11°

17°

tecnici bonatti

Calcagno: "Speravamo di tornare a casa tutti insieme"

Gino Pollicardo e Filippo Calcagno

Gino Pollicardo e Filippo Calcagno

Ricevi gratis le news
0

 "Non è facile parlare: Provo un grande dolore e tristezza perchè tutti e quattro speravamo di tornare a casa assieme". Così Filippo Calcagno, uno dei due tecnici italiani della "Bonatti", intervistato oggi durante la puntata di Agorà (Rai3) in collegamento dalla sua casa di Piazza Armerina.

«Eccome se si parlava di fuga. Pensavamo di trovare un’opportunità per fare questa cosa dall’ inizio, perchè passavano i giorni e vedevamo che non si muoveva niente. Anche perchè dal principio, fino al giorno 14 di agosto, noi non avevamo nessun tipo di notizia. Loro non ci dicevano niente»

Filippo Calcagno, dalla sua casa di Piazza Armerina, racconta nella puntata di Agorà (Rai3) i giorni della prigionia in Libia insieme ai suoi colleghi. "Il giorno 3 di agosto, perciò dopo quindici giorni dal rapimento, loro entrano e ci chiedono un numero da poter contattare e noi naturalmente diamo quello della Società: era l’unico che ricordavamo, gli altri li avevamo nei cellulari ma ci avevano tolto tutto. Noi glielo dicevamo: "Avete i cellulari, guardate lì dentro". Il giorno 9 - ha proseguito il tecnico siciliano - "entrano e ci dicono di fare una registrazione per 'spingerè a fare qualcosa. Ma ci torna un pò la speranza il giorno 14, quando ci chiedono di conoscere cose che solo noi sapevamo: a me chiedevano la data del matrimonio, e queste domande ci avevano un pò alimentato la speranza che si apriva la trattativa. Poi silenzio totale. E iniziano le ritorsioni, e ogni giorno aumentavano: non ci davano da mangiare, non ci facevano andare in bagno. Ci avevano detto di bussare alla porta se avevamo bisogno di andare in bagno, ma un giorno, quando Failla si è permesso di farlo, sono entrati e hanno iniziato a prenderlo a pugni. E da quel momento ci hanno proibito di bussare, lasciandoci un secchio per le nostre necessità".

"Mi trovavo in Libia dal 2008 e, fino al 2011 quando è scoppiata la Rivoluzione si poteva andare in giro senza problemi, poi certo, è aumentata la prudenza. Ma non penso tornerò in Libia". Così Filippo Calcagno, dalla sua casa di Piazza Armerina, ad Agorà su Rai3. "Resterò a casa a godermi la famiglia - aggiunge -. Certo, avevo fatto un progetto con la mia Azienda di finire l’impianto dove stavo lavorando e poi di andare in pensione, ma ora non sono ancora in pensione...".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Best: tutti i compleanni

FESTE PGN

Best: tutti i compleanni Foto

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

PARMA

Attaccano catena e lucchetto a una saracinesca: la bici resta a mezz'aria

6commenti

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna"

FUMETTI

Asterix e Obelix arrivano a Parma e gustano il prosciutto in una "taberna" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Criptovalute, il problemaè la mancanza di un governo

L'INCHIESTA

Bitcoin, il vero problema è la mancanza di un governo

di Giovanni Fracasso

Lealtrenotizie

Danneggia un'auto e fugge: preso

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

LIRICA

Festival Verdi: incassi oltre il milione, stranieri 7 spettatori su 10

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

3commenti

Calcio

Parma, tre punti d'oro

ambiente

Aumentano le polveri: restano i divieti. In attesa della pioggia Video

Ma Epson avverte: "Sarà l'ottobre più secco in sessant'anni"

Appello

Pertusi: «Muti senatore a vita? Giusto e doveroso»

1commento

Salsomaggiore

«In via Petrarca ci sentiamo abbandonati»

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

GAZZAFUN

Il gatto più bello di Parma: sospesa la votazione finale

il caso

Eramo: "Il conto dei servizi, il Comune lo fa pagare ai disabili?"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Brexit, nebbia fitta sulla Manica

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

VENEZIA

Stuprava la figlia minorenne e la "prestava": niente carcere, reato prescritto

3commenti

DA GENNAIO

E la Ue "sdogana" gli insetti a tavola

SPORT

Moto

Marquez a un passo dal Mondiale, Rossi secondo

Formula 1

Hamilton, pole numero 72. Vettel è secondo

SOCIETA'

IL DISCO

1st, il capolavoro dei Bee Gees

Narrativa

Roma, autopsia della borghesia

MOTORI

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro

IL TEST

Debutta la nuova Polo: ecco come va