16°

30°

polizia municipale

Controlli antismog e 348 multe per... tutto il resto

Diesel «vietati», no alla deroga
Ricevi gratis le news
9

Un mese e mezzo di controlli anti-smog - dal 14 dicembre al 4 febbraio - e 361 multe in tasca ai parmigiani. Ma solo 13 hanno a che fare con l'ordinanza che mira a ridurre l'inquinamento dell'aria. 

E' quello che riferisce il Comune: "Dal resoconto della Polizia municipale risulta che su 828 veicoli controllati per verificare la titolarità a circolare, ben 348 sono stati sanzionati per irregolarità diverse da quelle dell'ordinanza antismog. Per quest'ultima violazione i trasgressori multati sono stati in tutto 13, dei quali 5 negli ultimi 4 giorni".

L'ordinanza legata al protocollo regionale sarà in vigore fino a martedì, quindi - recita la nota - "ancora da domani in occasione della domenica ecologica e fino a martedì, continueranno ad essere intensificati i controlli sui veicoli circolanti".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • The Jolly Joker

    06 Febbraio @ 22.46

    titolo fazioso ed articolo provocatorio... i controlli nascono come antismog, va bene, ma se rilevano altre infrazioni non dovrebbero multarle per far contenti voi della Gazzetta? o perchè per principio nascono antismog e devono morire antismog in esclusiva???

    Rispondi

    • 06 Febbraio @ 22.52

      REDAZIONE - Commento proprio da jolly joker... L'articolo è fatto con le parole del Comune, come mostrano i virgolettati a lettori un po' meno distratti o annebbiati di lei. Il titolo è più che corretto e aderente: la sfido a dimostrarci il contrario. Che non dovessero fare le multe è frutto della sua fantasia: noi dove lo abbiamo scritto? Insomma, l'unica cosa azzeccata del suo commento è la firma. Per due motivi: è davvero un commento da giullare (non dirò pagliaccio, anche se nella traduzione ci starebbe), e soprattutto con quella firma non espone al ridicolo il suo vero nome e cognome

      Rispondi

      • The Jolly Joker

        07 Febbraio @ 08.37

        I puntini sospensivi nel titolo lasciano adito a diverse spiegazioni, e se un lettore lo fa notare, bisognerebbe quantomeno avere l'umiltà di ascoltare e replicare con pacatezza... perchè non necessariamente il titolista ha sempre ragione, se poi il messaggio che passa è un altro. Oltre alle parole, i segni di interpunzione dicono molto nel significato di una frase. Dare poi dell'annebbiato ad un lettore... anche qui, mi rifiuto di commentare, oramai siete carta conosciuta. Per l'anonimato, se voi date la possibilità di usare un nickname, poi non lamentatevi... quando toglierete il nickname e chiederete di firmare con nome e cognome, sarò ben lieto di firmarmi (salvo poi, magari, essere accusato che il nome è fittizio, da voi ci si può aspettare qualunque cosa). P.S. da che pulpito viene poi la predica: un commento firmato REDAZIONE ed un articolo NON FIRMATO nè da autore nè da redattore (perchè va bene che è un comunicato stampa , ma titolo e prime righe qualcuno li avrà pur scritti)

        Rispondi

        • 07 Febbraio @ 13.02

          REDAZIONE - 1) L'umiltà la uso con chi mi fa una domanda o una critica educata: non con chi parte sentenziando, anche con sprezzo del ridicolo, "titolo fazioso e articolo provocatorio" 2) I segni di interpunzione dicono, molto semplicemente, che la raffica dei controlli (antismog) è stata di tutt'altro esito rispetto alla loro natura principale. Non mi pare che ci sia in questo altro significato che non quello di curiosità (proprio uno di quelli cui i puntini di sospensione sono deputati) 3) "Annebbiato" era in relazione allo smog: sarei davvero stupito di riscontrare da parte sua altre interpretazioni 4) Nessuno di noi si è mai lamentato dell'anonimato dei lettori. E nessun anonimo si lamenti se ogni volta che un anonimo nickname si presenta da noi con toni da arrogante cattedra, noi gli faremo notare che dare lezioni coperti da un anonimo nickname è però quanto meno contraddittorio. Poi, come le ripeto, ognuno resta libero di usare la firma che vuole 5) Vedo con piacere che non insiste più su un punto palesemente falso e ridicolo: ovvero il "non dovrebbero multarle per far contenti voi della Gazzetta?" che lei si era completamente inventato rispetto al nostro testo 6) Infine, sulla sigla nostra lei si copre ulteriormente di ridicolo, visto che è una cosa da noi spiegata ormai migliaia di volte in questi 8 anni (non pretendo che lei ci conosca, ma se non ci conosce alora eviti di dire castronerie). Ovvero, "REDAZIONE" è la sigla che utilizziamo quando la risposta non è a titolo personale. Se le interessa saperlo, il 90% delle volte (ogni tanto faccio riposo o ferie) dietro questa sigla c'è il sottoscritto Gabriele Balestrazzi, cronista a Parma da 40 anni. Ma anche non ci fosse alcun nome, c'è nel nostro caso un'entità ben conosciuta e riconoscibile che si chiama gazzettadiparma.it. Ora, per essere alla pari, aspettiamo di conoscere l'identità del prof. Jolly Joker.

          Rispondi

        • The Jolly Joker

          07 Febbraio @ 20.41

          "Quando il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito" Quindi anzichè valutare il contenuto dei commenti, lo si contestualizza a seconda se è detto da Mario Rossi piuttosto che da "Zeus"? Ah, per la cronaca, ha glissato molto elegantemente sulla richiesta di firma di autori... quando la Gazzetta inizierà a porre i nominativi sotto ciascun articolo, FORSE potrei anche pensare di rivelare il mio nominativo... ma poi, a che pro? La differenza tra un utente che commenta ed un giornalista che da informazioni, è che il primo si può anche permettere l'anonimato perchè commenta e opinioneggia, quindi a meno che non si incorra nel legale di responsabilità vera e propria ce n'è ben poca... a differenza della figura del giornalista/redattore, che se fornisce pubblicamente una notizia, dovrebbe quantomeno prendersi la responsabilità e firmare l'articolo. Ripeto, articoli anonimi e facciamo la morale agli utenti? detto questo, la chiudo qui. I commenti sono più lunghi dell'articolo, assurdo.

          Rispondi

        • 07 Febbraio @ 21.05

          REDAZIONE - Grazie, signor Jolly Joker. E buona serata, augurio firmato da Gabriele Balestrazzi che resta quindi l'unico nome e cognome vero in questo dialogo. Dialogo iniziato da una sua frase arrogante, che sarebbe stata tale anche con la firma. Ma dietro un anonimato (ecco la semplice differenza Mario Rossi/Zeus) la è ancora di più, perchè vuole dare lezione senza neppure il coraggio di metterci la faccia. Cosa che lei continua tuttora a fare.

          Rispondi

  • la rivolta di atlante

    06 Febbraio @ 21.03

    la rivolta di atlante

    SU I NADOR CIRCOLANTI... NESSUN DATO?

    Rispondi

  • gigiprimo

    06 Febbraio @ 16.51

    vignolipierluigi@alice.it

    E di quelle 335 si potrebbero sapere i motivi principali?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Barca prende fuoco e affonda nel Po, Marco Padovani muore annegato

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

Non c'è posto? Qualcuno parcheggia lo stesso

gazzareporter

Lavori di asfaltatura barriera Repubblica

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

2commenti

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

1commento

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti