-7°

polemica

Dall'Olio: "Per Moroder i soldi sì, per gli asili no..."

Ferraris: "Abbiamo voluto concedere alla città una grande serata"

Capodanno in piazza

Capodanno in piazza

20

Parla di «polemica strumentale» basata sull’estrapolazione di «dati parziali» l’assessore alla Cultura del Comune, Maria Laura Ferraris in merito alla vicenda legata al concerto di capodanno. Ossia i 115 mila euro che dovrebbe costare la presenza di Giorgio Moroder, ritenuto da molti il padre internazionale della musica elettronica. A sollevare per primo la questione era stato il consigliere dell'Udc Giuseppe Pellacini. «La cultura è il settore che ha subito più tagli negli ultimi anni» ammette a TvParma la Ferraris, ricordando però che nonostante ciò l’ente a guida pentastellata è riuscito comunque «a finanziare tutte le istituzioni cittadine più importanti», pur contenendo le spese. «Abbiamo voluto concederci e concedere alla città una serata con un grande nome» spiega dunque l’assessore, la quale, poi, sottolinea che la cifra al centro delle polemiche è comprensiva di qualsiasi voce di spesa immaginabile, «comprese quelle per l’organizzazione, la Siae, la sicurezza, la logistica e l’allestimento del palco». Ma potrebbero esserci i contributi di alcuni sponsor.

Ed oggi la polemica si riaccende con  la nota del capogruppo Pd Nicola Dall'Olio. "Sono un fan di Giorgio Moroder, per cui dovrei rallegrarmi di poterlo ascoltare a Parma. Ma 115.000 euro di spesa sono troppi. Sono troppi perché per tutto il 2015 ("l'anno del raccolto") abbiamo ascoltato il Sindaco lamentarsi dei tagli del governo e ripetere che non c'erano soldi, perfino per i servizi essenziali. Con questa scusa sono stati chiusi 200 posti negli asili e i cittadini sono dovuti scendere in piazza per evitare che la scure si abbattesse anche sul servizio scolastico per i disabili", parte subito all'attacco Dall'Olio.
"Eppure - continua - i soldi si sono trovati per pagare il buco di 60.000,00 € fatto dagli organizzatori della mostra Mater. I soldi c'erano per pagare spettacoli estemporanei come quello dei maghi, costato 30.000,00 euro, o manifestazioni come la Mille Miglia, costata 80.000,00 euro. I soldi si trovano per pagarsi viaggi di gruppo in giro per l'Europa e per una miriade di iniziative di scarso rilievo che non hanno altro fine se non quello di preparare la campagna elettorale.
Evidentemente, le risorse, per alcune cose ci sono e per altre no. Come abbiamo sempre sostenuto il problema non erano i tagli del governo ma le scelte politiche di questa amministrazione. Come quella di approvare per due anni di fila il bilancio di previsione a luglio. Colpa del governo che non dava certezze, secondo Pizzarotti. Ora miracolosamente lo si farà a dicembre prima dell'approvazione della legge di stabilità. Cosa è cambiato da luglio ad oggi? Niente dal punto di vista delle indicazioni del governo. Il bilancio a dicembre lo si poteva fare prima come lo si fa oggi. Semplicemente Pizzarotti ha necessità e fretta di spendere in vista delle elezioni del 2017.
Al di là del caso specifico del concerto di Moroder quello che viene a galla, per l'ennesima volta, è che questa amministrazione, per interessi di comodo, non racconta la verità ai cittadini. Tiene le tasse ai massimi, taglia sui servizi essenziali dando la colpa al governo e poi largheggia in altre spese con l'obiettivo di fare cassa di consenso. E' questa la strategia di un sindaco ormai esiliato dal suo stesso partito che cerca disperatamente sponde per ricandidarsi. Sono certo che i cittadini di Parma sapranno giudicarne la credibilità."

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maurizio

    25 Novembre @ 20.14

    Mah è difficile commentare nel merito dall'olio visto che è il maggior sponsor di pizzarotti dopo che iotti è passato in regione, smentito su tutto dai fatti e dai dati, certo dall'olio parla perchè sa benissimo che oggi è più importante parlare piuttosto che citare dati esatti, poi se dici falsità questo è un dettaglio, è l'effetto che conta e questo vale per tutti i partiti e purtroppo la quasi totalità dei politici. Esempi di smentita di dall'olio possono essere sulla multa che ha preso svoltando prima del varco, oppure il fatto che ad ogni bilancio comunale si lamenti perchè non vengono utilizzati soldi vincolati che non sono vincolati per capriccio dell'amministrazione ma per legge, parlando invece nel merito della notizia è difficile poterlo fare visto che sembrano polemiche create ad arte perchè ad oggi non si sa la spesa e cosa comprenda, leggendo poi sopra si tira in ballo la mille miglia o i maghi più volte accostate in passato agli asili, ma dall'olio sa benissimo che i soldi spesi per la mille miglia o i maghi non possono essere destinati agli asili perchè provengono dalla tassa di soggiorno turistica quindi si presume che lo faccia solo per fare propaganda, certo si poteva discutere sulla destinazione, io personalmente non avrei investito sui maghi ma in altro legato al turismo solo che un'affermazione del genere non se la caga nessuno, meglio fare accostamenti con gli asili

    Rispondi

    • Filippo Bertozzi

      25 Novembre @ 20.57

      Questa è una critica nel merito, il tuo commento precedente (per inciso, che ho condiviso pienamente, quando Dall'Olio s'è sputtanato da solo, nell'ultimo consiglio) no.

      Rispondi

      • Maurizio

        26 Novembre @ 09.26

        Capisco però ribadisco, dobbiamo perdere tempo a ragionare su tutte le esternazioni da propaganda elettorale che fanno i politici? Ecco perchè alcuni fanno battute e pensare che io tendenzialmente sono di sinistra e vedere che nel pd vanno avanti gente come dall'olio o iotti (non ho tempo per fare l'elenco degli insuccessi, esempio su Dall'olio però che ha accusato il suo partito per non essere stato eletto al parlamento europeo, partito che ha preso la metà dei voti circa nel collegio di dall'olio) ma non tanti bravi politici giovani e non che lo meriterebbero, da fastidio poi vedere che uomini come pagliari che hanno sempre lavorato bene (ricordiamo le prime denunce dei casini in comune erano sue), a roma vengono risucchiati nel vortice e a volte si perdono in polemiche inutili facendo continui autogol come il caso dell'accoltellamento a Fidenza quando si chiede coma mai il pregiudicato era libero dimenticando che lui ha votato una legge che impediva la detenzione carceraria

        Rispondi

        • Filippo Bertozzi

          26 Novembre @ 16.29

          Purtroppo hai ragione, ma il nuovo non è meglio: in Italia manca una scuola d'alta amministrazione, come c'è in Francia, e la carriera politica viene scelta quasi sempre da chi non riuscirebbe in nessun'altra attività. A Parma ne abbiamo un esempio a 5 stelle, ma altrove non va meglio.

          Rispondi

  • Filippo Bertozzi

    25 Novembre @ 11.50

    Le persone intelligenti criticano nel merito di quello che uno dice o fa, relativamente al tema in oggetto. Gli altri, spostano il problema su quello che ha fatto Renzi, il PD, Dall'Olio in altri frangenti sicuramente discutibili.

    Rispondi

  • LucaB

    25 Novembre @ 09.04

    Tanto so che questo post non lo pubblicate... Sono fermamente convinto che un quotidiano di una città NON debba essere di parte visto che è prima di tutto un servizio per la sua comunità Voi NON avete MAI fatto servizio ma SOLO POLITICA Ricordatevi bene che i giornali cartacei hanno gli anni contati e vi aspettiamo a spasso per i Parco Ducale...

    Rispondi

    • 26 Novembre @ 07.21

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Di commenti ne pubblichiamo a migliaia: anche sciocchi come questo. Sciocchi perchè: 1) Non stai commentando un articolo scritto dalla Gazzetta (tipo un editoriale, in questo caso faresti bene a commentare le nostre opinioni) ma la cronaca che riferisce un intervento di un politico; 2) Allo stesso modo di Dall'Olio riferiamo di quello che dice Pizzarotti o Ghiretti o la Paci o Buzzi. Esattamente come ogni giornale nazionale riferisce di Renzi come di Grillo, Salvini, Berlusconi ecc...; 3) Sono tanti ad aspettarci al Parco Ducale: prenditi su un buon libro, sia perchè credo ti faccia bene qualche lettura sia perchè se aspetti noi potresti soffrire a lungo di solitudine.....

      Rispondi

  • RENZ

    25 Novembre @ 08.50

    R E N Z

    CONDIVIDO tesi Dall'Olio. Mi chiedo tuttavia se, per coerenza nella lotta anti sprechi, Dall'Olio ha scritto almeno una lettera all'Unità, protestando per l'acquisto di RENZI di un AEREO di STATO più GROSSO del precedente, per una spesa di 250 milioni senza le spese?

    Rispondi

  • Maurizio

    24 Novembre @ 22.47

    Io ci credo a Dall'Olio, quello che ha preso la multa retroattiva, ovvero secondo me con uno specchio è stat fatta la foto all'auto di Dall'Olio che ha svoltato prima delle telecamere.....

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fa sesso con il pitbull: arrestato un 23enne

usa

Fa sesso con il pitbull: arrestato un 23enne

1commento

maradona

calcio

Maradona torna a Napoli: tifo da stadio sotto l'hotel Video

Eva Herzigova

Eva Herzigova

L'INDISCRETO

Bellezze mozzafiato e vallette a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Vetri sfondati e interni distrutti: auto devastata davanti a casa

Collecchio

Vetri sfondati e interni distrutti: auto devastata davanti a casa Foto

Le foto sono state pubblicate su Facebook

CLASSIFICA DEL "Sole"

I sindaci più amati in Italia: Pizzarotti al terzo posto, consenso in aumento

Forte discesa del gradimento fra i cittadini per Virginia Raggi a Roma

6commenti

Parma

Due milioni di euro per ristrutturare il ponte sul Taro

LA STORIA

«Grazie a mio marito ho una nuova vita»

FIDENZA

Meningite, la conferma: non c'è rischio contagio

Senzatetto

Viaggio fra gli «invisibili». Ed è polemica fra Comune e Diocesi

2commenti

il caso

Minacce e insulti: Bello FiGo, a rischio concerti di Foligno e Torino

Al rapper parmigiano-ghanese sono state cancellate tre date in meno di un mese

14commenti

Berceto

Dopo 67 anni la cicogna torna a Pelerzo

La storia

In via Po circondati dal degrado

Parma

Terremoto: scossa di magnitudo 2.2 in Appennino

Tendenza

Anche a Parma è vinilmania

ARBITRI

Fischietto, che passione. Un'epopea lunga un secolo

Lega Pro

La Top 11 del girone B

Omicidio

«Ho prestato la mia auto a Turco, era solo un favore»

meteo

Domenica coi fiocchi: la neve imbianca il Parmense

Inviate le vostre foto

2commenti

natura

Cronache di ghiaccio: un Appennino di gelida bellezza Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Le sfide della città

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

KIRGHIZISTAN

Aereo caduto a Biskek, forse errore umano

BOLOGNA

Stupra disabile nel bagno di un bar: la Lega Nord chiede la castrazione chimica

SOCIETA'

curiosità

E' il "lunedì nero": è considerato il giorno più triste dell'anno

ISTAT

Grandi città fuori dalla deflazione. Sopra i 150mila abitanti Parma tra le più care

SPORT

auto

L'auto protagonista alla Dakar? La Panda 4x4

tennis

Australia Open: Vinci e Schiavone ko all'esordio

ANIMALI

sant'antonio

Benedizione degli animali a Bannone  Gallery Video

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video