20°

33°

ricorso bocciato

Movida: niente alcolici dopo le 23 in via D'Azeglio

Movida, niente alcolici dopo le 23 in via D'Azeglio
Ricevi gratis le news
10
 

Niente alcolici dopo le 23 in quattro bar della movida dell'oltretorrente. Il Tar boccia il ricorso dei titolari dei bar di via d'Azeglio che si trovano di fronte all'ospedale Vecchio. Mama e Surfer's Den si sono visti rispedire al mittente il loro ricorso contro la decisione del Comune che aveva imposto il divieto di somministrazione-vendita di bevande alcoliche dalle ore 23 alle ore 6 del mattino a partire dal 23 marzo.

I giudici del Tar partono dal fatto «che il provvedimento impugnato è stato adottato su richiesta avanzata dalla Questura di Parma sul presupposto di una accertata effettiva condizione di pericolo per la circolazione stradale, sia per gli avventori dei locali che per i cittadini in transito». Un altro aspetto che ha convinto il tribunale amministrativo a bocciare la richiesta dei titolari dei bar è la situazione di pericolo «derivante dallo stazionamento di numerosi avventori sulla sede stradale nella parte antistante ai locali».

Un po' di storia -  PARMA XL - LA MOVIDA CHE DIVIDE:  Leggi lo speciale

Leggi tutte le Top News: 24 ore PARMA - ITALIA/MONDO - SPORT

24 ORE PARMA - Top news città e provincia

24 ORE ITALIA-MONDO - Tutte le flash news 

24 ORE SPORT - Top news

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giuseppe

    07 Aprile @ 17.39

    Giustissimo! Anzi, sacrosanto! E state pur certi che nessun giudice abrogherà mai un provvedimento del Questore per SUPERIORI ragioni di sicurezza e ordine pubblico: vogliamo scommettere? Fatevene una ragione e distribuite più cappuccini e brioches appena sfornate al mattino presto! Si guadagna benissimo anche così, credetemi.

    Rispondi

  • mikmiktnt

    07 Aprile @ 15.56

    Io non sono un fan della movida, anzi... ma trovo l'ordinanza ingiusta ed insulsa. Gli avventori, dopo le ventitre, si riforniranno dagli altri locali di via d'azeglio, spostando il problema semplicemente da un'altra parte. Non si risolverà niente... come sempre....

    Rispondi

  • Filippo

    07 Aprile @ 14.20

    filippo.cabassa.1970@gmail.com

    Quando manda l'educazione è necessaria la repressione

    Rispondi

  • supermanz

    07 Aprile @ 13.59

    ennesimo grande risultato per casa e la giunta pizzarotti! giustamente perchè premiare i lavoratori che si rompono la schiena per portare a casa la pagnotta quando li puoi far fallire e finire in mezzo a una strada dopo tanti sforzi? continuiamo così allora

    Rispondi

  • io

    07 Aprile @ 13.43

    Per bastet: quando passa l'ambulanza in emergenza (ben visibile grazie ai lampeggianti blu ed eventualmente la sirena) la folla si allarga parecchio tempo prima e la lascia passare tranquillamente, come è SEMPRE successo e con meno perdita di tempo di quando, facendo lo slalom tra autobus macchine e motorini, accade durante il giorno. Se poi volete il silenzio totale, gli spacciatori e gli sfaccendati che hanno già colonizato tutte le vie attigue dell'oltretorrente si stanno già sfregando le mani; ancora un po' di divieti e anche via d'azeglio filamente sarà silenziosissima, al massimo sentirete qualche urla da accoltellamento o il rumore di qualche bottiglia infranta in testa....

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Salvador Dalì, a 28 anni dalla morte i celebri baffi intatti

Spagna

A 28 anni dalla morte i baffi di Salvador Dalì sono intatti

Vinicio Capossela insieme alla Filarmonica Toscanini: le foto della serata a Parma

Parma

Capossela insieme alla Filarmonica Toscanini: le foto

Barbara Weldens

Barbara Weldens

FRANCIA

La cantante Barbara Weldens muore folgorata durante un concerto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

Mangiano pollo avariato, studenti intossicati

VARANO

Mangiano pollo avariato, studenti intossicati

Inchiesta sulle bollette

Luce, acqua e gas: storie di ordinaria vessazione

MASSACRO

Solomon, decine di colpi sui corpi anche dopo la morte

weekend

Feste campestri, cavalli e silent party: l'agenda del sabato

Testimonianze

Notte di paura per i parmigiani a Kos

Soragna

I residenti contrari all'arrivo dei profughi

Auguri capitano

Parma, il Parma, la famiglia: i 40 di Lucarelli

Fortuna

Fidentino gratta e vince 100 mila euro

Noceto

Quella croce che protegge la valle di Cella

via milano

Lite al parco: magrebino ferisce italiano con le forbici Video

2commenti

IL CASO

Ramiola, taglia i cavi per far tacere le campane

6commenti

incidente

Scontro fra una moto, due auto e un camion in via Traversetolo: un ferito grave

carabinieri

Pusher in viale Vittoria: un parmigiano fotografa il blitz La sequenza

3commenti

COMUNE

Un caso di dengue a Parma: disinfestazione in via Imbriani e al Barilla Center

Tecnici in azione per tre notti

1commento

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

ANTEPRIMA GAZZETTA

Bollette anomale e strani anticipi da pagare: le storie sulla Gazzetta di Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

1commento

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

il caso

E il Comune di Sesto riceve la fattura per la salma di Amri: 2.160 euro

Terremoto

Scossa di magnitudo 3.6 fra Veneto e Lombardia

SPORT

parma calcio

I 40 anni di capitan Lucarelli: speciale Gazzetta Video

parma calcio

Qui Pinzolo: la foto-cronaca del primo giorno di allenamenti

SOCIETA'

IL DISCO

Deep Purple, dal Giappone con furore

MANTOVA

Amiche muoiono per un incidente in scooter. Quell'ultimo video su Fb

MOTORI

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up

EMISSIONI

Anche Audi gioca d'anticipo: interventi su 850mila diesel