19°

dibattito

E' giusto che quest'uomo esca già dal carcere?

La denuncia della mamma di Tommy: il suo assassino presto al lavoro esterno? - Ricordiamo cosa diceva

E' giusto che quest'uomo esca già dal carcere?
Ricevi gratis le news
66

La domanda è retorica, perchè se le leggi lo prevedono è evidente che anche un assassino conclamato e crudele come Mario Alessi (e come tanti suoi "colleghi") potrà usufruire dei benefici previsti per chi è in carcere, anche con le pene più gravi.

Ma anche se sono già trascorsi nove anni, a Parma è ancora troppo dolorosa la ferita di quel bestiale gesto che fu l'assassinio di Tommy per non sollevare una questione che rientra nel più generale problema della giustizia "giusta". La denuncia, come sempre accorata e insieme serena, di mamma Paola ha riaperto il dramma lacerante di tante famiglie, che dopo avere subìto i più gravi delitti si trovano - nel giro di pochi anni - a dover sapere di nuovo in libertà (o addirittura a dover rivedere vicino a casa) chi quei delitti ha commesso. 

La stessa situazione si verificherà prima o poi per l'altro omicida Raimondi (che grazie al rito abbreviato ebbe una condanna di soli 20 anni) e per Antonella Conserva (che nel processo emerse come la mente del tragico sequestro). Una situazione ancor più ripugnante se pensiamo che non ci sono mai stati segnali di vero pentimento (a meno che non riteniamo tale l'aver rinunciato da parte di Raimondi ai primi permessi esterni).

Ma quelle che fanno più rabbia sono proprio le notizie su Alessi. Ce le ricordiamo tutti quelle frasi: “Ho un figlio anch’io e non farei mai una cosa del genere”. “Per me i bambini sono come angeli scesi dal cielo”. “Io un bambino non sono neanche capace di guardarlo male, figuriamoci di rapirlo”.

Ce li ricordiamo tutti i suoi tentativi di sviare i sospetti da sè, di coinvolgere altre persone compreso il padre di Tommy. E in Gazzetta ricordiamo le parole e le sensazioni con cui Alessi ci veniva raccontato dal collega Marco Federici, il primo che lo intervistò. 

Ecco perchè, pur rispettando le leggi e il principio di un carcere che dovrebbe rieducare e non solo punire, quella domanda resta fortissima: è giusto che un uomo così possa già uscire dal carcere?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Margherita

    27 Maggio @ 09.16

    E' mostruoso (..non bestiale, perchè nel mondo degli animali la cosidetta violenza risponde alle leggi della natura...) quello che quest'uomo ha fatto e sarebbe veramente ingiusto, immorale ed incivile solo pensare di lasciarlo libero. Se è vero, come raccontano, che anche tra la malavita esiste una specie di codice d'onore.....quest'essere immondo non dovrebbe trovare pace nè in cella nè fuori. E tanta solidarietà a mamma Paola.

    Rispondi

  • Lavapiatti

    26 Maggio @ 23.09

    Bravo Marco!!!!!!! Ma neanche piuttosto lo abbandono nella fossa delle Marianne In una gabbia di leoni e tigri Ma non in libertà! Neanche vigilata! Neanche ai lavori forzati! Carcere e basta...e la chiave della cella ingoiata

    Rispondi

  • marco

    26 Maggio @ 08.49

    Ovviamente no, non è giusto. Questo bastardo deve schiattare in carcere!

    Rispondi

  • Je

    26 Maggio @ 08.44

    Questa persona era pericolosa, lo è e lo resterà sempre. Per quanto finga e reciti la parte del detenuto modello Alessi è un pericolo per la società. Nel 2003, relativamente al sequestro dei due giovani agrigentini, nell'ordinanza di custodia cautelare il magistrato scriveva: "Lo svolgimento dei fatti, per modalità e gravità, denota una personalità violenta tale da far presumere il concretissimo pericolo di reiterazione". Come è andata a finire purtroppo lo sappiamo tutti...

    Rispondi

  • Paola

    26 Maggio @ 08.30

    Alessi. Ha ucciso a sangue freddo un bambino, è stato condannato all'ergastolo, in prigione gli hanno insegnato il mestiere di giardiniere (chi sa perchè poi se era un ergastolano!) e ora, quando uscirà, (se uscirà) avrà un lavoro assicurato e ben pagato. La sottoscritta. Ha scelto di lasciare il lavoro per seguire la madre, terminale di linfomi cerebrali, e il padre, affetto da alzheimer. Nel frattempo la madre è deceduta, è disoccupata da più di un anno, si paga un corso di inglese per cercare di stare al passo con i tempi e al Centro per l'impiego di Parma le hanno detto: non c'è lavoro per nessuno, e nel dirlo l'addetta non sembrava neanche dispiaciuta, deve farsi aiutare dai familiari o aspettare la pensione (notare i termini: CENTRO PER L'IMPIEGO - la sottoscritta ha 55 anni ed è nubile e HA VERSATO 32 ANNI DI CONTRIBUTI COME IMPIEGATA - i familiari sono IL PADRE DI 89 ANNI CON ALZHEIMER)... ...la sottoscritta, sinceramente, non saprebbe bene a chi dare la badilata. Meno male che non è una persona violenta e nemmeno cattiva d'animo, ma comunque non capisce.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

TUTTAPARMA

Le «sóri caplón'ni», angeli in corsia

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

COMUNE

Guerra: «Capitale della cultura, ecco perché possiamo farcela»

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

Lubiana

Il nuovo polo sociosanitario? Dopo 12 anni resta un miraggio

Se ne parla dal 2005, ma l'unica traccia è una recinzione malmessa. Storia di una struttura mai nata

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro