21°

28°

carabinieri

Spaccio nella Bassa: in manette banda italo-albanese

Cocaina

Cocaina

8

Si chiama "Operazione Grande Fiume", è stata eseguita dalla Compagnia Carabinieri di Fidenza e ha portato all'arresto di 9 componenti di una banda italo-albanese per spaccio di stupefacenti.

Nelle prime ore della mattina i Carabinieri hanno eseguito le 9 ordinanze cautelari emesse - su richiesta della Procura della Repubblica di Parma, che ha coordinato le indagini - dal Gip di Parma:  il gruppo è  ritenuto responsabile di spaccio di cocaina nella provincia di Parma. In manette, otto albanesi e un italiano. Si tratta di H. O., 34enne albanese; H. M., 33enne albanese; H. Y., 57enne albanese; C. W., 35enne italiano; K. A., 41enne albanese; K. E. 35enne albanese; R. D., 25enne albanese; G.U. 33enne albanese; N. A. 42enne albanese.

Ma già durante le indagini erano stati arrestati tre spacciatori, due italiani e un albanese: D.A. A., 36enne italiano;  H. E., 30enne albanese; S. G., 26enne italiano.


Le indagini sono cominciate nei primi mesi del 2014 e secondo quanto è emerso, la banda ha spacciato cocaina e hashish a decine e decine di tossicodipendenti della Bassa, fra Busseto e Polesine e Zibello. Durante le indagini sono stati sequestrati 300 g di cocaina e 700 di hashish, oltre a un piccolo quantitativo di sostanza da taglio e materiale per il confezionamento delle dosi.

L’attività d’indagine, eseguita dalla Stazione di Polesine Zibello in collaborazione con la Stazione di Busseto ed il Nucleo Operativo della Compagnia di Fidenza, è iniziata dopo aver ricevuto una serie di notizie che facevano pensare all’esistenza di un’attività strutturata e costante di spaccio nel comune di Polesine Parmense da parte di alcuni cittadini di origine albanese, aprenti tra loro, che vi risiedevano.

Il militari di Zibello hanno quindi iniziato un’attività di osservazione sui sospettati, già noti, che spesso venivano visti in prossimità di esercizi pubblici frequentati da assuntori di droga. Questi incontri, a volte, avvenivano in luoghi più "neutri": nei pressi dei palazzi municipali di Polesine e di Zibello, all’epoca non ancora arrivati alla fusione.

Le indagini hanno permesso di accertare che l’intera famiglia di cittadini albanesi riusciva ad approvvigionarsi di discreti quantitativi di cocaina da diversi canali, avvalendosi anche della collaborazione di altre persone, italiane e straniere, che svolgevano il ruolo di autisti. Era sempre "formato famiglia" e a domicilio la  “lavorazione” della droga  per poi spacciarla al minuto all’interno e nei pressi dei locali pubblici del paese o anche a domicilio.

Le indagini, terminate nel febbraio 2015, hanno consentito anche di individuare l’attività di spaccio portata avanti da due fratelli, anch’essi di origine albanese, residenti nel Comune di Busseto dediti allo spaccio al minuto tra Busseto e Fidenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • jan solo

    16 Marzo @ 19.12

    mi raccomando!! non metteteli in galera!!! sono quelli che ci pagano le ns pensioni!!!!!! almeno è quello che afferma il PD, ma io non ci credo!!

    Rispondi

  • filippo

    16 Marzo @ 13.40

    di italiani ce ne sono ben pochi.....mi pare

    Rispondi

    • Giovanni Ferrari

      16 Marzo @ 20.35

      gli italiani solitamente agiscono ad un livello più alto, rischiano meno e guadagnano di più. tipo le mafie, hai presente? o vogliamo far finta che è tutta colpa di 4 mareka?

      Rispondi

  • Berta

    16 Marzo @ 13.27

    Anche circa due anni fa c'è stata una retata in città per traffico di droga (si parlava di centinaia di chili tra eroina pura e cocainada spacciare in tutta Italia se non ricordo male) di una banda italo-albanese. Non se n'è saputo più niente, credo. Il parmigiano coinvolto che gli aveva fornito la base da quel che so in galera non c'è neanche andato...

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Morto svedese Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Lutto nel cinema

E' morto l'attore Michael Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

Serena Williams sulla copertina di Vanity (Ed. Usa)

Il caso

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

sassari

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Autovelox e autodetector: la mappa dei controlli

Autovelox (foto d'archivio)

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana 

Lealtrenotizie

Fa la pipì in piazzale Matteotti: 450 euro di multa

polizia municipale

Fa la pipì in piazzale Matteotti: 450 euro di multa

Multato anche un uomo disteso sulla panchina

8commenti

il caso

Vetri rotti, vandali/ladri in azione: la mappa dell'emergenza

3commenti

polizia

Arancia meccanica in un kebabbaro (con rapina) di piazzale della stazione: presi due giovani

2commenti

Fatto del giorno

Gara Tep-Busitalia: perquisizioni a Smtp

Il caso

Ancora vandali in Battistero, emergenza baby gang Video

1commento

Politica

Nuova giunta, il rebus dell'assessore all'Ambiente Video

Primo Consiglio tra 15 e 20 luglio

disagi

Temporale su Parma: cellulari, problemi a singhiozzo sulla linea Tim

2commenti

paura

70enne si ritrova con i ladri in casa in zona via La Spezia

2commenti

contratto

Lucarelli crociato per il 10° anno: sarà il più vecchio della B

7commenti

carabinieri

Presi e denunciati i due scippatori di Monticelli: sono giovanissimi

3commenti

Acquedotto

Guasto riparato, torna l'acqua in via Spezia

Il ripristino dell'erogazione è già avvenuto a fine mattinata, dopo una breve interruzione

IL CASO

Truffa milionaria, agente immobiliare condannato a 7 anni e mezzo

furti

Svaligiato il circolo Rapid

2commenti

ATENEO

Preghiera musulmana, inaugurato lo spazio

30commenti

il caso

Sequestro Dall'Orto, nuove indagini dopo 29 anni

TRIBUNALE

Armi e bossoli in casa, primi due patteggiamenti per la banda dei sardi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Pd, quanti errori dietro l'ennesima batosta

di Stefano Pileri

10commenti

ITALIA/MONDO

TORINO

Fuggi fuggi in piazza San Carlo, indagata la Appendino

salute

Vaccini: in Sardegna, tetano dopo 30 anni. Morta bimba a Roma per morbillo

SOCIETA'

salute

Drogometro, in 8 minuti scova gli ''sballati'' alla guida

INFORMATICA

Maxi attacco hacker in Russia e Ucraina

SPORT

SEMIFINALE

Gli azzurrini in dieci: la Spagna dilaga

vela

Coppa America, trionfo New Zealand. Primo sfidante Luna Rossa. Azzurra? Forse torna

MOTORI

LA PROVA

Nissan, 10 anni di Qashqai. Ecco come va il nuovo Foto Dati tecnici

ANTEPRIMA

Arona, ecco il Suv compatto secondo Seat