in funzione delle precipitazioni nevose che sarà determinata solo a saldo dell’effettive azioni portate a termine a fronte di gelate e nevicate. Piano operativo prevenzione ghiaccio, si articola in 4 livelli in base all’abbassamento della temperatura. Esso si sostanzia attraverso lo spargimento di materiali disgelanti, per evitare la formazione di lastre e croste ghiacciate nonché per sciogliere le stesse nel caso in cui fossero già formate anche in assenza di precipitazioni nevose. I mezzi per lo spargimento dei materiali disgelanti sono dotati di apparecchiature per il rilevamento della posizione Gps e collegati al sistema cartografico comunale che in tempo reale permette di visualizzarne la posizione ed il percorso effettuato.
L’attivazione dello Sgombero Neve si sviluppa per zone di intervento nelle quali sono stati definiti numerosi percorsi ognuno dei quali è gestito da un certo numero di mezzi e personale specificatamente identificato, istruito e responsabilizzato per la buona riuscita dei lavori. Zona 1 - Svincoli e Tangenziali, suddivisa in n° 5 percorsi per strade e parcheggi con l’utilizzo di 20 mezzi. Zona 2 : Grande Viabilità , suddivisa in n° 12 percorsi per strade e parcheggi, con l’utilizzo di 22 mezzi. Zona 3 : Centro Storico , suddivisa in n° 11 percorsi per strade e parcheggi e n° 7 percorsi per interventi su marciapiedi, piste ciclo-pedonali, passaggi pedonali, fermate bus, scuole e mercati rionali, con l’utilizzo di 43 mezzi a cui si aggiungono 31 spalatori manuali. Zona 4 : Viabilità Sud , suddivisa in n° 30 percorsi per strade e parcheggi e n° 9 percorsi per interventi su marciapiedi, piste ciclo-pedonali, passaggi pedonali, fermate bus, scuole e mercati rionali, con l’utilizzo di 60 mezzi a cui si aggiungono 29 spalatori manuali. Zona 5 - Viabilità Nord, suddivisa in n° 24 percorsi per strade e parcheggi e n° 8 percorsi per interventi su marciapiedi, piste ciclo-pedonali, passaggi pedonali, fermate bus, scuole e mercati rionali, con l’utilizzo di 47 mezzi e 23 spalatori manuali.
Scuole – Per le scuole statali: primarie, secondarie di primo grado e secondarie di secondo grado, compete al Comune la pulizia dei soli spazi esterni. Scale e cortili sono in carico al personale ausiliario delle scuole stesse. Per le scuole comunali, materne e nidi, le operazioni di sgombero neve saranno a carico del Comune.
Mercati – Sarà garantita da parte del Comune la pulizia delle zone mercatali in caso di precipitazioni nevose.
Portale del Comune: www. pianoneve.comune.parma. it.
Incombenze dei cittadini in caso di nevicate – In base al vigente Regolamento di Polizia Urbana - scrive il Comune -  spetta ai privati lo sgombero della neve lungo i marciapiedi per tutta la lunghezza che confina con le abitazioni dei privati stessi, negozi, stabili, orti e giardini. E’ quindi fondamentale la collaborazione dei cittadini in questa circostanza, per cui sarà necessario togliere la neve dal proprio passo carrabile, dal proprio accesso pedonale e dai marciapiedi prospicienti le abitazioni private, accumulando la neve ai lati senza gettarla in strada. Una volta tolta la neve è consigliato lo spargimento del sale al fine di evitare la formazione di ghiaccio. Con 1 kg di sale è possibile trattare 20 metri quadrati di superficie calpestabile. E’ sconsigliata la pratica di gettare acqua su neve e ghiaccio.

I consigli del Comune
Mezzi di trasporto – consigli utili . Utilizzare mezzi pubblici di trasporto in modo da facilitare la pulizia delle strade. Non parcheggiare su strade o aree pubbliche. Usare l’auto di proprietà solo in caso di necessità. Adottare una guida prudente mantenendo sempre la distanza di sicurezza. Non usare mezzi a 2 ruote.
Pedoni – consigli utili. Indossare scarpe adatte con suola in gomma per evitare cadute. Non camminare nelle vicinanze di alberi e cornicioni in caso di disgelo. Percorrere preferibilmente marciapiedi e strade già liberate da neve e ghiaccio
Persone anziane – consigli utili. Fare scorte alimentari in attesa che il tempo migliori . Acquistare pale e sale e segnalare eventuali criticità e pericoli imminenti:

NUMERO VERDE: 800484896

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • roberto

    05 Febbraio @ 08.16

    Mu sono addormentato a Parma e mi sono svegliato a Roma, si blocca tutto come a New York mo co dit Federicot???!??! Avevo 6 anni e andavo a scuola a piedi i cittadini scendevano in strada e spalavano la neve alla sera dopo il lavoro era anche bello. Almeno conoscevi i vicini, allora ci si cosceva. Ormai tutto è dovuto poi ci lamentiamo delle auto blu, dei nostri politici che hanno privilegi, quando siamo i primi a goderne. Per informazione c'è una legge che prevede che i frontisti provvedano a spalarla la neve. Buongiorno Parma.

    Rispondi

  • PaoloUno

    04 Febbraio @ 23.08

    Pizzarotti chiede collaborazione ai cittadini? Io in due anni e mezzo ho chiesto due piccolissime e logiche cose a costo zero, con lettere protocollate, una alla gestione del verde pubblico e una al servizio ambiente, tutti e due gestiti da Folli, non si sono neanche degnati di una risposta, come se non avessi scritto niente. Sino ad ora ho sempre spalato la neve senza che nessuno mi dicesse quello che dovevo fare, d'ora in avanti la neve davanti a casa mia resta esattamente dove cade. Ci pensino Pizzarotti e Folli a spalarla, io come massimo sforzo posso fornire le pale.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    04 Febbraio @ 18.30

    ERGONOMICS ( Aprile 1995 ) Abstract In order to assess the energy demands of manual clearing of snow, nine men did snow clearing work for 15 min with a shovel and a snow pusher. The depth of the snowcover was 400-600 mm representing a very heavy snowfall. Heart rate (HR), oxygen consumption (VO2), pulmonary ventilation (VE), respiratory exchange ratio (R), and rating of perceived exertion (RPE) were determined during the work tasks. HR, VE, R, and RPE were not significantly different between the shovel and snow pusher. HR averaged (+/- SD) 141 +/- 20 b min-1 with the shovel, and 142 +/- 19 beats.min-1 with the snow pusher. VO2 was 2.1 +/- 0.41.min-1 (63 +/- 12%VO2 max) in shovelling and 2.6 +/- 0.51.min-1 (75 +/- 14%VO2max) in snow pushing (p < 0.001). IN CONCLUSION MANUAL CLEARING OF SNOW IN CONDITIONS REPRESENTING HEAVY SNOWFALLS WAS FOUND TO BE STRENUOUS PHYSICAL WORK , NON SUITABLE FOR PERSONS WITH CARDIAC RISK FACTORS , but which may serve as a mode of physical training in healthy adults. IL PROBLEMA SONO QUELLI CHE SI CREDONO " HEALTY ADULTS" (adulti sani ) , MA NON LO SONO , che non sono pochi , soprattutto a partire dalla "mezza età " ( 45 - 50 anni ).

    Rispondi

  • Labandieraitaliana

    04 Febbraio @ 17.57

    Neve prevista da giorni eppure vedrete che domani mattina le strade saranno spazzate dalle auto degli sfigati come me che se ne vanno al lavoro alle 6. Il piano neve da quando c è il Pizza non esiste tutte chiacchiere dice che le strade saranno pulite per tempo e pretende che ti spali la neve da davanti casa! Pizza buongiorno lo faccio tutti gli anni da quando ci sei tu perchè nella mia via gli spartineve non li ho mai visti!

    Rispondi

    • Maurizio

      04 Febbraio @ 18.58

      Io l'auto la utilizzo per lavoro e devo dire che nell'unica volta che è venuta giù un pò di neve con pizzarotti hanno pulito bene le strade comprese le frazioni, nulla a che vedere con la gestione vignali dove in alcune zone sono passati dopo anche 3 giorni.... Comunque domani ci sarà qualcuno a lamentarsi contro tutto e tutti come se in un battibaleno fosse possibile pulire ovunque la provincia..... Io come ogni giorno mi faccio dei gran chilometri, attraverso vari comuni e devo dire che le strade in genere le puliscono anche se non immediatamente, sia la provincia che i vari comuni

      Rispondi

  • carlone1973

    04 Febbraio @ 16.53

    900 mile euro buttati via...tanto la rotta nelle strade la fanno le auto.... visto che le previsioni sono arrivate in largo anticipo, spero almeno che abbiano già iniziato a spargere il sale..............o no?....aspetteranno lunedì??

    Rispondi

Mostra altri commenti

Il video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal Partito Democratico al porno: un milione di clic per "Malena"

Foto dalla pagina Facebook ufficiale di "Malena"

BARI

Dal Partito Democratico al porno: un milione di clic per "Malena"

Benedetta Mazza fuori da «Pechino Express»

Televisione

Benedetta Mazza fuori da «Pechino Express»

Samuele Bersani rinvia tour, problema a corda vocale

musica

Samuele Bersani rinvia il tour: problema a una corda vocale

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Festival Verdi: venerdì la festa inaugurale

PARMA

Festival Verdi: venerdì la festa inaugurale

Lealtrenotizie

Ragazzine deferite, guerra aperta tra Coop e Energy

PALLAVOLO

Ragazzine deferite, guerra aperta tra Coop e Energy

Inquinamento

Sigilli alla maxi discarica abusiva

Petizione

Firme contro le nuove corsie dei bus

CALCIO

Dilettanti e giovanili, società premiate

Fidenza

E' morta la maestra Caraffini

Protesta

I coltaresi: «No allo spostamento degli uffici comunali»

Tv

Valentina, la regina delle torte

Parma

Legionella nel quartiere Montebello: 14 casi. Ecco le precauzioni da prendere

Collecchio

A Gaiano il commosso addio a Leonardo, ucciso da una malattia a 42 anni

Anteprima Gazzetta

Lungoparma, raccolta firme contro le corsie preferenziali Video

1commento

Testimonianza

Motore in fiamme durante il decollo: «Mezz'ora di terrore»

ciclismo

Malori, che sfortuna: caduta in gara e frattura alla clavicola

tg parma

Aeroporto: resta il volo per Trapani Video

1commento

A1

Incidente in A1: traffico in tilt per ore tra Fidenza e Piacenza

Parma Calcio

Simonetti: "A San Benedetto del Tronto servirà un Parma aggressivo"

PALLAVOLO

Festa con la società rivale: tre ragazzine saranno "processate"

15commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Lettera di un onesto a un farabutto

4commenti

EDITORIALE

Hillary vince ai punti. Non è detto che basti

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

reggio emilia

Identificato l'uomo trovato morto in un canale

Palermo

Botte agli alunni di seconda elementare: arrestate tre maestre Foto

SOCIETA'

Gazzareporter

Giocoliere al semaforo Foto

C999

Ecco "Timeless", la video-installazione che dà il "la" a Verdi Off

SPORT

Calciomercato

Il Valencia nelle mani di Prandelli

Calcio

Simeone: "Potrei non rinnovare"

CURIOSITA'

foto parmigiana

Amatrice, quel guanciale-simbolo ritrovato tra le macerie e donato ai soccorritori

INTERVISTA

Gianni Bella: «In tv per Mogol»