Comune

Sicurezza e degrado: lettera del sindaco alla città

Il sindaco: "Tav, la Regione ci dia una mano"

Federico Pizzarotti

Federico Pizzarotti

Ricevi gratis le news
26

Comunicato stampa

Lettera aperta del sindaco alla città

Il sindaco Federico Pizzarotti interviene in merito alle situazioni ricorrenti di degrado e di percezione di insicurezza in alcune zone della città:

“I parmigiani chiedono più sicurezza, e hanno totalmente ragione. Ci sono situazioni che sono diventate invivibili in certe zone di Parma, mi riferisco in particolare in zona San Leonardo e Pablo, ma anche ai parcheggiatori di via Volturno, che esasperano gli animi con metodi ossessivi e prepotenti. Sono diverse le lettere che ricevo e in cui si chiede la stessa cosa: porre rimedio a situazioni di degrado. Abbiamo ascoltato le esigenze dei parmigiani intensificando i controlli, adottando tutti i poteri di cui dispone un sindaco, chiedendo più unità per i vigili perché da anni sotto organico, potenziando l’uso delle telecamere (ad esempio in Piazza della Pace, ma presto arriveranno anche in altre zone) e riutilizzando le garitte come punto di controllo e di presidio, in più due presidi mobili, nella zona di viale Piacenza e via Imbriani. Intensificheremo l’uso dei vigili di quartiere, già attivi da due anni, e presto verrà approvato il nuovo regolamento di polizia urbana, immodificato dal 1982, con caratteristiche più chiare e determinate. Ma questo basta per rendere la città più sicura? No, non basta. Pretendo di più. Perché credo sia del tutto inconcepibile leggere che, benché gli sforzi delle amministrazioni puntino a una maggior sicurezza, ogni volta che si arresta qualche spacciatore, questi il giorno dopo è subito fuori di galera come se nulla fosse successo. Lo abbiamo letto anche di recente: è inconcepibile che un parcheggiatore abusivo che mette le mani al collo di un carabiniere, sbattendolo per terra, il giorno dopo sia ancora in via Volturno a perpetrare la sua attività illecita. Questa passività della legge italiana è inaccettabile, perché vanifica completamente gli sforzi e le risorse che noi mettiamo tutti i giorni in favore della sicurezza.

C’è chi bivacca o molesta i parmigiani, chi occupa strade e aree verdi spacciando e degradando la città, e gli unici strumenti che hanno a disposizione i sindaci sono le ordinanze. Le leggi italiane permettono tutto questo sfacelo dimostrando completa impotenza. Gli spacciatori si sentono liberi di fare tutto ciò che è in loro potere perché sanno che la legge italiana non li punisce come dovrebbe. Allora lo dico: o si cambiano le leggi italiane, adottando maggior repressività, o si danno alle amministrazioni nuovi strumenti giuridici da applicare verso chi commette degrado e illeciti, perché ad oggi i regolamenti per le polizie locali non sono per nulla adeguati.

Per questo già dai prossimi giorni chiederò formalmente in Provincia un incontro apposito con il Presidente Fritelli e tutti i sindaci del territorio, al fine di unire le forze e le voci per far sentire tutta l’esasperazione della città e della provincia al prefetto e al questore di Parma. Agire subito e di concerto con il parmense affinché lo Stato si renda conto che la sicurezza è un diritto, e che il diritto dei parmigiani è quello di vivere con serenità la propria città”.  

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Carlo

    20 Febbraio @ 08.14

    bizy@email.it

    Vivo tra Parma e Roma... secondo voi com'è la situazione qui, nella Capitale? Peggio, MOLTO MOLTO peggio che a Parma! Degrado, sporcizia, incuria, malavita locale + non locale (extracomunitari, rom, ecc). Il problema è NAZIONALE: leggi inutili, poco organico e pochi soldi per le forze dell'ordine. Pizzarotti (come u po tutti i sindaci) ha le mani legate, purtroppo LE LEGGI FATTE NEGLI ULTIMI 20/30 ANNI da Berlusconi e LEGANORD e da Prodi (indulto) e quelle NON fatte dagli ultimi 3 governi (Monti, Letta, Renzi), hanno prodotto quello che è sotto gli occhi di tutti: più delinquenza e meno sicurezza! Perchè? Semplice, perchè visto che sono LORO i primi LADRI (falsi in bilancio, lauree e diamanti comprati con rimborsi elettorali, spese pazze in regione, truffe, appalti, EXPO, MOSE, Monte dei Paschi ecc) hanno pensato a TUTELARE la LORO libertà, lasciando i cittadini semplici in balia dei delinquenti. Il ragionamento fila?

    Rispondi

  • Samuele

    20 Febbraio @ 00.05

    Michelazzo cosa c'è che non capisci nel concetto che i giudici rimettono in libertà questi criminali ? Continuate a lamnetarvi e fare polemica, quello sapete fare e basta !

    Rispondi

  • Goldwords

    19 Febbraio @ 21.51

    Ma invece di riunire tutta quella gente e fare 4 mesi di riunione, se alza il telefono non fa prima? Solo parole come sempre e la colpa ad altri, ridicolo lui e gli altri che credono nel nulla di questi dilettanti

    Rispondi

  • Samuele

    19 Febbraio @ 18.52

    Sindaco è inutile, non entra ancora in certe teste di chi è la colpa. E' un concetto troppo difficle evidentemente.

    Rispondi

  • Falco

    19 Febbraio @ 18.33

    Sempre e solo belle parole, i fatti sono solo nuove tasse

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Festa al Dragoon pub di Salso

pgn

Festa al Dragoon pub di Salso Foto

Polemica tomori

Il messaggio

Toffa, malattia, post e polemiche: "Nadia, il cancro non rende fighi"

1commento

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche  Foto

social

Madonna a seno nudo su Instagram: boom di like e di polemiche Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Trattoria "Al Voltone"

CHICHIBIO

Trattoria "Al Voltone", la generosa tradizione della Bassa

di Chichibio

Lealtrenotizie

'Ndrangheta, le infiltrazioni mettono ko le aziende sane

ALLARME MAFIE

'Ndrangheta, le infiltrazioni mettono ko le aziende sane

RICERCA

Cuore, da Parma parte la rivoluzione farmacologica

SERIE B

Il Parma lotta e strappa un punto

weekend

Neve "pigliatutto". E poi teatro, fumetti e ballo: l'agenda del sabato

BORGOTARO

Laminam, nuove denunce e nuove smentite

Furto sventato

Via Mameli, barista «placca» il ladro di biciclette

viabilità

Domenica con gelo e neve: possibili difficoltà in autostrada, anche in zona Parma

Recidivo

Ai domiciliari, continuava a spacciare cocaina

INAUGURAZIONE

Socogas inaugura due distributori sulla Brebemi

Intervista

Thomas: «Sono un anti-social, mi esprimo nei live»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

CARABINIERI

Spaccio di cocaina e hashish fra Parma e Borgotaro: coinvolti 6 magrebini Video

Tre magrebini sono stati arrestati, altri tre sono ricercati nell'ambito dell'operazione "Pokemon Go" dei carabinieri

TARDINI

Il Parma non batte il Venezia: finisce 1-1

Due grandi occasioni gialloblù nel primo tempo. Poi lagunari in vantaggio con Pinato raggiunti su rigore da Calaiò, appena entrato. Lo Spezia piega la Salernitana e ci supera

1commento

social

Derapate (follie?) con il quad in piazza Garibaldi Video

2commenti

PARMA

Neve in città: in azione i mezzi del Comune. Previsto un abbassamento delle temperature

E' attivo un numero verde del Comune di Parma per segnalazioni e informazioni. Scuole chiuse a Lesignano e Neviano

11commenti

Gazzareporter

Risveglio con la neve a Parma Invia le tue foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Stragi in Usa: se la proposta è armare gli insegnanti

di Paolo Ferrandi

4commenti

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

5commenti

ITALIA/MONDO

CASO LAMINAM

«L'aria di Borgotaro? Nessun rischio per la salute»

Caserta

Violenza sessuale durante l'esorcismo: arrestato un sacerdote

SPORT

GAZZAFUN

Parma-Venezia: fate le vostre pagelle

6 NAZIONI

Italia, 15° ko consecutivo: vince la Francia 34-17

SOCIETA'

il disco

1973: Edoardo Bennato spicca il volo

VELLUTO ROSSO

La settimana a teatro, da Pirandello alla danza Video

MOTORI

PROVA SU STRADA

Il test: Mazda CX-5, feeling immediato

MOTO

I 115 anni di Harley-Davidson, si avvicina l'open day