15°

29°

carabinieri

Spaccio nella Bassa: in manette banda italo-albanese

Cocaina

Cocaina

Ricevi gratis le news
8

Si chiama "Operazione Grande Fiume", è stata eseguita dalla Compagnia Carabinieri di Fidenza e ha portato all'arresto di 9 componenti di una banda italo-albanese per spaccio di stupefacenti.

Nelle prime ore della mattina i Carabinieri hanno eseguito le 9 ordinanze cautelari emesse - su richiesta della Procura della Repubblica di Parma, che ha coordinato le indagini - dal Gip di Parma:  il gruppo è  ritenuto responsabile di spaccio di cocaina nella provincia di Parma. In manette, otto albanesi e un italiano. Si tratta di H. O., 34enne albanese; H. M., 33enne albanese; H. Y., 57enne albanese; C. W., 35enne italiano; K. A., 41enne albanese; K. E. 35enne albanese; R. D., 25enne albanese; G.U. 33enne albanese; N. A. 42enne albanese.

Ma già durante le indagini erano stati arrestati tre spacciatori, due italiani e un albanese: D.A. A., 36enne italiano;  H. E., 30enne albanese; S. G., 26enne italiano.


Le indagini sono cominciate nei primi mesi del 2014 e secondo quanto è emerso, la banda ha spacciato cocaina e hashish a decine e decine di tossicodipendenti della Bassa, fra Busseto e Polesine e Zibello. Durante le indagini sono stati sequestrati 300 g di cocaina e 700 di hashish, oltre a un piccolo quantitativo di sostanza da taglio e materiale per il confezionamento delle dosi.

L’attività d’indagine, eseguita dalla Stazione di Polesine Zibello in collaborazione con la Stazione di Busseto ed il Nucleo Operativo della Compagnia di Fidenza, è iniziata dopo aver ricevuto una serie di notizie che facevano pensare all’esistenza di un’attività strutturata e costante di spaccio nel comune di Polesine Parmense da parte di alcuni cittadini di origine albanese, aprenti tra loro, che vi risiedevano.

Il militari di Zibello hanno quindi iniziato un’attività di osservazione sui sospettati, già noti, che spesso venivano visti in prossimità di esercizi pubblici frequentati da assuntori di droga. Questi incontri, a volte, avvenivano in luoghi più "neutri": nei pressi dei palazzi municipali di Polesine e di Zibello, all’epoca non ancora arrivati alla fusione.

Le indagini hanno permesso di accertare che l’intera famiglia di cittadini albanesi riusciva ad approvvigionarsi di discreti quantitativi di cocaina da diversi canali, avvalendosi anche della collaborazione di altre persone, italiane e straniere, che svolgevano il ruolo di autisti. Era sempre "formato famiglia" e a domicilio la  “lavorazione” della droga  per poi spacciarla al minuto all’interno e nei pressi dei locali pubblici del paese o anche a domicilio.

Le indagini, terminate nel febbraio 2015, hanno consentito anche di individuare l’attività di spaccio portata avanti da due fratelli, anch’essi di origine albanese, residenti nel Comune di Busseto dediti allo spaccio al minuto tra Busseto e Fidenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • jan solo

    16 Marzo @ 19.12

    mi raccomando!! non metteteli in galera!!! sono quelli che ci pagano le ns pensioni!!!!!! almeno è quello che afferma il PD, ma io non ci credo!!

    Rispondi

  • filippo

    16 Marzo @ 13.40

    di italiani ce ne sono ben pochi.....mi pare

    Rispondi

    • Giovanni Ferrari

      16 Marzo @ 20.35

      gli italiani solitamente agiscono ad un livello più alto, rischiano meno e guadagnano di più. tipo le mafie, hai presente? o vogliamo far finta che è tutta colpa di 4 mareka?

      Rispondi

  • Berta

    16 Marzo @ 13.27

    Anche circa due anni fa c'è stata una retata in città per traffico di droga (si parlava di centinaia di chili tra eroina pura e cocainada spacciare in tutta Italia se non ricordo male) di una banda italo-albanese. Non se n'è saputo più niente, credo. Il parmigiano coinvolto che gli aveva fornito la base da quel che so in galera non c'è neanche andato...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Rischio attentati: barriere e new jersey a feste e mercati

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

1commento

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

11commenti

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

3commenti

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

tg parma

Parma, Matri ad un passo: sì del giocatore, oggi nuovo incontro Video

calcio

Parma, oltre 7.200 abbonamenti. In attesa del colpaccio

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

10commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti