11°

17°

Cronaca

Bambino investito a Mezzani. Parma: incidente a San Prospero

Breaking News
Ricevi gratis le news
11

Questa mattina attorno alle 8 un bambino è stato investito a Mezzani, in via Martiri della Libertà. E' intervenuto il 118: il bimbo è stato portato a Parma per accertamenti ma non è grave. 

A Parma invece il traffico è rallentato a causa di un incidente (si tratterebbe di un tamponamento) avvenuto a San Prospero. Sul posto, la polizia municipale e il personale del 118. Non ci sono feriti gravi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • filippo

    16 Marzo @ 22.48

    @Stoppia: tempo perso commentare qui. In troppi non riescono nemmeno ad immaginare di poter fare a meno dell' auto privata. Se i cittadini la pensano così, se i mezzi di informazione locali e non, sono intasati di pubblicità di automobili o concessionari, come pensi possa cambiare? La verità che l' Italia è il paese più motorizzato d' Europa ed è in buona compagnia di Bulgaria Romania e paesi limitrofi. I paesi del nord l' hanno capito e stanno cambiando rotta...io parmigiano di nascita oramai mi sento straniero. L'unica soluzione è imparare una lingua ed andarsene da questo povero malconcio Paese. Saluti.

    Rispondi

    • salamandra

      17 Marzo @ 08.27

      Non sono del tutto d'accordo. Raramente uso l'auto ma credo che sia irrinunciabile in certi frangenti. Però mi rendo conto che l'auto è un amplificatore di imbecillità come diceva (piú o meno) Guareschi. Se sei intelligente e guidi rimani uno intelligente al volante. Se sei un imbecille alla guida di un veicolo, viceversa rischi di far danni piú di 100 imbecillii a piedi.

      Rispondi

  • alez

    16 Marzo @ 13.02

    sono d'accordo. anche perchè è inconcepibile per chi ci vive subire, soprattutto nelle strade interne, il traffico che si riversa quando succede un'incidente, soprattutto grossi camion e tir che bloccano anche le strade "basse", vedi Coloreto, via budellungo, con il rischio di finire nel fosso perchè ovviamente una macchina ed un tir non passano. oltre a rischiare la vita ogni volta che si esce dal cancello, perchè per recuperare il tempo perso in coda, gli automobilisti passano a velocità sostenuta facendo il "pelo" a quelle abitazioni sulla strada prive di marciapiedi.

    Rispondi

  • sabcarrera

    16 Marzo @ 10.46

    30 km/h in città. Non influisce minimamente sulla velocità media nei percorsi cittadini.

    Rispondi

  • giorgio mezzatesta

    16 Marzo @ 09.52

    il problema di san prospero va risolto. Troppe macchine e troppo inquinamento per chi vive in questa immediata periferia. E' veramente molto strano che non si siano ancora presi provvedimenti.Eppure basterebbe poco per evitare l'ingorgo di san prospero.

    Rispondi

    • federicot

      16 Marzo @ 16.27

      federicot

      si ...trasferire San Prospero. Ma hai idea di quello che dici??? troppe macchine a San prospero???? sono 2000 anni che TUTTI PASSANO DI LI'! E' LA VIA EMILIA!!!!!!

      Rispondi

      • giorgio mezzatesta

        16 Marzo @ 17.18

        a essere sempre fatalisti si finisce male. Il traffico automobilistico a san prospero è al limite della sopravvivenza umana. Le pm 10, che regolarmente sforano in città, certamente a san prospero raggiungono limiti tali da mettere in pericolo i polmoni di chi vi abita. E'assolutamente necessario deviare il traffico collegando l'ultima parte della tangenziale con la via Emilia saltando però l'abitato di san prospero. Chi ha gli occhi può vedere cosa succede: a tutte le ore file interminabili di vetture e camion sono ferme o vanno a passo d'uomo scaricando veleni nei polmoni degli abitanti. Bisogna tollerare tutto ciò o è meglio prendere provvedimenti che salvaguardino la salute della gente. Non siamo più negli anni sessanta. I mezzi di trasporto sono aumentati e i cittadini(lagnosi) non sono idisposti a rinunciare alle comodità. E non si risponda che c'è di peggio come si fa i solito, perchè sarebbe veramente puerile. Aprire gli occhi è necessario e prudente.

        Rispondi

      • salamandra

        16 Marzo @ 17.06

        Esistono cose chiamate tangenziali... altrimenti i TIR passerebbero anche da piazza Garibaldi!

        Rispondi

    • Gio

      16 Marzo @ 10.56

      Giorgio R.

      Ha ragione !

      Rispondi

  • Gio

    16 Marzo @ 09.26

    Giorgio R.

    Ci sono veramente tanti individui/e che al di la della velocità, alcuni vanno a quasi trenta orari in città e sulle provinciali dopo diversi Km vanno a quasi 55 orari, non sono attenti alla guida o sono veramente lemnti di riflessi o prendono la strada per salotto e chiacchierano o sono al cellulare o addirittura guardano facebook oppure "piti" al 100%. Non si parla di anziani ma di tanti giovani che creano traffico e chi deve lavorare è tappato, fermato e a volte deve sorpassare.....A Parma negli ultimi anni è aumentato il traffico in modo assurdo. Modi di vivere cambiati ? Modi di spostamento specialmente in città o entro le tangenziali troppo pigri ? Trasporti non adeguati ?

    Rispondi

    • salamandra

      16 Marzo @ 10.58

      Certo, gli ALTRI sono il problema. Perché tu poverino devi correre, quindi chi va piano è un "tappo". Magari sei uno di quelli che sorpassano chi si ferma per dare la precedenza negli attraversamenti. Non è che sei TU il problema e che guidi da incosciente? Rammento che un pedone investito ai 30 km/h ha il 90% di probabilità di sopravvivere, già ai 50 km/h si riducono al 60% per praticamente azzerarsi dai 70 km/h a salire.

      Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Molestie sessuali: 30 donne accusano il regista James Toback

Il regista James Toback

Dopo Weinstein

Molestie sessuali: 30 donne accusano il regista James Toback

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

Autovelox mobile

CONTROLLI

Autovelox, la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Arrestato cittadino dominicano residente nella città termale per violenza e resistenza a pubblico ufficiale

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

19commenti

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

L'autore del terzo gol dei crociati nella partita con l'Entella dedica la sua rete alla figlia

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

economia

Approvata all'unanimità la fusione di Banca di Parma in Emil Banca

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

LIRICA

Festival Verdi: incassi oltre il milione, stranieri 7 spettatori su 10

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Gran Bretagna

Allerta in un bowling: forse ci sono ostaggi

LA SPEZIA

Sarzana, architetto muore in strada: aveva una profonda ferita alla testa

SPORT

SERIE A

Bonucci espulso con lo "zampino" del Var: è il primo cartellino rosso con la videoassistenza

Calcio

Parma, tre punti d'oro

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL SALONE

Non solo Suv: Tokyo rilancia le sportive