20°

31°

stranieri

I migranti ripuliranno il greto del Baganza

I migranti ripuliranno il greto del Baganza
8

I profughi accolti a Parma saranno impiegati nella pulizia del greto del Baganza o in altri piccoli lavori manuali. Non ci sono ancora date o numeri esatti sulle persone che saranno coinvolte, così come manca una vera e propria convenzione, che però dovrebbe arrivare, almeno stando alle intenzioni, entro la fine dell’estate. Eppure,Comune e Prefettura di Parma hanno da poco sottoscritto un protocollo d’intesa proprio con questo obiettivo: impiegare in lavori socialmente utili i profughi accolti nel territorio. Ad annunciarlo è l’assessore al Welfare Laura Rossi, la quale, inoltre, punta ad ampliare il ventaglio di iniziative con le stesse finalità. «Mi piace pensare in grande» si lascia scappare la responsabile alle politiche sociali della giunta Pizzarotti, che tramite «Mi impegno a Parma», programma di cittadinanza attiva nato dalla sinergia tra l’ente e Forum Solidarietà ufficialmente a fine 2013, ma partito in modo concreto soltanto nei mesi successivi, avrebbe tutte le intenzioni di superare quegli inghippi burocratici che finora non hanno reso possibili maggiori progetti rivolti adimmigrati pronti a «sporcarsi le mani» in cambio di ospitalità. Proprio come un gruppo di 22 ragazzi provenienti principalmente da Senegal, Guinea e Gambia, accolti dalla San Cristoforo Onlus dell’instancabile don Umberto Cocconi, che a fine settembre 2014 avevano incontrato l’assessore per offrirsi volontari a pulire qualche parco della città o per altri lavoretti manuali, pur di contraccambiare l’accoglienza dei parmigiani. Avrebbero dovuto trovare questi impieghi, con tanto di copertura assicurativa, proprio tramite «Mi impegno a Parma», ma dopo quasi un anno non se n’è mai fatto nulla. La colpa? Ancora una volta della burocrazia. «Non è facile compiere azioni di questo genere: quando si parla di lavori manuali ci sono delle responsabilità che non tutti si vogliono assumere, anche giustamente. Ma noi andremo avanti - confida ancora l’assessore -: personalmente credo molto nel progetto “Mi impegno a Parma”, così come ci crede l’amministrazione e il movimento. E poi, dopo due anni abbiamo trovato la formula giusta per bypassare ogni genere di problema, cioè tramite l’affidamento a delle associazioni, e stiamo lavorando ad un nuovo regolamento per affidare tramite questo progetto anche lavoretti di manutenzione di verde pubblico o delle scuole, i più richiesti da chi vuole partecipare». «Mi impegno a Parma», infatti, finora ha visto l’adesione di 51 volontari («Un numero che ci soddisfa e che conferma la nostra intuizione positiva, anche se si può sempre migliorare»), in ambiti che comprendono il volontariato in biblioteche, scuole per l’infanzia, archivi e servizi sociali, animazione per bambini, laboratorio compiti e vigilanza negli attraversamenti pedonali davanti alle scuole. A breve, inoltre, altre 20 persone (ma i colloqui fatti in totale sarebbero oltre 200) saranno coinvolte in tre nuovi progetti: aiuto al centro per disabili di via Casaburi, animazione e aiuto pasti in Asp e monitoraggio di atti vandalici, come scritte sui muri, con conseguente pulizia. Ma molti, come detto, in tanti si sono proposti per aiutare in scuole e parchi pubblici e adesso sono ancora in attesa di novità. «Nonostante gli ostacoli burocratici - conclude la Rossi - con caparbietà ed entusiasmo, “Mi impegno a Parma” continuerà anche in futuro». Ma senza nuovi finanziamenti: fino a questo momento, il Comune ha infatti approvato per il progetto, tramite due delibere, un fondo complessivo di poco superiore a 35 mila euro. E non avendo ancora speso tutte le cifre stanziate, per il momento, non sono previsti ulteriori investimenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Parmigiano

    20 Luglio @ 13.03

    Scusate, ma se hanno deciso di prenderci per deficienti e tali ci considerano perché volete mettervi di traverso? Avranno o no diritto i nostri politici, locali e nazionali, di considerarci cretini? La libertà di pensiero vale per tutti. Poi, magari, col tempo, gli faremo capire che proprio scemi del tutto non siamo, che a volte, raramente, ma accade ci sembra che non siamo proprio verità quelle che ci raccontano e, come per tutte le cose, il tempo galantuomo li convincerà a parlare più seriamente e onestamente con noi. Magari ci toccherà fare qualche rivolta, metterne qualcuno nella pece con le piume e tirare qualche scatolone di uova marce ma alla fine il rapporto sarà salvato.

    Rispondi

  • Vercingetorige

    20 Luglio @ 12.28

    ED ORA VEDRASSI DI NOSTRA NOBILITADE !

    Rispondi

  • Oberto

    20 Luglio @ 10.06

    a parte che gli uomini della forestale e guardie ecologico-provinciali varie cosa ci stanno a fare? se c'è bisogno di ripulire il greto del fiume ci devono andare loro. Per il resto voglio proprio vedere anche questa!

    Rispondi

  • xxl

    19 Luglio @ 23.31

    nilus75

    Ok. Ho un amico disoccupato che non sa di cosa campare, mi dice che per vitto, alloggio, wifi, paghetta (rinuncia alle sigarette dato che non fuma) viene anche lui a pulire il Baganza. Razzismo al contrario, allo stato non glie ne frega nulla dell'italiano affamato!

    Rispondi

  • annamaria

    19 Luglio @ 23.23

    Chiedo scusa per la mia ignoranza, ma per cosa vengono usati 35.000 mila euro se si parla di volontariato?

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

«Io, pastore di giorno e pole dancer di sera»

PERSONAGGI

«Io, pastore di giorno e pole dancer di sera» Foto

Grande Fratello UK

televisione

Rissa al Grande Fratello UK: interviene la security Video

1commento

Silvia Olari

musica

Torna Silvia Olari con il nuovo singolo: "Fuori di Testa"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cani da adottare

ANIMALI

Cani da adottare

Lealtrenotizie

Spaccata nella notte al barino: i ladri se ne vanno con la cassa  (vuota)

furto

Spaccata nella notte al Barino: i ladri se ne vanno con la cassa  Video

Il personaggio

Spadi, il maturando che dirigerà il Consiglio

Consigliera marocchina

Nabila: «Io, al servizio di Parma»

L'INTERVISTA

Pizzarotti: «Bocciata la politica che sa solo criticare»

Lutto

Di Camillo, il sorriso sopra il camice

Via Venezia

Devastati gli orti sociali

FIDENZA

Bagno notturno alla Guatelli: giovani multati

IL CASO

Omicidio di Alessia, nessun accordo per l'estradizione: Jella processato in Tunisia

Poggio di Sant'Ilario

L'ivoriano temeva di essere lasciato dalla moglie

PARMA

Vento e forte pioggia: danni a Marore e Monticelli, rami in strada in città Foto

Le foto dei lettori (scarica l'app Gazzareporter per inviarci foto e video)

2commenti

PARMA

Scontro auto-bici in via Europa: grave una 16enne

7commenti

Assemblea Upi

Figna al ministro Delrio: "Si trovino le risorse per TiBre, Pontremolese e aeroporto Verdi"  

Bene l'economia di Parma, fiducia delle imprese ai massimi. Delrio promette defiscalizzazione e sostegno al lavoro

2commenti

Asessuali

Vivere senza sesso: il documentario della parmigiana Soresini

4commenti

Lo sconfitto

Scarpa: "Il Pd ha adottato Pizzarotti, trattandolo come enfant prodige"

Il Pd regionale: "Impariamo dalle sconfitte in Emilia-Romagna"

25commenti

PARMA

Bocconi avvelenati: allerta in Cittadella

ANTEPRIMA GAZZETTA

Intervista a Pizzarotti: i nomi della giunta e del nuovo Consiglio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Cinque anni fa vinse Grillo. Questa volta ha vinto lui

di Stefano Pileri

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Londra: ragazzo italiano accoltellato a morte

SALERNO

Il braccialetto elettronico non c'è : l'attore Domenico Diele va in carcere

5commenti

SOCIETA'

MALTEMPO

Albero sradicato a Monticelli: la foto di una lettrice

archeologia

Scoperta una piccola Pompei sotto la metro di Roma Gallery Video

SPORT

vela

America's Cup, trionfo New Zealand

Moto

Viñales ringrazia Dovizioso: "Grazie per avermi evitato"

2commenti

MOTORI

OPEL

Grandland X, via agli ordini. Si parte da 26 mila euro

MINI SUV

Citroën: la C3 Aircross in tre mosse