21°

31°

inquinamento

Dall'Olio : "Emergenza smog. Pizzarotti guarda"

Smog, Dall'Olio :
Ricevi gratis le news
13

"Nell'anno "della svolta" meglio non dispiacere l'elettorato". E' così che Nicola Dall'Olio, capogruppo PD in Consiglio comunale a Parma, inizia il suo attacco al sindaco Federico Pizzarotti. Il tema è l'emergenza polveri sottili, con sforamenti ormai quotidiani. 

"Mentre Milano, Piacenza, Reggio Emilia e perfino Roma prendono provvedimenti di limitazione del traffico per contrastare l'inquinamento dell'aria, da settimane sopra i limiti di legge, Pizzarotti e il suo fido assessore all'ambiente hanno scelto la strategia dello struzzo: fare finta di niente e aspettare che il tempo cambi - scrive Dall'Olio .Quelli che un tempo facevano le crociate contro l'inceneritore paventando gravissimi rischi per la salute, sulle emissioni ben più consistenti e incontrollate del traffico veicolare preferiscono non muovere paglia".
"L'Agenzia Europea per l'Ambiente stima che sono più di 80.000 i morti in Italia per inquinamento dell'aria. E che il traffico sia la principale fonte di inquinamento lo dimostrano i dati delle stazioni di monitoraggio ARPA dei giorni 26 e 27. E' bastato che i parmigiani autolimitassero i propri spostamenti per stare in famiglia durante le feste, per vedere i dati di inquinamento da PM10 abbassarsi fino sotto la soglia di legge - continua il capogruppo Pd -. Limitare il traffico nei periodi di emergenza smog è quindi un provvedimento efficace. Ma evidentemente nell'anno della svolta non si vuole prendere alcuna decisione che possa dispiacere l'elettorato e si preferisce barattere la salute con il quieto vivere e il facile consenso.
Sarebbe questa la coerenza a 5 stelle?".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Maurizio

    29 Dicembre @ 15.38

    Comunque dati di oggi relativi a Milano, blocco del traffico e valori in aumento, non è che evidentemente la causa o meglio le cause sono alte? Perchè non andiamo a fare un giro negli uffici pubblici dove si sta in camicia a causa del caldo? negozi e centri commerciali in cui i commessi sono in t-shirt? Tempo fa parlavo con un commesso di un outlet, si lamentava del caldo freddo caldo freddo, bene lui in negozio era in maniche corte dal caldo ma aveva freddo quando andava in cassa, la cassa era vicina alla porta d'ingresso, bene mi ha detto che i proprietari dell'outlet obbligano i singoli negozi a tenere le porte aperte sia d'estate che d'inverno, se qualcuno osa chiudere la porta viene richiamato. Parliamo poi degli impianti centralizzati a gasolio? spece in zona cittadella sono tantissimi, e delle aziende che volutamente utilizzano gasolio con un aggravio di costi ma costi comunque scarcabili rispetto al metano?

    Rispondi

  • sabcarrera

    29 Dicembre @ 08.40

    Non è possibile schiodare un parmigiano dal sedile dell'auto.

    Rispondi

  • Uccio

    29 Dicembre @ 01.58

    Michelotto addirittura due lettere nel giro di due ore! Non mi ero sbagliato, hai proprio tempo da perdere e poi per dire quello che scrivi ti viene spontaneo o ti devi impegnare molto?

    Rispondi

  • Remo

    28 Dicembre @ 22.57

    Non ne parlano i media, perché guai a toccare i camionisti, fanno sciopero(in realtà sarebbe una "serrata"...), e tutta l'Italia si blocca!Ma il più grande inquinamento in pianura padana(e quindi in Parma e le altre città) è provocato dai camion, in particolar modo dai tir , con motori superalimentati, e senza nessun filtro antiparticolato, perché toglierebbe potenza al motore, e non potrebbero andare sulle strade più veloci delle auto!Quindi, come dice giustamente Legambiente in un altro articolo della Gazzetta, bisogna incentivare chi utilizza il trasporto su rotaia, ma anche disincentivare il trasporto su gomma, altro che sovvenzionarlo, come fanno tutti i governi, per paura degli "scioperi" dei camionisti!!!

    Rispondi

    • 29 Dicembre @ 06.41

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Buffo , però: esordisce dicendo che non ne parlano i media e poi cita un articolo sulla Gazzetta.......

      Rispondi

      • Remo

        29 Dicembre @ 19.55

        mi scuso per l'imprecisione, per "media" intendevo i grandi giornaloni e le grandi tv nazionali(il corrierone e simili, le reti rai e mediaset), quelli che guidano l'informazione di tutti i cittadini italiani che, se non sono informati, non sanno nulla delle grandi e vere cause dell'inquinamento, specialmente in val padana...ma colgo l'opportunita' per informare che c'e', gigantesco, anche l'inquinamento da traffico aereo, specialmente civile:in questo momento, sopra le nostre teste passano migliaia di aerei, basta una famosa applicazione su smartphone, ora anche su pc, per vedere che traffico che c'e' sopra di noi!E dagli scarichi non esce profumo "Violetta di Parma"! ;-) vorrei anche ringraziare la Gazzetta di Parma, quotidiano "localistico", come direbbe il ministro Franceschini ;-), per la corretta informazione che fa per Parma e provincia ed oltre, ho parenti ed amici all'estero che seguono la nostra Gazza, che non ha nulla da invidiare ad altre Gazzette!

        Rispondi

  • Ivo

    28 Dicembre @ 20.57

    Dall'' Olio prende spunto dal suo premier, per competenze sul tema inquinamento ! Toglie la tassa sugli yacht , e li mette sulle auto elettriche ! Uno spettacolo

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Lutto

Morto Maurizio Carra

Teatro

E' morta l'attrice Tania Rochetta

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

amichevole

Finisce uno a uno la sfida fra Parma e Empoli

Al Tardini segna Evacuo su rigore. Risponde Donnarumma

METEO

Temporali, vento e caldo domani in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Barcellona, i testimoni parmigiani raccontano l'orrore

Il vicecaporedattore Stefano Pileri anticipa i servizi della Gazzetta di domani

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo

Nuovo guasto e allagamenti, il sindaco Fiazza: "Chiederemo risarcimento" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Due italiani tra le vittime. Bruno ucciso per proteggere i figli. Caccia a Moussa

Turku

Attacco in Finlandia: un morto e 8 feriti

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti