17°

32°

mobilità

Piste ciclabili: 440 mila euro per "ricucirle"

Ecco gli interventi principali

Piste ciclabili: 440 mila euro per
Ricevi gratis le news
11

Dalla giunta via libera a interventi di mobilità sostenibile - nuovi tratti di piste ciclabili e attraversamenti e percorsi pedonali - per un importo di 440 mila euro. I primi cantieri partiranno a gennaio, mentre la seconda fase scatterà entro l'estate.
I lavori di sicurezza stradale e mobilità sostenibile che partiranno nelle prossime settimane saranno una dozzina e il loro importo si aggira sui 200 mila euro.

I fondi utilizzati sono quelli previsti nel Piano Triennale Opere Pubbliche e il progetto riguarda in particolare la ricucitura di piste ciclabili non continue e la messa in sicurezza di tragitti pedonali. Ne hanno parlato, questa mattina nel corso di una conferenza stampa, l'assessore alla mobilità Gabriele Folli ed il dirigente del settore mobilità e ambiente del Comune, Nicola Ferioli.

“Si tratta di una serie di interventi di messa in sicurezza sia ciclabile che pedonale – ha precisato l'assessore Gabriele Folli – che sono stati approntati in base alle segnalazioni dei cittadini e a seguito delle valutazioni effettuate da parte del settore mobilità. A questo si aggiungono interventi volti a ridurre la potenziale incidentalità in alcuni tratti pericolosi. L'obiettivo è quello di migliorare la mobilità ciclabile attraverso la ricucitura di alcuni tratti e creandone dei nuovi”.

gli interventi più importanti:
Ricucitura della pista ciclabile Itinerario 1 del Biciplan che è l’itinerario che dal Ponte delle Nazioni va al Parcheggio Scambiatore Nord – l’intervento prevede la realizzazione della pista ciclabile mancante presso Casello Poldi, esattamente sul retro della Pizzeria “Verdi Ricordi” e comprende anche il risanamento del manto stradale, una regolamentazione dei marciapiedi, una sistemazione delle fermate Bus su Via Europa ed la riqualificazione, con parziale copertura del canale a cielo aperto esistente.


Ricucitura della pista ciclabile Itinerario 13 del Biciplan: è l’itinerario che dal Ponte a Nord va a Baganzola, sull’argine del torrente Parma, l’intervento prevede la realizzazione di un tratto mancante e messa in sicurezza dalla Complanare a Baganzola, ottenuto mediante parziale rialzamento del sedime ciclabile che passa oggi nei sottopassi di Complanare e Autostrada, e la manutenzione di tutto il tratto in particolare con contenimento del verde sull’argine che oggi danneggia la pista ciclabile.
Ricucitura della pista ciclabile Itinerario 5 del Biciplan: è l’itinerario che va dall’intersezione Torelli/Zarotto lungo Via Traversetolo verso il Botteghino. L’intervento è inteso a realizzare il tratto mancante fra il centro Commerciale Eurosia e il marciapiede ciclopedonale recentemente realizzato dall’Amministrazione Provinciale, compreso un attraversamento ciclopedonale su Via Traversetolo all’altezza dell’attuale postazione del Pannello a Messaggio Variabile, dotato di opportuna isola salvapedone illuminata con pastorale ed idoneamente segnalata
Ricucitura della pista ciclabile sul Lungoparma con messa in sicurezza dell’attraversamento ciclopedonale presso il Ponte Caprazucca e ripristino di asperità e ostacoli su Viale Maria Luigia.- L’intervento è volto a rendere sicuro un nodo ciclopedonale particolarmente utilizzato in particolare dai plessi scolastici di Viale Maria Luigia ove gravitano circa 6.000 studenti
Ricucitura della pista ciclabile presso rotatoria Zarotto/Mantova: è l’itinerario 3 che dallo Stadio, lungo Via Partigiani, raggiunge via Zarotto, la Via Emilia Est e Via Mantova. L’intervento riprende una annosa questione generatasi con la costruzione della nuova rotatoria di “Strada Elevata”, in quanto va a risolvere un conflitto che si è creato per la ciclabilità in particolare nell’attraversamento della stessa lato sud Via Partigiani d’Italia verso Via Zarotto e Via Emilia
Realizzazione di percorsi pedonali sicuri nell’intorno del palazzetto sportivo Casalini e collegamenti con Palasport, compreso interventi di traffic calming.
Realizzazione di vari interventi di traffic calming intorno a poli attrattivi e per messa in sicurezza percorsi pedonali. Gli interventi sono sostanzialmente 3 e riguardano la realizzazione di attraversamenti rialzati sicuri in Via Veterani dello Sport, in Via Aleotti e in Via Rustici.

Questi interventi risolvono molte delle criticità oggi presenti in vista della piena funzionalità dei circuiti ciclabili cittadini e si sommano ai n. 12 interventi di MOBILITA’ SOSTENIBILE e sicurezza stradale che la Giunta ha deliberato in luglio 2015, che sono stati recentemente affidati per 200.000 euro e che verranno eseguiti nelle prossime settimane, che riguardano in sintesi:

* Messa in sicurezza di attraversamenti ciclopedonali, quali quello con isola salvapedone in Via Sidoli/Copernico, quello in Via XXIV Maggio, quello rialzato e illuminato Strada degli Argini e quello con isola salvapedone e illuminato Via Rustici

* Messa in sicurezza carreggiate pericolose, con realizzazione di nuovi dissuasori di velocità in Strada Bassa Nuova di Malandriano, in Strada Principale di Beneceto, in Via Brunelleschi e in Strada Bassa dei Folli a Porporano

* Messa in sicurezza di intersezioni stradali critiche, mediante la realizzazione della rotatoria in Piazzale Sicilia e della rotatoria in intersezione via De Chirico/Picasso

* Ricuciture piste ciclabili IN Via San Leonardo ingresso campi da Rugby e presto rotatoria via Mazzacavallo/Paradigna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mum

    17 Dicembre @ 10.36

    E si soldi per manutenere le piste esistenti li hanno previsti?? Le ciclabili di via emilia est e via lepido percorse ogni giorno da centinaia di persone sono indecenti!!!

    Rispondi

    • salamandra

      17 Dicembre @ 12.07

      Oltre a essere indecenti non sono a norma.

      Rispondi

  • gigiprimo

    17 Dicembre @ 00.22

    vignolipierluigi@alice.it

    Inutile sprecare soldi, cominciate a insegnarne l'uso e a multare chi non le usa o le usa in modo errato! Il resto é sprecare!

    Rispondi

    • salamandra

      17 Dicembre @ 10.22

      Occorrerebbe anche educare gli automobilisti sul fatto che non sempre c'è l'obbligo ad usarle.

      Rispondi

    • Maurizio

      17 Dicembre @ 07.57

      Ci aveva provato credo un comandante durante la giunta Vignali, si erano alzate le barricate contro i vigili colpevoli di multare innocenti ciclisti al cellulare.... Si poi però se io ne investo uno perchè attraversa la strada guidando con una mano e con l'altra parlando al cellulare come la mettiamo?

      Rispondi

      • gigiprimo

        17 Dicembre @ 09.16

        vignolipierluigi@alice.it

        Magari ci fossero solo quelli col cellulare! Via Repubblica è uno schifo, è il caos, peggio di un mercato mediorientale, d'altronde dobbiamo adattarci!

        Rispondi

  • Marco

    16 Dicembre @ 23.17

    Niente da fare per la pista ciclabile di via Volturno. Eppure di ciclisti che accedono all'Ospedale e alle aule universitarie ce ne sono! Forse anche piu' di quelli che vanno sull'argine a Baganzola.. Folli sveglia!

    Rispondi

  • sabcarrera

    16 Dicembre @ 20.26

    Piste ciclabili sono inutili anzi il ciclista perde la precedenza agli incroci, le auto ci parcheggiano, impongono degli itinerari contorti. Meglio imporre la bici agli automobilisti.

    Rispondi

  • Gillo

    16 Dicembre @ 18.51

    si pero andrebbero usate......

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Salva un uomo che sta annegando e lo rianima

LA STORIA

Salva un uomo che sta annegando e lo rianima

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

Terremoto

I parmigiani ad Ischia: «Notte di paura»

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

Due colpi in poche ore

Nuova rapina ad un bancomat

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

Fontevivo

Arrivano i nomadi: sgombero lampo

Fontevivo

Tre rottweiler liberi: paura in paese

Tendenze

Il tradimento al tempo dei social

COLORNO

50 anni fa Mazzoli divenne il re della motonautica

TRIBUNALE

Blitz notturno nel bar di via Bixio, condannato il ladro

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

1commento

meteo

Da giovedì ancora caldo torrido: arriva Polifemo Video

1commento

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

Anteprima gazzetta

Traversetolese eroe salva la vita ad un uomo che stava annegando

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

12commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti