-5°

da un'auto

Donna investita in via Zarotto, ricoverata al Maggiore

Ennesimo incidente in questa strada, dopo due tragedie

Incidente in via Zarotto - rotatoria via Emilia Est
10

Ennesimo incidente in via Zarotto. In un primo tempo sembrava in gravi condizioni: ha comunque una prognosi di 30 giorni ed è ricoverata in ortopedia.

Ecco la ricostruzione di Polizia municipale/Ufficio stampa Comune:

Investimento di pedone avvenuto poco prima delle 11 all’inizio di via Zarotto all’altezza dell’attraversamento ciclopedonale in prossimità della rotatoria Emilia Est-Zarotto-Mantova (La foto di via Zarotto è d'archivio).

Un’autovettura Peugeot 207, condotta da un italiano di circa 60 anni proveniente dalla rotatoria, ha investito una signora B.M., italiana e sulla sessantina, provocandole gravi lesioni. Soccorsa dal 118, la donna è stata trasportatata al Pronto Soccorso in condizioni definite serie e ricoverata nell’area codici rossi.
Sul posto è intervenuta la pattuglia del Reparto Infortunistica per gli accertamenti del caso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • LaoTzu

    12 Febbraio @ 07.27

    La segnaletica orizzontale (e verticale) che indica l'attraversamento per pedoni e ciclisti c'è, per cui hanno la precedenza assoluta sui veicoli che transitano su via Zarotto. Sarà anche messa in un punto non ottimale (l'uscita da una rotonda, subito dopo una svolta a 90 gradi) ma la colpa è comunque del conducende dell'auto investitrice che non ha dato la precedenza alla ciclista. Ma siamo in Italia...

    Rispondi

  • jeffroy

    11 Febbraio @ 21.25

    la colpa è della cima d'intelligenza che va a collocare le strisce in un luogo sbagliato. troppo vicine ad un'area con poca visibilità appena successiva ad una immissione dalla rotatoria. Non è la prima volta cha capita una disgrazia. le strisce devono essere mese più avanti o tolte. in più ci si tampona per fermarsi a dare la precedenza ai pedoni dopo che si è presa la spinta per passare. gli addetti alla viabilità che a pèrma non sono mai stati delle linci studino un po' di più la dinamica di quell'area !!! e adesso è un dramma per entrambi.

    Rispondi

    • Maurizio

      12 Febbraio @ 18.43

      I tamponemanti ci sono perchè non si tiene la distanza di sicurezza, ai 30 orari che puoi fare in una rotonda è impossibile tamponarsi, eppure succede, per il resto la visibilità li è ottimale in funzione della velocità perchè se vieni dalla direzione di via montebello hai la visuale ottima, se dalla rotonda ti immetti in via zarotto la visuale è ottima, i pedoni in qualsiasi direzione dentro la rotonda li vedi e se svolti te li ritrovi. Gli addetti alla viabilità di parma sono tra i migliori che puoi trovare a partire dal primo mandato di elvio ubaldi, il problema sono gli automobilisti o i ciclisti e per questo non puoi farci nulla.

      Rispondi

    • LaoTzu

      12 Febbraio @ 13.36

      Commento che dimostra solo l'ignoranza delle regole, la diseducazione e l'insopportabile arroganza di molti automobilisti.

      Rispondi

    • salamandra

      12 Febbraio @ 09.36

      In effetti questi pedoni o ciclisti... come si permettono di avere un attraversamento dove è comodo. Mettiamolo 50 metri in là e che si scantino! Sia mai che i guidatori di automobili debbano fare lo sforzo di usare il freno...,

      Rispondi

      • jeffroy

        12 Febbraio @ 12.12

        hai capito tutto, complimenti. tutti siamo prima o poi ciclisti e pedoni, svegliati ! l agente attraversa dove mettono le strisce, ma se il luogo è poco sicuro si verificano i danni...

        Rispondi

        • salamandra

          12 Febbraio @ 19.32

          Vedi te, tu proponevi anche di togliere il passaggio pedonale. Cosa fa la gente? Vola?

          Rispondi

  • Stefano

    11 Febbraio @ 19.29

    non stanno attenti

    Rispondi

  • sabcarrera

    11 Febbraio @ 17.55

    30 km/h in città

    Rispondi

  • la rivolta di atlante

    11 Febbraio @ 17.55

    la rivolta di atlante

    POVERETTI TUTTI E DUE , SARA' STATO CONFUSO DAI MESSAGGI DI VIABILITA' CHE ORAMAI METTONO SEMPRE IN DUBBIO E IN MULTA QUALSIASI GUIDATORE , ANCHE IL PIU' ESPERTO . MENO CARTELLI E MENO DEVIAZIONI O ILLOGICI PERCORSI PERMETTEREBBERO DI AVERE UNA STABILITA' PLURIENNALE DELLA CIRCOLAZIONE CON AUMENTO DELLA SICUREZZA E DELLA CONCENTRAZIONE ALLA GUIDA. E' UN MASSACRO DI INCIDENTI E NON SI VEDE IL SOLE DEL BUONSENSO , SPUNTARE.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Incidente Cascinapiano
Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Bertolucci

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

3commenti

primarie pd

Dall'Olio-Scarpa: c'è l'accordo

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

1commento

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

1commento

Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

9commenti

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

DATI

Collecchio, boom di nascite

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

soccorsi

Altri 4 estratti dalle macerie del Rigopiano, ma c'è una quarta vittima

I Parete

"Viva anche Ludovica": Giampiero riabbraccia la famiglia

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto