13°

31°

televisione

Dallatana: ufficiale la Raidue alla...parmigiana

Dg, competenza e rinnovamento. Usigrai, schiaffo agli interni

Ilaria Dallatana

Ilaria Dallatana

0

Il dg aveva promesso sorprese e così alla fine è stato. Almeno per due dei cinque nomi proposti ai consiglieri nella riunione che precede il cda di domani che darà il via libera alle nomine. Andrea Fabiano a Rai1, Ilaria Dallatana a Rai2, Daria Bignardi a Rai3, Angelo Teodoli a Rai4 e Gabriele Romagnoli a Rai Sport. Questa la squadra con la quale Antonio Campo Dall’Orto intende affrontare la sfida del rinnovamento della tv pubblica. «Competenza e pluralismo culturale» sono le linee che il dg dice di aver seguito, aggiungendo che «è la vera cesura rispetto alla politica».
Fabiano, classe 1976, è una delle sorprese. E’ il più giovane direttore della tv pubblica, finora vice di Giancarlo Leone che passerà al coordinamento editoriale delle reti. Il dg, dopo aver cercato un esterno di area cattolica e aver valutato lo spostamento di Eleonora Andreatta da Rai Fiction, ha puntato tutto su di lui. Ampiamente annunciato l’arrivo di Dallatana, ex Mediaset e poi Magnolia. A Rai3 è invece caduta negli ultimi giorni sia l’ipotesi di Andrea Salerno che di un interno e la scelta è andata, anche in questo caso a sorpresa, su Daria Bignardi, vecchia conoscenza del dg che l’aveva voluta a La7. A chiudere il quadro il passaggio di Antonio Marano dal coordinamento palinsesti a Rai Pubblicità.
«Sono scelte guidate dalla volontà di rinnovamento proprio attraverso la competenza e nel segno della valorizzazione delle risorse interne», ha spiegato Campo Dall’Orto, sottolineando la decisione di puntare per la prima volta su due donne alla guida delle reti. La sua linea non trova però tutti d’accordo. A partire dall’Usigrai. «Salvo l’eccezione di Rai1 - sostiene il sindacato dei giornalisti -, l’ennesima infornata di esterni. Nei fatti una sonora sfiducia e delegittimazione di tutti i dipendenti della Rai». Le nomine passeranno comunque senza problemi, perchè, secondo la nuova legge, per bloccarle occorrono sette voti contrari. Non ci saranno però solo sì. «Su queste nomine c'è un’impronta renziana, anche un pò deludente», sostiene Arturo Diaconale. Il giornalista, votato dal centrodestra, avanza sospetti «di condizionamenti della politica per Dallatana che ha lavorato a stretto contatto con Giorgio Gori, uno dei sostenitori di Renzi» e boccia la scelta di Bignardi, che «rischia di dare un taglio radical chic alla terza rete».
Proprio sull'ex conduttrice del Grande Fratello si concentrano le critiche della politica, ma anche di molti utenti su Twitter che non le perdonano le interviste, ritenute troppo accondiscendenti, a Renzi alle Invasioni Barbariche su La7. "Bignardi ha chiuso il suo programma per mancanza di ascolti», ricorda da Forza Italia Maurizio Gasparri. «E' un nome che non mi piace», aggiunge Alberto Airola di M5S sollevando dubbi sull'indipendenza dei nuovi dirigenti. Critiche anche dalla minoranza del Pd per la scarsa attenzione agli interni, mentre la maggioranza del partito plaude alle scelte. «Due donne alla guida di Rai2 e Rai3 - sottolinea Laura Cantini -, un cambio generazionale necessario e l’esigenza di mettere in circolo nuove idee. Sono molta soddisfatta di queste nomine». Dal cda Rai arrivano le voci favorevoli di Franco Siddi. «Mi sembra che con queste nomine - sottolinea - si scommetta sulla novità e sulla professionalità». «Rispetto ad altre nomine, mi pare che stavolta abbia vinto l’aspetto professionale e tecnico», aggiunge Carlo Freccero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Insinna social network

tv e polemiche

Insinna si vendica: «Il Tapiro censurato da Striscia»

1commento

Il rock piange anche Gregg Allman

Gregg Allman

musica

Il rock piange anche Gregg Allman

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington

Sport

Superbike: bellezze a bordo pista a Donington Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Les Caves

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

Lealtrenotizie

Auto fuori strada a Porporano: un ferito grave

Parma

Auto fuori strada a Porporano: un ferito grave Foto

CASALTONE

Auto esce di strada e si ribalta: ferita una ragazza

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

3commenti

Parma

Una lettrice: "Un uomo nudo nel piazzale della stazione"

Sorbolo

Cassaforte smurata, ladri a colpo sicuro

Furti

Vicofertile, gli abitanti vogliono i vigilantes

Criminalità

Salso, anziana rapinata: le rubano catenina e orologio d'oro

Lega Pro

Lucca? Parla Longobardi

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

INCIDENTE

Scooter contro auto nel Piacentino: morto 29enne portato al Maggiore

L'EVENTO

Cantine aperte: il vino di Parma protagonista

Satira

Elezioni: i candidati nel mirino

3commenti

COLLECCHIO

Furti e auto forzate nel parcheggio dell'EgoVillage: abitanti esasperati

PIETRA DI BISMANTOVA

Scivola sulla ferrata e resta appeso al cavo di sicurezza: ferito 25enne di Parma

MILANO

Al via l'assemblea di Parmalat, Chersicla rinuncia a presiedere

PARMA

A fuoco deposito di carta e campana del vetro: due incendi in viale Fratti e via Trieste

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

URBINO

Bimbo morto di otite: indagati il medico e i genitori, donati gli organi

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

FORMULA UNO

Doppietta Ferrari dopo 16 anni a Montecarlo. Gelo tra Vettel e Raikkonen

1commento

Montecarlo

La doppietta Ferrari è di quelle pesanti. Hamilton è il vero sconfitto (ma anche Raikkonen...)

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover