15°

il caso

Bimbo nato senza gambe: malformazione mai segnalata

E ora partono le lettere di diffida a medico privato, Ausl e ospedale

Nasce senza gambe: malformazione mai segnalata
35

La storia, choccante, è quella di Bryan, nato la notte di Natale al Maggiore. Nato senza gli arti inferiori a dispetto di tutte le ecografie che raccontavano alla sua mamma, al papà e al fratellino di un piccolo in salute e pronto ad affacciarsi nel migliore di modi alla vita. E ora dai legali della famiglia  sono partite le lettere di diffida a chi ha seguito la gravidanza di mamma Monica, 34 anni, originaria di Scandiamo ma residente nel Parmense. E nel mirino degli avvocati ci sono - scrive il Resto del Carlino  - l il medico privato a cui si era rivolta la donna, la Casa della Salute di Parma dove ha effettuato alcuni degli esami, l’Ausl e l’Azienda ospedaliera.  «Addirittura – spiegano sempre sulla stampa reggiana gli avvocati Silvia Gamberoni e Alessandro Falzoni – l’ultima ecografia fatta a novembre, dopo aver attestato la normalità del feto, dava le dimensioni di entrambi i femori». E a questo punto i genitori del piccolo, passati velocemente dalla gioia della nascita all'incubo - vogliono arrivarci in fondo e capire cosa sia successo. "E chi ha sbagliato paghi"

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • RENZ

    07 Gennaio @ 13.28

    R E N Z

    Cosa blateriamo di inclusione e pari opportunità... se un bimbo nato con disabilità motoria scatena la "caccia alle streghe" del medico che non avrebbe visto? Quando i principi della Costituzione Italiana, Europea, Diritti dell'uomo ecc. è quella per il "diversamente abile" di vivere dignitosamente la propria vita? Capirei la disperazione se si trattasse di una disabilità che costringe a una vita non cosciente. Si tratta di una disabilità motoria, che non impedisce di vivere "pienamente" e autonomamente la propria vita, Specialmente se tale condizione è "dalla nascita" e non in seguito a trauma, il disabile cresce sviluppando la funzionalità delle braccia e utilizzando i vari ausili messi a disposizione della tecnologia. Questo bambino da grande potrà avere un lavoro e una famiglia, potrà gareggiare nelle paralipiadi.

    Rispondi

    • Filippo Bertozzi

      07 Gennaio @ 23.50

      Non siamo ipocriti: per quanti sforzi possa fare la famiglia e quanto ostinato e perseverante possa essere il bambino/ragazzo/uomo, non si può dire che avrà una vita facile. Ti sembra una consolazione per i genitori che da grande possa gareggiare alle paralimpiadi?

      Rispondi

    • Filippo Bertozzi

      07 Gennaio @ 22.23

      Non siamo ipocriti: per quanti sforzi possa fare la famiglia e quanto ostinato e perseverante possa essere il bambino/ragazzo/uomo, non si può dire che avrà una vita facile. Ti sembra una consolazione per i genitori che da grande possa gareggiare alle paralimpiadi?

      Rispondi

    • 07 Gennaio @ 16.00

      REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - Anche in questo caso, così come ieri per un altro lettore, abbiamo "censurato" una parte del commento. Non per "censurare", ma perchè ribadiamo che ognuno è libero di fare riflessioni generali di qualunque opinione (e noi le ospitiamo con la massima libertà). Ma nessuno di noi può permettersi di scrivere che cosa possono o devono pensare dei familiari che vivono una simile e lacerante vicenda. Grazie

      Rispondi

  • Bastet

    07 Gennaio @ 11.50

    che gli arti sono visibili già al terzo mese.....I GENITORI HANNO IL DIRITTO DI SAPERE LO STATO DI SALUTE DEL NASCITURO! ci rendiamo conto che,io che NON sono un'ecografa,quando al tempo la feci,individuai le gambette del mio bimbo???? "Ohhhhhhhhhhhhhhhhh Dottoressa!!!...sono le gambe quelle?" ..... CHI HA SBAGLIATO PAGHI SI!!!!E IN MANIERA ESEMPLARE....

    Rispondi

  • inside

    06 Gennaio @ 20.49

    c'è della noncuranza del proprio lavoro,menefreghismo leggerezza se quel lavoro non piace andate a fare dell'altro, subito deve essere tolta la licenza di lavorare in quel settore privato o no.

    Rispondi

    • fortunato

      07 Gennaio @ 17.16

      condivido pienamente, non si lavora in questo modo, specialmente sulla vita umana.

      Rispondi

  • Marzio

    06 Gennaio @ 19.05

    In questo periodo, sono tanti i casi di malasanità, accaduti in sala parto.Sicuramente averlo saputo prima cambiava poco (forse nulla) sul futuro del nascituro, per i genitori, sarebbe stato meno scioccante. Per esperienza personale, fare causa all'ausl e ai medici coinvolti in questa brutta vicenda, vuol dire vivere altri 5/6 anni con l'incubo di avvocati, Medico legale, C.T.U e varie spese di cancelleria da affrontare. Poi alla fine, per una cosa inspiegabile a noi, con un giro di parole, verra confermata una anomalia, ma non era possibile fare meglio. Sicuramente le gambine non spunteranno, ci sarà la soddisfazione di non aver lottato per niente, in quanto al rimborso (nel mio caso) è stato nemmeno la metà di quello che ho speso, nonostante assistito da un'associazione (completamente gratuita) che dovrebbe assistere le vittime a casi di malasanità.

    Rispondi

    • Vercingetorige

      06 Gennaio @ 20.37

      IN QUESTO CASO , IN "SALA PARTO", non è accaduto nessun "caso di malasanità " .

      Rispondi

      • Marzio

        07 Gennaio @ 18.08

        Effettivamente, tocca sempre al chirurgo dare le brutte notizie riscontrate in sala operatoria, che siamo spinti a dire che durante l'intervento qualcosa non ha funzionato. In realtà un'intervento programmato, (in questo caso un parto) Si effettua dopo mesi di esami mirati, cure preparatorie e preparazione psicologica all'evento. Tutta questa preparazione, la effettuano degli specialisti della sanità (almeno credo)

        Rispondi

  • The Jolly Joker

    06 Gennaio @ 18.54

    Fino alla 32esima settimana la mamma è stata seguita nell'ambito del privato e non del pubblico, e considerato che l'ecografia morfologica del feto (che, ricordiamoci, serve a studiare la morfologia del feto per escludere, o accertare, la presenza di malformazioni) viene effettuata tra la 20esima e la 23esima settimana, sicuramente le responsabilità sono in capo al ginecologo privato e non all'AUSL di Parma o all'Azienda Ospedaliera di Parma! certo, a onor del vero si potrebbe dire che nell'ecografia della 32esima potevano anche accorgersene, ma cosa sarebbe cambiato a quel punto? certo, i genitori avrebbero evitato lo shock post-parto, ma non la malformazione (all'ottavo mese non si può mica tornare indietro con la gravidanza...)

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Medesano: al Bar sport come in Cina

pgn

Medesano: al Bar sport come in Cina Foto

Antonio Banderas, ho avuto un infarto ma sto bene

Cinema

Antonio Banderas: "Ho avuto un infarto. Ora sto bene"

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti, è giallo

I carabinieri in piazza Gioberti dove è stato rinvenuto il corpo

Ultim'ora

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti, è giallo

Bologna

Prostituta uccisa a colpi di pistola: confessa un 55enne di Parma

Francesco Serra si era invaghito della 30enne romena Ana Maria Stativa, trovata senza vita a casa sua

LEGA PRO

Il Parma sbanca Gubbio 4-1. Recuperati 2 punti al Venezia

In gol Calaiò, Nocciolini e Iacoponi. Infortunio muscolare per Giorgino. Crociati terzi a 8 punti

1commento

curiosità

Coppa Cobram: quando Parma prende la "bomba" e pedala Fantozzi-style Le foto

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno: "Un segno del destino" 

Valeria Vicini si è laureata in Scienze politiche e delle relazioni internazionali, il figlio Leonardo Ranieri in Scienze dell’architettura

1commento

Intervista esclusiva

Raffaele Sollecito: «Ho scelto Parma per lavoro»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

21commenti

TRAVERSETOLO

Sotto il parcheggio del Conad c'è un insediamento preistorico?

Parma

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno i controlli dal 27 al 31 marzo

Parma

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

6commenti

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

7commenti

Il commosso addio di Collecchio a Graziella

SOS ANIMALI

Cani da adottare Foto

l'appello

La figlia del partigiano Ras: "Vorrei trovare la famiglia di Parma che lo ospitò" Video

1commento

Dai lettori

"Borgo delle Colonne e piazzale D'Acquisto: parcheggi selvaggi ma niente multe di notte" Foto

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

L'esempio di Londra contro il terrorismo

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

A10

Tir si ribalta e uccide due operai: arrestato il camionista Foto Video

rimini

Cadavere di donna in trolley al porto. E' la cinese sparita durante crociera?

SOCIETA'

la peppa

Tartine fiorite

centro giovani

"Noi che....": così si raccontano i giovani di Parma Il video

1commento

SPORT

MOTOGP

vince Vinales dopo una "battaglia" con Dovizioso. Rossi terzo

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso di può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017