ANNIVERSARIO

Tre saveriane uccise: indagini a rilento

Indagini a rilento: responsabili ancora liberi
Ricevi gratis le news
0

Un anno fa, il 7 e 8 settembre 2014, avveniva il feroce omicidio di tre missionarie saveriane in Burundi. Per ricordare Olga Raschietti, Lucia Pulici e Bernardetta Boggian il vescovo Enrico Solmi lunedì 7 settembre alle 18 – al santuario San Conforti di viale San Martino – celebrerà una messa solenne, alla presenza delle consorelle e di tutti i fedeli che vorranno pregare per le tre religiose.
Sta inoltre prendendo corpo il progetto – presentato nei mesi scorsi – per trasformare una casa di preghiera l’abitazione in Burundi delle tre missionarie saveriane. L’annuncio era arrivato per bocca di padre Mario Pulcini, superiore dei Missionari saveriani in Burundi, «È nostro desiderio – aveva dichiarato – trasformare quell’abitazione in un’oasi di preghiera e di silenzio, dove far memoria delle nostre carissime sorelle e di tutti coloro che in questi anni, coraggiosi testimoni del vangelo, hanno dato la vita per la pace nei paesi dei Grandi Laghi: vescovi e sacerdoti, religiosi e religiose, catechisti e semplici cristiani».
Proseguono inoltre le indagini per trovare i responsabili e comprendere le ragioni del triplice omicidio delle religiose che operavano nella missione di Kamenge.
Nel corso dei mesi si sono susseguite varie voci. Tra queste, l’ipotesi che dietro l’uccisione delle tre missionarie saveriane in Burundi ci potesse essere «l’ombra» dei servizi segreti. Nei mesi scorsi è stato arrestato un agente che avrebbe confessato a una radio di far parte del commando omicida delle tre religiose.
L’uomo ha inoltre confermato la ricostruzione di un altro dei sicari, che aveva raccontato (in forma anonima) ai microfoni di Rpa, Radio Publique Africaine (l’emittente privata più ascoltata nel Paese africano), la sua verità sull’uccisione di Olga Raschietti, Lucia Pulici e Bernardetta Boggian.
Dalle dichiarazioni dell’uomo e da una serie di inchieste condotte dalla radio, era emerso che le tre religiose sarebbero state uccise perché a conoscenza di traffici illeciti. Una versione smentita dalle missionarie saveriane.
Nei giorni immediatamente successivi al triplice omicidio, era stato arrestato Christian Butoyi, un uomo del quartiere con problemi mentali, che avrebbe confessato di aver ucciso le suore.
Fin da subito però erano emerse numerose perplessità sulla ricostruzione dei fatti e in tanti avevano valutato l’arresto dell’uomo come un capro espiatorio per mettere a tacere i clamori. I padri saveriani e Bernardetta avevano scoperto subito il duplice omicidio e chiamato la polizia.
Le due consorelle rimaste avevano deciso di dormire in casa perché tranquillizzate dalla massiccia presenza di agenti fuori dall’edificio. Durante la notte però gli assassini erano riusciti ad uccidere indisturbati la terza saveriana, risparmiando l’altra religiosa e andandosene con uniformi della polizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Scomparso a 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

Gara

La grande sfida degli anolini

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

calcio

Il Parma s'accontenta

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

calcio

Fumogeni prima della partita con la Ternana: denunciati due tifosi del Parma

1commento

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande